[SEGNALAZIONE] Il Battesimo di Sangue

Da oggi nelle librerie il prequel di Dracula a firma di Natascia Luchetti

Salve a tutti!

Il Battesimo di Sangue di Natascia LuchettiBeh, che dire! Non c’è, credo, momento migliore della giornata di questo per segnalarvi l’uscita, oggi, martedì 31 ottobre 2017, del romanzo di Natascia Luchetti intitolato “Il Battesimo di Sangue” edito da Delrai Edizioni. Si tratta del prequel di “Dracula“.

Per potervi presentare al meglio questa gustosissima e imperdibile novità riporterò qui di seguito trama e sinossi del romanzo, quelli che io chiamo dati tecnici del romanzo e, per concludere, qualche breve nota biografica dell’autrice.

Ma procediamo con ordine e metodo e partiamo dalla trama e dalla sinossi del romanzo:

Il Battesimo di Sangue di Natascia Luchetti

TRAMA:

Lui era il Male, lui era la cagione. Ricordava perfettamente il suo nome e il posto che occupava quasi al vertice di questo mondo maledetto: lui era Dracula.

«Siamo comunque perduti, vi rendete conto? Stiamo marciando verso qualcosa che non ci apparterrà mai più» ribadì, con voce spezzata.

«Stiamo soltanto cercando di morire nello stesso modo in cui abbiamo vissuto» controbatté Nicolai, senza lasciargli altre parole da dire. 

SINOSSI:

La storia del mostro che ha attraversato i secoli per amore resiste e si rinnova in un tempo immortale. Ogni mito ha il suo inizio ed è sufficiente un solo passo nelle ombre per rimanere prigionieri in eterno della sorte invisa: l’uomo sparisce a favore della bestia. La giustizia punisce coloro che rinnegano Dio, toglie loro l’anima e con questa gioca all’infinito, lasciando che la realtà dei fatti scompaia agli occhi dei mortali. Questa è la vera storia di uno spirito corrotto, ma umano, che parla a nome dell’amore assoluto e della brutalità dell’imperfezione. La rinascita di Dracula prende vita e trasforma la verità in leggenda.

Procediamo ora con i dati tecnici del romanzo:

Il Battesimo di Sangue di Natascia LuchettiGenere
Horror Romance
Collana
Gemma
Pagine
68
Data di uscita
E-book: 31 ottobre 2017
Cartaceo illustrato: prossimamente
Prezzi
E-book: gratuito
IBSN 978-88-99960-36-0
Cartaceo illustrato: 8,99 euro
IBSN 978-88-99960-35-3

Ed ora, per terminare come si deve questa segnalazione ecco a voi alcune brevi note biografiche dell’autrice:

Natascia Luchetti è nata a Osimo nel 1988. Cresce poco distante da lì, in una famiglia amante del genere horror che l’ha influenzata enormemente facendola appassionare alla lettura. All’età di sei anni conosce Dracula di Stoker ed è subito colpo di fulmine, fino a quando Coppola non fa esplodere in lei l’amore eterno per questa figura controversa. Il gotico fa parte della sua essenza; le tenebre in contrasto con la luce l’hanno sempre portata a voler sondare le sfumature dell’umanità e della mostruosità. La passione per il Medioevo e per il mistero ha poi fatto nascere in lei il bisogno di trasformare i suoi scritti da romanzi a vere e proprie leggende in cui il sogno si mescola all’incubo, in cui i confini tra bene e male si assottigliano e si perdono nella complessità del creato.

Invitandovi caldamente a non lasciarvi sfuggire la possibilità di gustarvi questo romanzo ringrazio di tutto cuore tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

A presto! 🙂

Il Battesimo di Sangue di Natascia Luchetti

Annunci

Tutto questo ti darò vince il Premio Planeta

Il nuovo romanzo di Dolores Redondo si aggiudica l’edizione di quest’anno del Premio Planeta

Salve di nuovo!

Copertina romanzo "Tutto questo ti darò"

Fedele sostenitore del detto “Non c’è due senza tre” eccomi ancora di ritorno. Stavolta voglio segnalarvi che il romanzo di Dolores Redondo, intitolato “Tutto questo ti darò“, si è aggiudicato l’edizione di quest’anno del Premio Planeta. Per maggiori informazione e per una presentazione del romanzo in questione, edito da DEA PLANETA riporto qui di seguito il comunicato ufficiale:

DeA Planeta - narrativa

                 Vincitrice del Premio Planeta 2016,Premio Planeta
selezionata nella shortlist del CWA International Dagger,
il più importante premio di crime europeo.

