[RECENSIONE] Raccolta Frammenti dei DelWriters

*Recensione del racconto “Segatura e polvere di stelle” contenuto nella raccolta “Frammenti”

Salve a tutti!

Copertina "Frammenti"

 

Oggi torno ad occuparmi di recensioni per un concorso al quale sto partecipando. Il concorso consiste nel recensire un racconto tra quelli contenuti nella raccolta, edita dalla Delrai Edizioni e composta da una serie di racconti scritti dai DelWriters, vale a dire gli autori che pubblicano per questa casa editrice. La raccolta si intitola “Frammenti“.

A me è capitato in sorte, per così dire, il racconto “Segatura e polvere di stelle” di Jane Harvey-Berrick. Devo ammettere che non conoscevo, prima di entrare in contatto con questo suo racconto, l’autrice in questione. Questo ha creato dei dubbi alla persona che ha provveduto alla selezione del racconto da inviarmi. Mi è stato infatti chiesto, non avendo mai letto nulla dell’autrice, se me la sentissi di affrontare quel racconto, in quanto si riaggancia e rimanda alle opere che fanno parte della “Serie del viandante“, per me sconosciute, dell’autrice.

Lasciando però perdere queste elucubrazioni sparse è giunta l’ora di occuparci della recensione vera e propria. Prima però di addentrarci in essa mi sembra giusto e doveroso presentarvi la raccolta nel suo complessso:

 

Copertina "Frammenti"Una raccolta di novelle, scritte dagli autori Delrai Edizioni; nove scrittrici, generi diversi, penne di talento: Frammenti nasce da un’idea, quella che anche il racconto abbia valore e possa comunicare emozioni.

Stefania Da Forno con “Fammi stare bene
Alessandra Paoloni con “Merry Haunted Christmas
Rachel Sandman con “Pancake ai mirtilli
Natascia Luchetti con “Il battesimo della vita
Eveline Durand con “Emergency call. Chiamata d’emergenza” e “Un carillon senza cuore
Margherita Fray con “Sometimes
Barbara Bolzan con “Niente di che
Elle Eloise con “Nel blu dell’universo profondo
Jane Harvey Berrick con “Segatura e polvere di stelle

Nel racconto “Segatura e polvere di stelle” troviamo come protagonisti Kestrel, per gli amici del mondo del circo Kes ed Aimee, la ragazza con la quale ha trascorso “un’estate magica” ma che, al termine della stagione “passata a lavorare e vivere nel circo” se n’è andata, lasciando Kestrel, solo e abbandonato.

Inizialmente Kes non la prende per nulla bene. Prima abbandona il circo e si mette a vagabondare in sella alla sua moto. Tornato in seno al circo ha alcuni scambi di opinioni con un paio di amici e colleghi decide di partire per andare a raggiungere Aimee perché si rende conto che senza di lei per lui vivere è impossibile.

Ad accompagnarlo è Zef, un amico del circo intenzionato a recarsi a Savannah a trovare il fratello. Ben presto però, nonostante la felicità di aver ritrovato Aimee, Kes si accorge che quella vita “ordinaria” e statica gli sta stretta. Non sa però come dirlo alla propria amata. Mentre si trova a Boston con Aimee Kes viene incaricato dal preside della scuola nella quale lei insegna di esibirsi in uno dei suoi numeri favoriti a beneficio degli scolari. Ad assisterlo sarà Zef, che ormai, per dirla col Manzoni, “sentiva una cert’uggia” della vita a Savannah. Per Kes giunge infine il momento di ripartire. Aveva infatti detto alla “sua gente” che si sarebbero rivisti all’inizio della nuova stagione circense. Già ma come fare a separarsi nuovamente dalla “sua” Aimee. A risolvere la situazione, inaspettatamente per Kes, sarà proprio la ragazza…

Citando uno degli ultimi libri letti: “la storia, se la leggerete dalla viva voce dell’autrice sarà di gran lunga più bella”.

Ed ora la tipica domanda che mette sempre un certo imbarazzo. Ovvero, a chi consiglio la lettura di questo racconto?

Beh…!

Stavolta non mi trovo in imbarazzo dicendo che mi sento di consigliare la lettura a tutti! È infatti un racconto che farà sognare tutti i tipi di lettori. Perché, ditemi voi, a chi non è mai capitato di dover “andare a riprendere” una ragazza che ci piaceva e che, per un motivo o per l’altro, ci eravamo lasciati scappare?