Pubblicato in Spagna lo scorso novembre,
350.000 copie vendute, in corso di traduzione in 22 Paesi.

Un noir appassionante sulla violenza dei pregiudizi
i conflitti di una famiglia segnata da segreti inconfessabili.

“Dolores Redondo è la regina del literary thriller.”
Carlos Ruiz Zafón

DAL 17 OTTOBRE IN LIBRERIA

Dolores REDONDO
TUTTO QUESTO TI DARÒ

AUTRICE IN ITALIA DAL 23 AL 27 OTTOBRE:
TORINO, MILANO E ROMA
DISPONIBILE PER INTERVISTE

Gli appuntamenti con l’autrice:

  • Lunedì 23 ottobre alle ore 18.30, presentazione del libro presso ilCircolo dei Lettori di Torino(via G. Bogino, 9).
    Interviene l’autore Enrico Pandiani.
  • Mercoledì 25 ottobre alle ore 18.00, presentazione del libro presso l’Instituto Cervantes di Roma(Piazza Navona 91).
    Interviene la giornalista Alessandra Rotolo.

Tutto questo ti darò

Data di uscita: 17 ottobre
pp. 544 – euro 16,50
traduzione di Ascanio Temonte

Quando una coppia in divisa bussa alla sua porta, Manuel, scrittore di successo ossessivamente dedito alla stesura del prossimo bestseller, intuisce all’istante che dev’essere accaduto qualcosa di grave ad Alvaro, l’uomo che ama e al quale è sposato da anni. E infatti il corpo senza vita del marito è stato ritrovato al volante della sua auto, inspiegabilmente uscita di strada tra le vigne e i paesaggi scoscesi della Galizia, a chilometri di distanza dal luogo in cui Alvaro avrebbe dovuto trovarsi al momento dell’incidente. Sconvolto, Manuel parte per identificare la salma. Ma giunto a destinazione si ritrova invischiato in un intrico di menzogne, segreti e omissioni che ha al centro la ricca e arrogante famiglia d’origine del marito. Con l’aiuto di Nogueira, poliziotto in pensione dal carattere ruvido, e di Padre Lucas, il prete locale amico d’infanzia di Alvaro, Manuel indaga sulle molte ombre nel passato dei Muñiz Dávila e sulla vita segreta dell’uomo che si era illuso di conoscere quanto se stesso.

Serrato, sorprendente e ricco di atmosfera, Tutto questo ti darò è un thriller psicologico dalla sensibilità finissima, capace di indagare con la stessa onestà le dinamiche del cuore e quelle – troppo spesso malate – della nostra società.

Scarica qui la rassegna stampa straniera di Tutto questo ti darò di Dolores Redondo.

Dolores RedondoDOLORES REDONDO  ha studiato Legge e lavorato nel mondo del business per anni prima di diventare scrittrice a tempo pieno. I suoi romanzi hanno venduto oltre 1.000.000 di copie nella sola Spagna e sono stati tradotti in 35 lingue.

 

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Copertina romanzo "Tutto questo ti darò"

Burlesque e delitti alle Librerie.coop Ambasciatori

Prima presentazione di Burlesque e delitti di Mariel Sandrolini a Bologna

Salve a tutti!

In questa domenica pomeriggio voglio darvi notizia di una presentazione che vedrà in scena una delle autrici più amate di casa Golem Edizioni.

Lunedì 6 marzo 2017, a partire dalle ore 18.00, presso le Librerie.coop Ambasciatori di Bologna si terrà la prima presentazione del nuovo libro di Mariel Sandrolini, intitolato “Burlesque e delitti“, edito da Golem Edizioni!

Per potervi fornire un’informazione la più completa ed esaustiva possibile riporto qui di seguito il testo dell’email ricevuta dall’ufficio stampa della Golem Edizioni:

burlesque-e-delitti_cover2

Carissimi,
torna puntuale la “regina del giallo” bolognese Mariel Sandrolini con una nuova, attesissima avventura del commissario Marra!

Vi aspettiamo lunedì 6 marzo alle ore 18 alle Librerie.coop Ambasciatori (via degli Orefici, 19 – Bologna) per la prima presentazione di Burlesque e delitti.

Intervengono:
Matteo Lepore, Assessore al Turismo
Federica Mazzoni, Presidente Commissione Cultura
Anna Grazia Fersini, Ispettore Capo della Polizia di Stato
Al piano: Stefano Balboni
Sarà presente l’editore Giancarlo Caselli

L’evento è sponsorizzato dal Gran Bar di Bologna

Il romanzo
Perché un integerrimo direttore di banca sembra essersi trasformato in un astuto ladro? Cosa si cela dietro il furto di alcuni documenti e di un plastico in uno studio di architettura? Perché a Bologna vengono compiuti efferati omicidi e sui cadaveri viene lasciato un canarino di velours giallo? Queste sono le domande a cui il commissario Marra deve trovare le risposte indagando tra i loschi traffici di una banda di quartiere che sembra avere il suo fulcro in un locale di burlesque mentre, a intorbidire ancora di più le acque, gli eventi si intrecciano con le cospirazioni della Confraternita. Il tutto è, come sempre, accompagnato dal susseguirsi dei simpatici siparietti familiari di Marra e della sua Clelia.

L’autrice
Mariel Sandrolini: scrittrice bolognese “noir e non solo!” Ha iniziato a scrivere da bambina, vincendo in terza media un premio nazionale su un tema di classe.
Tra le sue numerosissime pubblicazioni: Le scelte di Erica e La mia vendetta avrà la tua firma per Pendragon, Il commissario Marra e il caso Bondage per Damster Edizioni. Ha vinto numerosi premi e molti suoi racconti sono all’interno di antologie letterarie.
Il commissario Marra con questa indagine è giunto al suo sesto episodio, Golem Edizioni ha già pubblicato le sue precedenti indagini, tra cui Le prime indagini, La chiusa del Battiferro e Il caso del Ghetto Ebraico.

Restando a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione o chiarimento, vi ringraziamo per l’attenzione e la cortese diffusione.

Invitandovi calorosamente a partecipare a questa presentazione ringrazio di cuore tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

burlesque-e-delitti_cover2

Premio Letterario Città di Castello 2017

Giovedì 2 marzo 2017, Roma Conferenza stampa XI edizione Premio Letterario Città di Castello

Salve a tutti!

Eccomi di ritorno anche in questo pomeriggio per segnalarvi che giovedì prossimo, 2 marzo 2017, a partire dalle 11.30, a Roma, presso Spazio5, in via Crescenzio, 99/d si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’XI Edizione del Premio Letterario Città di Castello.

Allo scopo di fornirvi le informazioni più complete ed esaustive in merito riporto di seguito il comunicato stampa inviatomi per e-mail da parte dell’ufficio stampa che si occupa di gestire la comunicazione dell’evento:

Premio Letterario Città di Castello 2017

XI edizione

 Premio Letterario Città di Castello

 

Al via la nuova edizione del concorso letterario di opere inedite. L’anonimato

 completo in tutte le fasi di selezione e valutazione dei testi e la giuria illustre

presieduta da Alessandro Quasimodo, i punti di forza della manifestazione umbra.

22 febbraio 2017. È online il bando dell’XI edizione del Premio Letterario Città di Castello. Promosso dall’Associazione culturale Tracciati Virtuali e diretto da Antonio Vella, il concorso dedicato alle opere inedite nelle sezioni di Narrativa, Saggistica e Poesia, si riconferma anche quest’anno uno degli appuntamenti principali con le nuove voci del panorama letterario nazionale. E non solo per l’ormai consolidata popolarità di cui gode sul territorio e a livello nazionale, ma anche per gli obiettivi sempre più ambiziosi da cui è animato, tanto da meritare per tre anni consecutivi la concessione dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Fiore all’occhiello della competizione nel 2017 è la giuria, che vanta personalità di grande prestigio del mondo dell’arte e della cultura. Anche quest’anno il compito di presiedere è affidato all’attore e regista Alessandro Quasimodo, e sono riconfermati i nomi di Anna Kanakis, attrice e scrittrice, Alessandro Cecchi Paone, giornalista e conduttore televisivo, Claudio Pacifico, Ambasciatore d’Italia, Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri. Entrano in giuria per la prima volta Antonio Padellaro, giornalista ex-direttore de Il Fatto Quotidiano, Francesco Petretti, scrittore e autore di documentari, Marinella Rocca Longo, docente dell’Università degli Studi Roma Tre, e Giovanni Zavarella, critico d’arte e letterario.

Terra ricca di scrittori, l’Italia, e di iniziative che hanno l’obiettivo di dare una possibilità a nuove interessanti voci nel mare magnum dell’esordio narrativo. Infatti, se è vero che il lavoro di scouting nel mondo editoriale è costante, è altrettanto vero che la difficoltà maggiore di un giovane autore resta sempre quella di farsi ascoltare, magari con la stessa attenzione riservata a un nome già noto. Ed è questo uno dei punti di forza del Premio Letterario Città di Castello.

I criteri di selezione e di votazione delle opere ammesse non potrebbero infatti essere più democratici: tutti gli aspiranti scrittori sono chiamati a inviare il proprio testo inedito alla Segreteria del Premio entro il 30 giugno 2017. E a tutti gli scrittori è garantito il più completo anonimato. Niente giochi di potere, dunque, niente favoritismi grazie a conoscenze personali. Lo scrittore alle prime armi ha le stesse possibilità di un autore famoso di vincere e di vedere pubblicata la propria opera con la casa editrice indipendente LuoghInteriori.

Oltre alle tre sezioni tradizionali a tema libero, il Premio prevede per l’XI edizione due Sezioni Speciali. La prima, diretta dall’Ambasciatore d’Italia Claudio Pacifico, Mondi e Culture sulle sponde del Mediterraneo, ha l’obiettivo di favorire la reciproca conoscenza tra la cultura italiana e quella araba. Il premio viene assegnato ogni anno a scrittori che grazie alle proprie opere, tradotte in italiano o in arabo, promuovono il dialogo fra l’Italia e i Paesi arabi della Riva Sud del Mediterraneo.

La seconda, 1970-2020: Verso il 50° anniversario della Regione Umbria, nasce invece per incentivare le ricerche e lo studio sull’importante patrimonio culturale e storico della regione Umbria, dalla più generale dimensione storico-politica alla più circoscritta realtà tematico-settoriale dedicata alla politica istituzionale, economica, sociale, ambientale e agricola.

Il Premio Letterario Città di Castello è promosso dall’Associazione Culturale Tracciati Virtuali con il patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Città di Castello, Società Dante Alighieri, Università per Stranieri di Perugia, Associazione Italiana Biblioteche sezione Umbria, Fondazione Centro Studi Villa Montesca. Main Sponsor LuoghInteriori edizioni. Sponsor WTP, Banca di Anghiari e Stia, Punto Notte Blu, Grafiche 2001, ModulGrafica Forlivese, Alessandro Gherardi.

Premio Letterario Città di Castello 2017

XI edizione 

http://www.premioletterariocdc.it
www.facebook.com/Premio-LetterHYPERLINK “http://www.facebook.com/Premio-Letterario-Citt%E0-di-Castello”aHYPERLINK “http://www.facebook.com/Premio-Letterario-Citt%E0-di-Castello”rio-Città-di-Castello

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Perché non cento?

Presentazione silloge poetica di Alessandro Pagani

Salve a tutti di nuovo!

Come vi avevo annunciato poco fa rieccomi tra voi per occuparmi nuovamente di Poesia. Prima in veste di presentatore di eventi ed ora sempre in veste di presentatore ma di libri e più precisamente di una silloge poetica. Si tratta della prima silloge scritta da Alessandro Pagani, un poeta alquanto promettente. La raccolta s’intitola, come anche questo articolo, “Perché non cento?” ed è edita da Alter Ego Edizioni Per presentarvela al meglio utilizzerò il materiale, scheda libro e biografia nonché l’immagine di copertina con la quale adornerò questo articolo, ricevuti dall’autore stesso.

Cominciamo quindi con la scheda libro:

Copertina di "Perché non cento?" di Alessandro PaganiAutore: Alessandro Pagani

Titolo: Perchè non cento?

Casa Editrice: Alter Ego / Augh – ISBN 9788893430005

Collana: Nuvole

Data di uscita: Aprile 2016

Prefazione: Vincenza Fava

Genere: Poesia

Periodo: Contemporaneo

Prezzo: Euro 9,90

Link per l’acquisto: http://www.aughedizioni.it/prodotto/perche-non-cento/

FB: https://www.facebook.com/perchenon100

 

Alcuni brevi estratti, ed una poesia:

  1. L’orario è ora rio / per l’arrivata / perla a riva / torna all’amata / parlavi d’amore / ma d’ore ti priva / chi usa domani / chiuso di mani…….
  2. Indi via è l’invidia, alla base del testo,: “Oh te…..Remo…..otteremo il gesto”? Periremo remando, se Re mando al suo trono, torno Rom o lottando, io tramando il suo dono.
  3. Io mi dico maledico ma le dico: “Lei mi celia, mia Alice, lei mo modica e lo dice”! Poi mi cala il di lei calice, in quel dì di lode a Cadice; io mi dico: “Lì c’è il docile”! Rimettendo a posto il focile.
  4. Luci di stelle lucide stelle / si desta d’ali d’estate il lido / lui dista cieli di steli decisi / celesti distese e stili delusi / scelti da illuso stolto e colluso / coll’uso si tedia solo l’ottuso / so tutto orsù sorridi sol tu / tu sol tanto io poco do / Re mi fa sol-e suona medesimo / andiamo mes enfants: Luigi XIV

 

Biografia autore:

Alessandro Pagani è nato nel 1964 a Firenze. Appassionato di poesia da sempre, ha fatto parte negli anni ’80 del movimento artistico underground fiorentino “Pat Pat Recorder”. Nel 1988 inizia un percorso come musicista con svariati gruppi tra i quali gli Stropharia Merdaria, Parce Qu’Il Est Triste, Hypersonics (con cui ha partecipato ad Arezzo Wave), Subterraneans e successivamente con i Valvola, insieme ai quali fonda l’etichetta discografica Shado Records, attiva sino al 2007. Attualmente è batterista della desert rock band Stolen Apple, con la quale ha fatto uscire l’album di debutto “Trenches”.