Ora mi resta che ricordarvi che potrete trovare la raccolta “Frammenti” dei DelWriters edita dalla Delrai Edizioni, in vendita su Amazon al seguente link: https://www.amazon.it/Frammenti-AA-VV-ebook/dp/B07M8NZD29/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1548771315&sr=8-1&keywords=frammenti+delrai+edizioni

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Copertina "Frammenti"

 

Preghiera di un uomo che cade dalle nuvole

Presentazione della nuova raccolta di racconti firmata SensoInverso Edizioni

Salve a tutti!

Copertina volume 1 "Preghiera di un uomo che cade dalle nuvole"

In questo venerdì sera torno tra voi per presentarvi la nuova raccolta di racconti targata SensoInverso Edizioni. Si tratta di una raccolta di racconti opera di vari autori intitolata “Preghiera di un uomo che cade dalle nuvole“.

Allo scopo di presentarvi al meglio questa avvincente raccolta di racconti faccio seguire il comunicato stampa ufficiale:

COMUNICATO STAMPA

È uscita l’avvincente raccolta di racconti ‘PREGHIERA DI UN UOMO CHE CADE DALLE NUVOLE

Oceano di carta è un vasto mare dove i pesci sono racconti. Si possono pescare storie drammatiche o avventurose, surreali o umoristiche, ironiche o riflessive, misteriose o fantastiche…

PREGHIERA DI UN UOMO CHE CADE DALLE NUVOLE è una raccolta di racconti scritti da:

Alberto Albertini, Solidea Basso, Dario Bellini Tamburro, Luca Buratto, Camael Virtus, Marina Catalano-Mc Vey, Alessandro Chiappetta, Roberto Cintioli, Agnese Clementoni, Jacopo Coeletti, Maurizio Corradini, Loris Dall’Acqua, Rossana D’angelo, Michelangelo de Borghis, Tiziana De Gabriele, Paola Mara De Maestri, Tommaso De Martino, Cassie De Mill, Cristoforo De Vivo, Mariagrazia Dessi, Rosanna Di Natale, Elio Errichiello, Sergio Faccia, Floriano Fila, Umberto Flauto, Salvatore Gagliarde, Marco Gervasio, Francesco Gianino, Natalia Gildi, Raffaella Gioiella, Cristina Giuntini, Alessandro Grignaffini, Stefano Labbia, Rita Leonardi e Ida Klasson, Rossella Liverani, Roberta Locatelli, Elisa Marchinetti, Angelo Martinelli, Luca Masini, Michele Messina, Salvatore Mirabile, Mariagrazia Niccolini.

Dio mio perdonami… Perdonami se ho osato più di quanto avrei potuto, più di quanto avrei voluto… Ho deciso di prendermi un secondo per parlarti, penso che sarà l’ultima volta, son quasi certo … Sto morendo, Dio mio, o meglio stavo già morendo prima di essere qui ora, a parlare con te… Qualcuno potrebbe dire che stavo morendo sin da quando son nato, morendo lentamente magari, ma non sono filosofo e non ho il tempo per diventarlo…

Copertina volume 1 Autore: AA. VV.

Titolo: PREGHIERA DI UN UOMO CHE CADE TRA LE NUVOLE

ISBN: 9788867933174

Collana: Extra

Pag. 270

Prezzo: € 17,00

Link sito ufficiale: http://www.edizionisensoinverso.it/catalogo_extra_preghera.htm

Per contatti: www.edizionisensoinverso.itedizionisensoinverso@hotmail.it

Per ora è tutto!

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Copertina volume 1 "Preghiera di un uomo che cade dalle nuvole"

Le Assenze della Enzo Delfino Editore

Assenze. Racconti al passato remoto

Assenze di Aristos, Cocozza, Fischer e Pagliazzi

È con qualche giorno di (colpevole) ritardo che condivido con tutti voi la notizia della nuova uscita editoriale targata Enzo Delfino Editore.  Si tratta di un ebook, uscito lo scorso 30 ottobre, intitolato “Assenze“, firmato da un gruppo di autori, Aristos, Domenico Cocozza, Adriano Fischer e Leonardo Pagliazzi, che, cito dal comunicato stampa dell’ebook fattami pervenire dall’editore, “racconta, in sei deliziose storie, lo spettacolo della vita, della morte e dell’amore visti attraverso la lente comune del ricordo.” Per non rischiare di fornire dettagli imprecisi continuerò a citare alcuni spezzoni dal comunicato stampa. È ora il momento di fornirvi la sinossi del volume “Assenze“, pubblicato lo scorso 30 ottobre a cura della Enzo Delfino Editore:

Assenze di Aristos, Cocozza, Fischer e Pagliazzi

“Ci sono persone la cui presenza diventa imponente solo in virtù della loro assenza, giorni qualsiasi che acquistano un senso solo quando ritornano improvvisi alla mente, come schegge di un passato rivelatore. Ci sono odori che sembrano incisi nei sensi, pronti a fare risorgere scheletri di un tempo perduto. Quando nulla più rimane, quando chi amiamo è andato e ciò che eravamo è perduto, il ricordo costruisce nuovi paesaggi, eterei e maestosi, abitati da esseri senza tempo, dove passato e presente si confondono e le emozioni si levigano. Alla ricerca di queste
immagini poetiche si sono avventurate, nei secoli, carovane di scrittori, filosofi e artisti.
Perché l’essenza della vita giace nella ripetizione, in questi piccoli frammenti di eternità
che casualmente ritroviamo in una vecchia foto, in un letto disfatto, in un paio di guanti
dismessi.”