“Perchè non cento”? edito da Alter Ego, è la sua prima pubblicazione, dopo il libretto autoprodotto del 2011 “Le Domande Improponibili” (tutto quello che avreste voluto sapere sulle risposte, e non avete mai osato chiedere).

Sinossi:

Perchè non cento“? è il primo libro di Alessandro Pagani, edito da Alter Ego / Augh di Viterbo ed uscito il 31 Marzo 2016. Un libro che gioca con il caleidoscopico mondo delle parole tra combinazioni e scambi di lettere, calembours, rime, sonetti, anagrammi ed assonanze fonetiche, in un puzzle originale composto da 99 poesie atipiche che sorprendono. Risultato di una ricerca libera che punta ad un nuovo modo di scrivere nella reinterpretazione del linguaggio per combinare originalità, estro e sperimentazione : frutto di un’arte highbrow o lowbrow? In realtà niente di tutto questo, la poesia di Pagani è uno schietto ed istintivo inno alla vita e alle sue infinite sfaccettature, contenente vena umoristica, gusto genuino per la parodia, svolte imprevedibili delle emozioni, in un susseguirsi di celebrazioni ritmiche ed intuizioni iperboliche, come nella poesia  Ah, lì c’è Alice:

 

Io mi dico maledico ma le dico:

“Lei mi celia, mia Alice,

lei mi modica e lo dice”!

Poi mi cala il di lei calice,

in quel dì di lode a Cadice:

io mi dico: “Lì c’è il docile”!

Rimettendo a posto il focile.

 

Ma lì c’era Lucio il trucio,

che mi fece un gran bel bucio,

e di dolo dolsi a fuga,

sul gran lido dell’acciuga.

 

E mi brucio per la lei.

 

Sarda: alice degli Dei.

 

L’autore non teme la grande tradizione letteraria, nè la cultura popolare, come nei richiami danteschi “nel mezzo del camin di nostra baita / mi ritrovai una merla poco scura“, od il verso rifatto dalla Canzona di Bacco “perciò ricorda la gioia è una scelta / come passante che prende la via / questa la somma del sommo volere: / chi vuol esser lieto / che lieto ne sia” o come nei proverbi ristrutturati: “rosso di sera / comunista al tramonto / che succede se fai / prima dell’oste il conto“. Senza dimenticare versi brillanti quali: “aprite i limoni / e troverete sole amaro“, oppure musicali come: “e nota bene sopra no / leggi tra i vibrati / me lo dia il suo no / se ci siamo accordati“…..Tutti richiami ad uno studio sul mero significato della parola poesia, che non deve essere per forza legata ad uno schema testuale ormai stereotipato basato su esperienze ovvie ed eccessi culturali: la poesia è istinto, emozione cosciente che diventa incosciente, la parola messa al posto giusto in un luogo incomprensibile, il semplice e misterioso intreccio alchemico tra fantasia e logica: lì dove ogni pensiero lascia la mediocrità, e diventa sogno.

————————————————————————————————————–

Poesia in movimento: perchè non cento? E’ uscito il primo libro di Alessandro Pagani dal titolo “Perchè non cento”? edito da Alter Ego/Augh di Viterbo: novantanove poesie atipiche legate tra loro attraverso giochi di parole, rime, anagrammi, versi liberi e assonanze fonetiche, alla ricerca di nuove forme di scrittura caratterizzate da guizzi romantici, concessioni goliardiche ed intuizioni iperboliche, in un diverso linguaggio poetico. “Se fossi fuoco brucerei lo mondo, se fossi vento lo tempesterei, se fossi acqua l’annegherei, se fossi Dio, con questo tempaccio…..fuggirei anch’io”. Il nuovo Cecco Angiolieri? Ai poster, manifesti e locandine, l’Ade senz’Enza, che perse il phon.

————————————————————————————————————-

“Perchè non cento”? edito da Alter Ego / Augh Edizioni di Viterbo (data di uscita 31 Marzo 2016), è la prima pubblicazione di Alessandro Pagani: 99 poesie accomunate da giochi di parole, doppi sensi, anagrammi, versi liberi, concessioni goliardiche ed intuizioni iperboliche, alla ricerca di nuove forme di scrittura caratterizzate da improvvisazioni ritmiche e contaminazioni sperimentali: frutto di un’arte high-brow o low-brow? In realtà niente di tutto questo, perchè ci troviamo di fronte ad una poesia atipica ma e allo stesso tempo legata alla tradizione, alla rima, alla canzone, al sonetto, allo stilnovo e alle avanguardie del Novecento. Tutto nacque un’estate di alcuni anni fa nei giardini dei Campi Lunghi di San Felice a Ema presso Firenze, quando nelle lunghe passeggiate con la fidata Lona – pastore tedesco – mettevo a frutto le mie esperienze poetiche confrontandomi tra il presente incerto del mondo ed il futuro dell’uomo, in un’altalena di ricordi personali e destini comuni ancora da rivelare. Senza mai perdere di vista il ‘gioco’ (la conoscenza enigmistica nell’opera ha un ruolo fondamentale), ho cercato, nelle mie composizioni, di fantasticare  dentro quei territori che l’uomo conosce e allo stesso tempo ancora sottovaluta nel suo significato più recondito, come l’amore  sofferto e mai raggiunto, la morte e i suoi misteri, la natura violata dalle ferocie del nostro tempo, in una personale ricerca di nuovi traguardi pseudo-letterari, fino all’arduo e affascinante tentativo d’immaginare la conquista di  terre poetiche ancora da percorrere. Spingendomi in un limbo poetico inesplorato il cui orizzonte non è necessariamente  la fine, ma l’inizio di un nuovo modo di pensare, libero da vincoli e luoghi comuni che possa avvicinare la distanza tra la felicità dell’anima e l’uomo, mi sono immaginato in un’esclusiva trama che ha come personaggi le parole, le sue trasformazioni, e le riguardanti emozioni. Quelle stesse suggestioni per le quali il lettore sorrida nelle chiusure delle composizioni: eppure un attimo dopo lo stesso sarà richiamato ad un’esplorazione più attenta – e talvolta grottescamente malinconica – dei doppi sensi delle frasi e delle combinazioni del linguaggio; e quello che prima sembrava avere un chiaro significato, riporta poi a differenti acrobazie del cuore. Sta a chi legge decifrare le stesse, per fare  tesoro del fascino che una composizione poetica può regalare. Perchè la poesia possiede una delle magie più rare: quella di far volare ogni fantasia. E sebbene sia quest’ultima che guida ogni estro creativo, le mie  poesie  in fase di atterraggio lasciano un messaggio concreto e di certo non banale: dove vive passione, creatività, e fame di conoscenza, non esiste mediocrità.

——————————————————————————————————————

Finalmente qualcosa di diverso e inaspettato, un modo di scrivere fresco e frizzante che reinterpreta lettere e parole. Oltre a poesie molto belle maggiormente ‘tradizionali’ , questo scrittore esordiente combina originalità, estro e sperimentazione in un risultato godibile e non banale. Consigliato.

RECENSIONI LIBRO:

http://www.comunicati-stampa.net/com/perch-non-cento-di-alessandro-pagani.html

http://www.comunicati-stampa.net/az/az-41426/Alessandro_Pagani

http://www.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/388361.html

http://www.informazione.it/c/41BBE43C-E812-490D-BBAF-92E65CB5E639/Perche-non-cento

http://www.chimiconsigliaunlibro.it/index.php?option=com_fabrik&view=table&tableid=54&calculations=0&resetfilters=0&Itemid=147&lang=it

http://www.libridaleggere.net/perche-non-cento/

http://gossip.libero.it/focus/35386620/perch%C3%A8-non-cento-di-alessandro-pagani/alessandro-pagani/?type=

http://www.wuz.it/biografia/475134/Pagani-Alessandro.html

http://www.lineefuture.it/perche-non-cento-le-poesie-di-pagani/

http://www.sevenblog.it/perche-non-cento/

http://www.liberaillibro.com/perche-non-cento/

http://peccati-di-penna.blogspot.it/2016/04/segnalazioni-10.html

http://www.prosaepoesia.net/lettere-allautore/lettori-e-scrittori/#presentazionepagani

http://www.mebook.it/file/view/123137/perche-non-cento

http://www.neteditor.it/content/241386/perch%C3%A8-non-cento

http://www.pennadoca.net/wordpress/?p=561

http://peccati-di-penna.blogspot.it/2016/04/segnalazioni-10.html

http://www.ilblogdeilibri.com/2013/09/mi-consigli-un-libro/#comment-3083

http://libropatia.blogspot.it/

http://www.lucidamente.com/34604-cerco-un-verso-diverso/

http://www.nove.firenze.it/perche-non-cento-di-alessandro-pagani.htm

http://www.tzetze.it/2016/05/perch_non_cento_di_alessandro_pagani/

http://www.italiaartmagazine.it/alessandro-pagani-perche-non-cento-libro-di-poesi-edito-da-alter-ego-augh-edizioni/

http://www.poesie.reportonline.it/poeti-emergenti/poesie-di-alessandro-pagani/index.html

http://ventodilibri.blogspot.it/2016/06/cosa-ci-porta-il-vento-32-segnalazione.html

http://www.antologica.it/2016/07/perche-non-cento/

http://www.azioneculturale.eu/2016/07/perche-non-cento-le-poesie-umoristiche-alessandro-pagani/

http://www.margutte.com/?p=18609

Per completare questa presentazione passiamo ora ad occuparci dell’autore con alcune brevi note biografiche:

Alessandro Pagani è nato nel 1964 a Firenze. Appassionato di poesia da sempre, ha fatto parte negli anni ’80 del movimento artistico underground fiorentino “Pat Pat Recorder”. Nel 1988 inizia un percorso come musicista con svariati gruppi tra i quali gli Stropharia Merdaria, Parce Qu’Il Est Triste, Hypersonics (con cui ha partecipato ad Arezzo Wave), Subterraneans e successivamente con i Valvola, insieme ai quali fonda l’etichetta discografica Shado Records, attiva sino al 2007. Attualmente è batterista della desert rock band Stolen Apple, con la quale ha fatto uscire l’album di debutto “Trenches”.

“Perchè non cento”? edito da Alter Ego, è la sua prima pubblicazione, dopo il libretto autoprodotto del 2011 “Le Domande Improponibili” (tutto quello che avreste voluto sapere sulle risposte, e non avete mai osato chiedere).

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla terza segnalazione di giornata!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia di “Perché non cento?” di Alessandro Pagani edito da Alter Ego Edizioni!

Con simpatia! 🙂

Premio Nazionale di Poesia e Narrativa “Francesco Graziano” VI Edizione

Aperte le iscrizioni alla VI Edizione del Premio Graziano

Salve a tutti!

Francesco Graziano

Dopo una settimana, giusta giusta, dall’ultima mia incursione tra queste pagine eccomi di ritorno per presentarvi la VI Edizione del Premio Nazionale di Poesia e Narrativa “Francesco Graziano”, organizzato dall’Associazione Culturale ilfilorosso. Sarà possibile inviare le proprie poesie fino al 30 aprile 2017.

Allo scopo di fornirvi le informazioni più complete ed esaustive sull’edizione 2017 del Premio Nazionale di Poesia e Narrativa “Francesco Graziano” cede idealmente la parola al comunicato inviatomi dall’Associazione Culturale ilfilorosso:

Il premio si articola in quattro sezioni:
Sezione A: Poesia edita in lingua italiana: si partecipa inviando una raccolta edita di poesie.
Sezione B: Raccolta inedita in lingua italiana: si partecipa inviando una raccolta inedita di poesie.
Sezione C: Poesia inedita a tema libero in lingua italiana: si partecipa inviando una sola poesia inedita.
Sezione D: Narrativa breve a tema libero in lingua italiana: si partecipa inviando un solo racconto breve inedito, senza nessun vincolo di contenuto. La prosa può appartenere a generi diversi: racconto, fiaba, dialogo, lettera ed ogni altra forma di narrazione. Il testo non dovrà superare le 10.000 battute (4 cartelle, spazi compresi).

I premi assegnati sono i seguenti:
Sezione A: Poesia edita in lingua italiana:
Primo premio: euro 300; diploma di merito con valutazione della giuria; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso;
Secondo premio: euro 200; diploma di merito con valutazione della giuria; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso;
Terzo premio: euro 100; diploma di merito con valutazione della giuria; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso.
Sezione B: Raccolta inedita in lingua italiana: la silloge che risulterà vincitrice verrà pubblicata gratuitamente da ilfilorosso editore e l’autore ne riceverà in omaggio 30 copie. Il volume, dotato di codice ISBN proprio, cucito, con fogli da 100 gr e copertina da 300 gr, verrà inserito nel catalogo de ilfilorosso editore che provvederà anche alla prima presentazione.
Sezione C: Poesia inedita a tema libero in lingua italiana:
Primo premio: euro 150; diploma di merito con valutazione della giuria; pubblicazione gratuita sull’antologia di poesie dedicata al premio “F. Graziano”, edita da ilfilorosso editore; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso;
Secondo premio: euro 100; diploma di merito con valutazione della giuria; pubblicazione gratuita sull’antologia di poesie dedicata al premio “F. Graziano”edita da ilfilorosso editore; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso;
Terzo premio: manufatto artistico; diploma di merito con valutazione della giuria; pubblicazione gratuita sull’antologia di poesie dedicata al premio “F. Graziano” edita da ilfilorosso editore; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso.
L’antologia di poesia dedicata al premio “F. Graziano” edita da ilfilorosso editore conterrà la poesia dell’autore vincitore e quelle degli autori finalisti e segnalati dalla giuria. Il volume avrà le seguenti caratteristiche: codice ISBN proprio, cucito, con fogli da 100 gr e copertina da 300 gr e sarà disponibile nel corso della cerimonia di premiazione al prezzo di copertina.
Sezione D: Narrativa breve a tema libero in lingua italiana:
Primo premio: euro 150; diploma di merito con valutazione della giuria; pubblicazione gratuita in un’antologia di racconti dedicata al premio “F. Graziano”, edita da ilfilorosso editore; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso;
Secondo premio: euro 100; diploma di merito con valutazione della giuria; pubblicazione gratuita in un’antologia di racconti dedicata al premio “F. Graziano”, edita da ilfilorosso editore; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso;
Terzo premio: manufatto artistico; diploma di merito con valutazione della giuria; pubblicazione gratuita in un’antologia di racconti dedicata al premio “F. Graziano”, edita da ilfilorosso editore; abbonamento annuale alla rivista ilfilorosso.
L’antologia di racconti dedicata al premio “F. Graziano” edita da ilfilorosso editore conterrà la prosa dell’autore vincitore e quelle degli autori finalisti e segnalati dalla giuria. Il volume avrà le seguenti caratteristiche: codice ISBN proprio, cucito, con fogli da 100 gr e copertina da 300 gr e sarà disponibile nel corso della cerimonia di premiazione al prezzo di copertina.
Le quote di partecipazione (spese di segreteria) per ciascuna sezione sono:
Sezione A: Poesia edita in lingua italiana: euro 20.
Sezione B: Raccolta inedita in lingua italiana: euro 20;
Sezione C: Poesia inedita a tema libero in lingua italiana: euro 10;
Sezione D: Narrativa breve a tema libero in lingua italiana: euro 10.
È ammessa la partecipazione a tutte le sezioni, previo versamento delle rispettive quote.

Per consultare il bando integrale con la giuria, le modalità di partecipazione e la data di premiazione:

http://ilfilorosso.it/?p=524

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che mi avete nuovamente voluto dedicare e arrivederci, a molto presto, con il mio prossimo articolo!

Buona fine pomeriggio e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Rassegna Labirinti in Giallo

Elide Ceragioli presenta le indagini dell’ispettore Dallolio

Salve a tutti di nuovo!

Copertina prima indagine dell'ispettore DallolioBen ritrovati a tutti voi per quella che sarà, salvo imprevisti, l’ultima segnalazione di giornata nonché la terza che vede impegnata la Libreria Piccoli Labirinti di Parma. Sabato 11 febbraio 2017, a partire dalle ore 18.00, la Dottoressa Elide Ceragioli presenterà, all’interno della Rassegna Labirinti in Giallo, la serie di gialli con al centro la figura dell’ispettore Dallolio.

Per maggiori e più complete informazioni riporto di seguito l’email ricevuta dalla Libreria Piccoli Labirinti di Parma:

Sabato 11 Febbraio

ore 18:00

Per la rassenga Labirinti in giallo ,

la scrittrice neuropsichiatra dott.ssa Elide Ceragioli,

presenta i quattro gialli della serie capitanata dall’ispettore Dallolio:

“Non sai mai chi puoi incontrare”, settembre 2014, è il primo. Proseguirà con

“Mele marce per la squadra”, febbraio 2015

“Le tentazioni dell’ispettore Dallolio”, agosto 2015

“Fuori della tela del ragno”, agosto 2016.

Romanzi avvincenti e ricchi di suspence !!

Libreria Piccoli Labirinti

Via Gramsci 5

43126 Parma

tel:0521/710003

mail:info@piccolilabirinti.com

www.piccolilabirinti.com

Invitandovi, come sempre, a non perdervi questo nuovo interessantissimo evento culturale ringrazio tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia di uno dei gialli di Elide Ceragioli!

Con simpatia! 🙂

Voci precedenti più vecchie

La Lettrice Assorta

"Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene e scritti male" (Oscar Wilde)

iriseperiplo.wordpress.com/

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!