Ed ora, per concludere, vi fornisco alcuni dati tecnici riguardanti “Assenze“:

ISBN: 9788895758220
Prezzo: 4,99 €
Formati: epub, mobi, pdf, ibooks
DRM free

Ed ora, in conclusione, non mi resta null’altro da fare se non invitarvi anzi spronarvi ad acquistare la vostra copia di “Assenze“, il nuovo frutto del lavoro della Enzo Delfino Editore.

Assenze di Aristos, Cocozza, Fischer e Pagliazzi

Grazie a tutte e tutti voi per l’attenzione e la pazienza e arrivederci alla prossima!

Buona domenica e, come sempre, Buona lettura, meglio ancora se con l’ebook “Assenze” targato Enzo Delfino Editore!

Con simpatia! 🙂

Assenze di Aristos, Cocozza, Fischer e Pagliazzi

Review: Winter Dreams – Sogni d’inverno

Winter Dreams - Sogni d'inverno
Winter Dreams – Sogni d’inverno by F. Scott Fitzgerald
My rating: 5 of 5 stars

Protagonista di questo racconto di Francis Scott Fitzgerald è Dexter Green che incontriamo, all’inizio del racconto, mentre lavora come caddie, o meglio poco prima che lasci il proprio lavoro di caddie, in un golf club. Causa del suo abbandono è Judy Jones, una ragazzina di tre anni più giovane di lui, lui all’epoca ha quattordici anni lei undici, che ha in sé la bruttezza tipica di quelle che poi diventeranno delle belle ragazze. Dopo l’episodio dell’abbandono del lavoro di caddie il racconto si concentra sul periodo in cui Dexter è ormai un giovane uomo, periodo nel quale, a periodi alterni, come il rifluire della risacca, fa la sua ricomparsa la figura di Judy Jones. La Incontra nuovamente al golf club dove lui un tempo era stato caddie e nel quale invece, in quell’occasione era uno dei giocatori. Da quel momento i due cominciano a frequentarsi ed in quel periodo Dexter diventa uno degli uomini che ronzano attorno a Judy.
Dexter, per la verità, le propone anche di sposarlo ma la capricciosa volubilità di Judy non consente un felice epilogo ai progetti matrimoniali di Dexter. Anzi! Judy Jones sarà, qualche tempo dopo, colei la quale metterà i bastoni tra le ruote, col suo turbinoso ritorno in scena, al fidanzamento e quindi al matrimonio di Dexter con un’altra ragazza: Irene Sheerer. Questa serie di ritorni di Judy Jones nella vita di Dexter avranno il loro epilogo il giorno in cui, da un cliente, Dexter scoprirà che Judy, la cui bellezza è ormai sfiorita, è sposata e madre di famiglia e che il marito la maltratta e a volte la picchia. Riflettendo su quanto appreso, soprattutto sul fatto della sfiorita bellezza di Judy Jones, Dexter ha un momento di viva commozione che lo porta a riflettere su come i sogni di gioventù, come la bellezza di Judy, sono spesso, troppo spesso, destinati a passare nel breve volgere di poco, pochissimo, tempo.

View all my reviews

Il ritorno all’ovile

Salve a tutti!

Il vostro “Cronista dal mistero” torna anche sul finire di questo ultimo venerdì di marzo e lo fa per chiudere il fascicolo aperto per indagare sulla misteriosa vicenda della sparizione, repentina ed inaspettata, della nostra benemerita “Casetta dei Libri”.
La chiusura del fascicolo d’indagine, tanto per usare una terminologia da poliziesco, è corredata, per così dire, da una fine in gloria.
Infatti, udite! udite!, la nostra “Casetta dei Libri” è tornata all’ovile, come dico nel titolo di questo mio nuovo intervento.
Stamattina quando sono passato nel luogo ove fino a qualche giorno fa faceva bella mostra di sé la nostra “Casetta dei Libri” vi ho trovato ancora un desolatissimo vuoto. Era stata messa a dimora una nuova pianta, quella stessa pianta alla cui piantumazione stavano così alacremente lavorando gli operai del vivaio nella mattina di ieri, ma della “Casetta dei Libri” non v’era ancora traccia.
Il mistero sulla sua sparizione sembrava infittirsi e credevo proprio di non riuscire a fornirvi ulteriori aggiornamenti per oggi.
“E’ inutile che passi solamente per dire che l’unica novità di giornata è che non vi sono novità”, mi son detto io quando, stamattina, la “Casetta dei Libri” ancora latitava.
Poi quando oggi pomeriggio, sulla strada per la biblioteca sono passato nuovamente per Piazza Campello eccola lì, tornata al suo legittimo posto, la nostra adorata “Casetta dei Libri”, tornata dalla sua vacanza di due giorni, più bella e fornita di prima!
Sì, perchè oggi pomeriggio la “Casetta dei Libri”, o “Bibliotechina”, sondriese straripava addirittura di volumi.
Finalmente i lettori sondriesi, specie quelli che, come me, altrimenti dovrebbero fare i salti mortali per saziare la propria sete di libri, salvo ricorrere alla “risorsa biblioteca”, potranno tornare ad abbeverare la propria sete di letture a quell'”Oasi delle Lettere” che è, da alcuni mesi ormai, la “Casetta dei Libri” di Piazza Campello.

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima!
Buona notte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Rinnovo spazio verde

Salve a tutti!

Come vi ho promesso ieri sera torno tra voi in veste di “Cronista dal mistero” per aggiornarvi sul nostro piccolo “Mistero locale”.
Stamattina, infatti, curioso di scoprire qualcosa di più sulla scomparsa della nostra “Casetta dei libri”, mi sono diretto verso l’angolino nel quale, fino a ieri mattina, era posizionata la nostra “Casetta dei libri”.
La prima cosa che ho notato, già da lontano, è stato il cartello dei “Lavori in corso” poi, giunto nei pressi del “Luogo della sparizione” ho notato una squadra di operai di un vivaio che stavano posizionando delle nuove piante.
E quindi, ora, l’unico mistero che rimane è “Tornerà

al suo posto

la

nostra “Casetta dei libri” una volta ultimati i lavori di messa a dimora delle piante?”
Continuerò a tenervi aggiornati!

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima!
Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia!

Che fine ha fatto la “Casetta dei libri”?

Salve a tutti!

Quella che vi voglio raccontare in questo mio breve passaggio serale è una storia del mistero.
Nello specifico quello del quale vi parlerò tra poco rientra nella categoria dei “Misteri locali”.
Sono certo che voi tutti ricorderete della “Casetta dei libri” da mesi ormai installata in Piazza Campello a Sondrio.
Ebbene!
La nostra beneamata e benemerita, per i vantaggi recati ai lettori sondriesi, “Casetta dei libri” è sparita!
Avete proprio letto bene!
È sparita!
Sparita nel nulla!
Improvvisamente ed inaspettatamente.
Cercherò di spiegarvi meglio la situazione  in modo che non pensiate che il mistero in questione non sia solo frutto della mia notoria fissazione per i misteri.
Questa mattina, durante la mia quotidiana passeggiata mattutina di spese e commissioni, sono passato proprio per Piazza Campello e, manco a dirlo, ho fatto tappa alla “Casetta dei libri”.
Qui ho lasciato tre libri da me presi a prestito tempo fa e ne ho preso a prestito un altro, per la precisione “Lettera a Berlino” di Ian McEwan.
Quindi la “Casetta dei libri” stamattina era ancora perfettamente al proprio posto.
Oggi pomeriggio invece…
Mentre ero in giro a passeggio sono passato sono passato proprio per Piazza Campello.
E poco prima di imboccare Corso Italia mi sono girato verso il posto nel quale avrebbe dovuto esserci la “Casetta dei libri” per controllare se la giacenza di libri fosse aumentata.
Immaginatevi quindi la mia meraviglia quando ho visto che era sparita nel nulla!
Non solo la “Casetta dei libri” ma persino il trespolo sul quale la “Casetta dei libri” era collocata. Chissà che fine avrà fatto!
Vi lascio con la promessa solenne di fornirvi ogni aggiornamento relativo a questo mistero.

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!
Buona notte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂 
 

Voci precedenti più vecchie

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

TRA FEDE E NATURA

Riscoprire Maria ci aiuta ad andare avanti da cristiani e a conoscere il Figlio. BXVI

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

UNA RISPOSTA QUOTIDIANA AL TENTATIVO DI SMANTELLAMENTO DELLA VERA CHIESA !

ROMANCE E ALTRI RIMEDI

di Mara Marinucci

Iris e Periplo Review

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile