Trauma di Alessandro Petrelli

Vi presento il nuovo romanzo di Alessandro Petrelli

Salve a tutti!

Copertina "Trauma" di Alessandro PetrelliÈ con immenso piacere che stasera vi vado a presentare il nuovo romanzo di Alessandro Petrelli, nome che non suonerà certo nuovo a quanti tra voi seguono da più tempo questo mio blog. Il nuovo romanzo di Alessandro Petrelli, nuovamente edito, pochi giorni fa, da Lettere Animate, s’intitola “Trauma” e per presentarvelo al meglio riporterò di seguito la trama del romanzo e alcune note biografiche dell’autore.

Comincio quindi questa presentazione proponendovi la trama del romanzo “Trauma” di Alessandro Petrelli:

Copertina "Trauma" di Alessandro Petrelli

(Trama) TRAUMA.

Lecce, 2015. È  il 18 aprile quando Vanessa e Federico organizzano uno scherzo di cattivo gusto ai danni di Vincenzo, un ragazzo introverso,  già vittima in passato delle loro angherie.

È il 12 maggio quando Vincenzo, in seguito a un incidente stradale, si risveglia non ricordando nulla degli ultimi trenta giorni.

La storia si sviluppa su piani temporali diversi. Nel presente, Vincenzo andrà in cerca di una verità frammentata e resa opaca da personaggi inquietanti e da tragici avvenimenti la cui unica chiave di lettura giace nei recessi oscuri e inaccessibili di un trauma. Potrà fidarsi del ragazzo sconosciuto che gli dirà di aver fatto amicizia con lui prima dell’incidente? E chi sono i nuovi vicini di casa dall’aria misteriosa? Cosa hanno fatto Vanessa e Federico?
Sarà il passato a giungere in soccorso e a dissolvere i nodi di una realtà apparentemente priva di logica, ricostruendo la reale dinamica dei fatti e ricongiungendosi al presente e ai suoi retroscena come il pezzo mancante di un puzzle.

Ed ora, visto che nessuna presentazione è mai completa se non viene presentato l’autore, eccovi alcune note biografiche di Alessandro Petrelli:

BIOGRAFIA

Ritratto suggestivo di Alessandro PetrelliAlessandro Petrelli è nato a Lecce il 19 aprile 1990 e vive a Lizzanello con i genitori e il fratello maggiore. Ha frequentato l’Istituto d’Arte e ora studia Fisioterapia nell’università di Brindisi. Ha avuto diverse passioni nella vita: prima gli scacchi, poi i fossili e i minerali, l’arte e il pianoforte. Appassionato da sempre di libri e film del genere thriller e horror, scrive il suo primo romanzo, “Oltre la finestra”, pubblicato il 15 febbraio 2016 da Lettere Animate editore ed eletto tra i 5 migliori esordi dell’anno dal Blog Letterario “Liberovolo”. Con Lettere Animate pubblica anche il suo secondo romanzo “Trauma”, anche questo un thriller psicologico.

Ed ora non mi resta altro da fare che ringraziare tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e darvi l’arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata, buona notte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Copertina "Trauma" di Alessandro Petrelli

Scopriamo l’artista… Con noi Sergio Serra

Salve a tutti!

Copertina

In questa serata di lunedì riparte un nuovo ciclo di interviste. Il primo ospite di questo 2017, al quale vi invito a dare il vostro più caloroso benvenuto è Sergio Serra, autore del romanzo intitolato “Lost memories – Ricordi perduti” edito da Lettere Animate.

Ecco a voi Sergio Serra:

INTERVISTA A SERGIO SERRA

Salve! Innanzitutto grazie per la cortesia e la disponibilità. Potrebbe raccontarsi un po’ in modo che i nostri amici possano cominciare a conoscerla?
Salve! Sono io a doverla ringraziare per avermi dato questa possibilità. Come tutti avrete ormai già capito mi chiamo Sergio e ho 20 anni. Vivo in Sardegna, un’isola nota a tutti per le sue splendide coste. Al momento frequento l’università, in particolare studio informatica. So che a questo punto mi chiederebbe come mai mi piace scrivere, visto la scelta del mio percorso di studi, quindi le rispondo subito. La scelta che ho fatto è stata dettata dalla passione che ho per il computer. Capire come esso funzioni, come si possa creare un programma per gli utenti o un sito web è sempre stata un’idea che mi frullava per la mente, tuttavia, nonostante questa scelta, non ho mai abbandonato la passione per la letteratura in tutte le sue forme. Ho deciso di compiere due percorsi paralleli, due percorsi che ho deciso, dovevano andare di pari passo e così è stato.

Quando è nata in lei la passione per la scrittura?

Non è nata per caso, ricordo benissimo il giorno, come potrei dimenticarlo…

Avevo sei anni, e la mia maestra, ci portava spesso in una libreria della mia città. Io non volevo mai andare, poi un giorno mi hanno convinto ed è stato lì, in quel momento, mentre vedevo tutti quegli scaffali pieni di libri, di colori, di storie, che mi si è aperto un mondo nuovo. Comprai un libro, uno sulle disavventure di una zanzara, e giù di lì la mia stanza incominciò a riempirsi di libri. Ma veniamo alla scrittura. Io allora avevo il computer a casa, ma non avevamo attaccato internet. Così mi sedevo nella mia seggiolina e incominciavo ad inventare storie, vicende, personaggi. Mi ricordo che quando mettevo il punto che segnava la fine del racconto ero proprio soddisfatto, ed è la stessa cosa che provo oggi quando finisco di scrivere un capitolo. La sensazione di essere riuscito a dare vita a dei personaggi, a una storia. Pensare alla reazione dei lettori, al loro coinvolgimento, è questo il meraviglioso effetto di quel punto finale. 

So che potrà sembrarle una domanda sciocca ma cosa l’ha portata verso il genere del Thriller psicologico?

Per niente sciocca, anzi, trovo che questa sia una domanda che permetterà ai nostri lettori di conoscermi un po’ meglio. Iniziamo col dire che a me piacciono un po’ tutti i generi, però il thriller psicologico è quello che preferisco. Diciamo anche che sono appassionato di film, soprattutto horror e thriller. Penso che i film migliori siano quelli che possano sorprendere, quelli che non fanno staccare gli occhi di dosso, quelli che coinvolgono a tal punto, da far porre delle domande a chi lo sta guardando, nonostante la consapevolezza che quello che stiamo guardando è tutto finto. Ecco diciamo che la base per i miei romanzi è questa: sorprendere, far porre delle domande, e quale sarebbe il modo migliore se non far entrare il lettore, o lo spettatore nel caso dei film, nella psiche del protagonista? Non so se ha visto i film Inception o Interstellar, ma sono proprio quei film che seguono una narrazione alquanto particolare. L’unica domanda che si fa lo spettatore è perché? È la risposta a questa domanda che porta lo spettatore a continuare a guardare il film, aggiungendo tassello per tassello a un puzzle che all’inizio sembrava essere composto da pezzi di puzzle diversi. È la sorpresa finale, quella di capire che tutto aveva un senso, che tutte le risposte alle domande che ci eravamo fatti erano sbagliate, che ci la lasciano di stucco. È alla fine, quando ripercorriamo mentalmente il filo conduttore che ci ha portato all’ultimo capitolo, che diciamo “Wow, non avrei mai pensato che…”, o almeno questo è quello che è successo a me, spero di essere riuscito a fare lo stesso con il mio libro 😉
Quali sono, se ce ne sono, i suoi autori di riferimento?

Devo dire che non ho autori di riferimento. Per quanto riguarda i libri che scrivo, diciamo che i miei mentori sono appunto questi film, mentre per ciò che leggo, non ho un autore preferito. Non ho pregiudizi verso nessuno: se la copertina mi piace e la trama pure, quel libro farà sicuramente parte della mia collezione.

Ci vuole parlare un po’ del suo romanzo?

Assolutamente sì. Ci tenevo a dire che il primo capitolo del romanzo è costituito da una parte di un  saggio breve fatto a scuola. Il tema era il futuro, e così chiesi alla mia professoressa di poter fare una storia. Poi ho riadattato il tutto, per poter creare una narrazione adatta a un thriller piscologico.

Ho preferito far partire il romanzo col botto, nessuna quiete dopo la tempesta, ma solo la tempesta già dal primo capitolo. Il protagonista è un uomo di nome Michael, un ragazzo a capo di un’azienda molto prestigiosa. Subisce un’aggressione e da lì la sua mente inizia a vacillare. Ricorda vicende che non sembrano appartenere alla sua vita, non si ricorda di persone che invece si ricordano perfettamente di lui. Vede cose che non riesce a spiegare, e più va avanti, più la fiducia verso le persone vicino a lui vacilla, perché sembra che ognuna di loro gli stia mentendo. Per esempio subito dopo l’aggressione si ritrova inspiegabilmente a lavoro e tutti i suoi colleghi gli confermano che lui era lì già da un po’ di tempo. Ancora, affacciandosi, vede due bambini, uno in sedia rotelle con sguardo cupo e triste, e uno che si regge con le sue gambe, contento come non mai. In un momento questi due bambini si girano verso di lui con uno sguardo omicida. Michael si gira per un attimo, distratto dal suono del telefono, e quando pone nuovamente lo sguardo verso i due bambini, loro non ci sono più. Insomma, tutti fatti apparentemente scollegati, ma che invece riveleranno una verità sconcertante.

Cosa l’ha portata a pubblicare con “Lettere Animate”? Come ha scoperto questa casa editrice?

Ho cercato su internet varie case editrici, e alla fine ho deciso di mandare il manoscritto a Lettere Animate. Non posso descrivere l’emozione che ho provato il giorno in cui è arrivata la loro mail comunicandomi che il manoscritto era idoneo per la pubblicazione. Devo dire di essere contento di aver affidato il mio lavoro allo staff di Lettere Animate, uno staff gentile e sempre disponibile a chiarire ogni dubbio e ad esaudire ogni richiesta. 

Grazie infinite per la cortesia!

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia di “Lost memories – Ricordi perduti” di Sergio Serra edito da Lettere Animate!

Con simpatia! 🙂

Amore in 8 storie

Presentazione di un libro di racconti per poter far del bene

Salve a tutti!

Copertina della raccolta "Amore in 8 storie"Ben ritrovati in questo nuovo anno! Per iniziarlo nel migliore dei modi vi voglio presentare una raccolta di racconti intitolata “Amore in 8 storie” edita da Lettere Animate. Si tratta di un libro speciale perché gli autori hanno “intenzione di dare in beneficenza il ricavato della vendita del libro“.

Per presentarvi degnamente questo libro che oltre a regalarvi delle ore di piacevole lettura vi offre la possibilità di fare del bene provvederò innanzitutto a fornirvi tutti i dati tecnici del libro. Passerò quindi a proporvi il comunicato stampa e la sinossi del libro. Quindi sarà la volta delle trame dei racconti ed in conclusione arriveranno, a completamento della presentazione, le biografie degli autori dei racconti.

Partiamo dunque con i dati tecnici di “Amore in 8 storie“:

Copertina della raccolta "Amore in 8 storie"Titolo: Amore in 8 Storie
Autori: AA.VV. (Joseph A. Landler, Maddalena Tiblissi, Donatella Tella, Eleonora Francescucci, Salvatore Stefanelli, Serena Barsottelli, Monica Spigariol e Andrea Pierangeli)
Editore: Lettere Animate
Genere: Romantico
Collana: non fa parte di nessuna collana
Numero di pagine: 100
Data di pubblicazione: dati Amazon Cartaceo 23/11/2016 – Ebook 21/12/2016
ISBN: 978-8868829063
Disponibile su:
Il libro è presente anche su altri store online.
Ed ora ecco a voi il comunicato stampa:
COMUNICATO STAMPA
Otto autori che non si conoscono, si incontrano su facebook per puro caso, uno di essi ha l’idea di far scrivere ad ognuno un racconto incentrato sull’amore. Dopo pochi mesi nasce “Amore in 8 storie” edito dalla casa editrice “Lettere Animate”. Otto storie differenti che come unica linea comune hanno l’Amore. Una semplice, piccola parola formata da cinque lettere che racchiude il più grande mistero dell’universo. Pur essendo otto autori anche i loro personaggi sono diversi fra loro, non si ripetono mai in nessuna storia. Gli argomenti toccati sono molteplici, dal tradimento alla morte, dalla delusione alla rinascita, dalla ricerca di se al ritrovarsi. Un libro da leggere, scorrevole e piacevole, ma che all’ultima pagina lascia dentro quella sensazione che solo il fenomeno che dà continuità alla vita, che ci dà speranza e ci conforta, quella preziosa risorsa nei momenti più bui: l’Amore.
Passiamo alla sinossi del libro:
SINOSSI
“Amore in 8 storie” è un’opera letteraria composta da 8 storie differenti, scritti da 8 autori diversi, che trattano l’amore in ogni sua sfumatura. Ogni autore ha cercato a proprio modo e col proprio stile di dare un significato al più grande mistero che ci tiene in vita. Ogni storia è un piccolo inno all’amore, un’esaltazione alla sua immensa forza invisibile. Otto spesse corde che tengono in equilibrio l’uomo nel suo lungo cammino verso la felicità.
Ed eccoci giunti al momento della presentazione delle trame dei racconti:
TRAME
Copertina della raccolta "Amore in 8 storie"
“Kill the lover” di Joseph A. Landler
Stefano sa come amare alla follia. Ama la sua donna fino all’ossessione. Vive con lei nei
sogni e nella realtà e in questi due mondi separati arriverebbe a qualunque compromesso per lei.
“Il senso dell’amore” di Maddalena Tiblissi
Amalia e Robert si ritrovano dopo un po’ di tempo che erano stati amanti e riprendono la loro storia d’amore. Mauro e Caroline, i rispettivi compagni di una e dell’altro lo scoprono e reagiscono in modi molto diversi e per certi versi sorprendenti. Sentimenti e passioni si intrecciano e si confondono. Il senso del possesso e della gelosia riusciranno a scalfire il senso dell’amore?
“Emozionami” di Donatella Tella
C’e un limite al quale si arriva o dal quale si parte. Shana, una donna matura, decide per il limite della partenza, alla ricerca del suo bruciante desiderio finora assopito e inconsapevolmente represso, tuffandosi in un vortice di emozioni. Affamata di esse.
“Un cuore per sempre” di Eleonora Francescucci
La morte prematura di Edoardo, aveva fatto cadere Maria in profonda depressione, ma
una giovane donna non poteva rimanere in quello stato, doveva reagire. La ricerca
affannosa della persona che ora stava vivendo con il cuore di suo marito, era il punto di
partenza per tornare a vivere.
“La donna che m’insegnò a vivere” di Salvatore Stefanelli
Actorio è un uomo deluso dalla vita e dall’amore. Un giorno incontra una donna molto
“speciale” che stimolerà in lui una nuova voglia di vivere e d’innamorarsi…
“Un biglietto di sola andata” di Serena Barsottelli 
Sembra una sera come tante, al rincasare del marito. Qualcosa, però, è diverso. Si sente
nell’aria un’atmosfera diversa. Una verità terribile sta per essere svelata.
“Un amore imbattibile” di Monica Spigariol
Marta aspetta Marco, che come al solito è in ritardo. Non si vedono da mesi, ma non è
cambiato niente. Lui è lui. Il pasticcione Marco. Unico e speciale. Marta non sa che in
realtà sta cambiando tutto.
“Signor Destino” di Andrea Pierangeli
Ron è un uomo triste e malinconico, arrabbiato con la vita perché non riesce a trovare
l’amore. Dopo uno strano sogno, riuscirà a cambiare il proprio destino e a trovare
finalmente la donna amata. Ma a tutto c’è un prezzo, e aver cambiato il proprio fato lo
porterà a terribili conseguenze.
E per finire ecco le biografie degli autori della raccolta “Amori in 8 storie“:
BIOGRAFIE
JOSEPH A. LANDLER autore di “Kill the lover”
è lo pseudonimo di Giuseppe Nardella. Nato a San Giovanni Rotondo. Ventiseienne,
laureato in Economia e Commercio a Pescara, scopre la passione per la scrittura
seguendo e stimolando a sua volta la crescita di un circolo letterario assieme ad alcuni
suoi amici. Tramite il suo blog pubblica una serie di racconti e un romanzo a puntate non ancora concluso: “Mass histerya”, thriller psicologico dalle tinte noir. E’ vicino al
completamento del suo primo romanzo, dove la morte, l’amore, l’odio e il mistero sono ancora fortemente presenti come tema principale della storia. Il suo hobby preferito è il gioco degli scacchi, ha la passione per gli anime giapponesi e per i romanzi thriller.
L’autore di romanzi preferito è James Rollins, ma nutre una profonda venerazione per
Arthur Conan Doyle e per il personaggio di sua invenzione di maggior spicco: Sherlock
Holmes. “Kill the lover” è il racconto di un amore psicolabile e deviato, in balia delle
passioni umane e della devozione verso il proprio partner.
MADDALENA TIBLISSI autrice di “Il senso dell’amore”
viene da un’isola, ma si sente cosmopolita. Di solito scrive di notte perché è più ispirata e questo le permette durante il giorno di uscire con gli amici, di fare yoga e meditazione e dipingere (è anche pittrice). Ha pubblicato in self publishing cinque libri. Due di fiabe, un libro di racconti e due romanzi. I libri di fiabe: “Le sette principesse”, fiaba per bambini con illustrazioni di Giuliana Serano e “Tre fiabe di maggio”, fiabe per bambini illustrato con acquerelli, pubblicato nel maggio 2014. I suoi romanzi: “Isola per isola”, piccolo manuale di conoscenza delle proprie anime e dintorni, libro di racconti pubblicato in aprile 2014,
“Intrigo a Istanbul”, spystory pubblicata in ottobre 2014, “Innamorarsi a Firenze”,
pubblicato in giugno 2015 e pubblicato una seconda volta con il titolo “Quella piovosa
estate a Firenze”. “Il senso dell’amore” è un racconto che mette a confronto l’amore e il tradimento, con tutti i sentimenti che coinvolgono un legame e che ci ruotano attorno.
DONATELLA TELLA autrice di “Emozionami”
è lo pseudonimo di Donatella Di Muro. Nata a Winnenden, Germania, ma è italiana pura. 49 anni, scrive per divertirsi, disegna per rilassarsi, legge per capire… Racconti pubblicati per antologie: “Il mio nome è Quercia” in “Se… dici Babele” Indipendente, 2012; “Stanza 11” in “Impronte d’amore” Butterfly Edizioni, 2013; “Solamente un regalo” in “365 Racconti di Natale”, 2013 e “Sapore di mare” in “365 Racconti d’estate”, 2014 per la Delos Books; “Colazione con Brioche” in “Speechless Love – Amore Senza Parole” Tutto sui libri, 2013, “Anime Dipinte” in “Parole tra Sogni e Ricordi”, 2014. “Emozionami” racconta la voglia di amare fino a perdersi nell’incoscienza.
ELEONORA FRANCESCUCCI autrice di “Un Cuore per sempre”
nasce a Roma dove lavora e vive nella campagna romana. 40enne, appassionata di
scrittura, lettura e grafica che coltiva come hobby. Fino ad oggi ha pubblicato vari articoli per diverse testate. Il racconto “Un cuore per sempre” è una semplice storia che scalda l’anima. Un bruttissimo incidente e la conseguente morte di una persona è l’occasione per far rinascerne un’altra. La sofferenza di una giovane vedova, che riesce a tornare a credere in se stessa e a rivedere suo marito sotto un’altra forma, e come recitava la frase finale di un celebre film: “le case bruciano, le persone muoiono, ma il vero amore è per sempre”.
SALVATORE STEFANELLI autore di “La donna che m’insegnò a vivere”
nasce a Napoli nell’estate del ’63. Partecipa al primo contest nel 2010, con il racconto
horror “La falce”. Ha all’attivo oltre settanta tra racconti e poesie pubblicati in antologie di editori diversi. Vince il 30° Premio WMI (Delos Books, 2013), dopo essersi piazzato due volte secondo. Nel 2014 arriva primo al concorso di Poesia indetto da “Stanza di Erato”. Nero Press Editore nel 2015 ha pubblicato l’ebook “L’origine della notte”, un racconto gotico, e nel 2016 l’horror “Apollinare Neiviller, note rosso sangue”. Delos Digital ha pubblicato nel 2016 la silloge poetica “DanzaTore, verso la luna”. In arrivo altre antologie e un nuovo ebook.
SERENA BARSOTTELLI autrice di “Un biglietto di sola andata”
nasce nel 1985 a Viareggio. Dopo aver portato a termine gli studi classici, si laurea in
filosofia. Ha pubblicato con Edizioni CinqueMarzo “VoraceMente”, saggio sui disturbi
alimentari; “Chi è?”, racconto d’attesa destinato alle sale d’aspetto dell’ospedale versiliese; “D’amore, morte e d’altri miti”, silloge poetica; “Frantumi”, raccolta di racconti; “Zastrozzi. Cosa sei disposto a fare per essere felice?”, saggio breve sull’opera di P. B. Shelley. Fa parte del collettivo Scrittori in corso con lo pseudonimo letterario di Lisbeth Pfaff e del collettivo Pillole di Plutonio con la firma Melpomene.
Si può amare tanto. Si può amare tutto. Persino un ricordo. Si può amare così tanto da
arrivare a odiare. Odiare l’assenza, la lontananza. Se esistesse un modo per abbracciare
ancora la persona amata che vi ha lasciato, voi cosa fareste? E’ ciò che tratta “Un biglietto di sola andata”.
MONICA SPIGARIOL autrice di “Un amore imbattibile”
è nata a Montebelluna, abita a Paese di Treviso. Ama la danza, i giochi da tavolo, la
lettura e ovviamente la scrittura. Ha pubblicato “Verso Carola”, Lettere Animate, agosto 2014. Sempre con la stessa casa editrice ho pubblicato due racconti, in due raccolte: in Luna Park, “Seconda volta”; in Shotstory1, “Le tre dell’Ave Maria”.
Luglio 2015 vede l’uscita di “Verso Carola”. Il racconto “Un amore imbattibile” narra la storia di Marta e di Marco, due amici dall’intesa speciale. Marco è prossimo al grande
passo, ma fino all’ultimo momento il posto che occupa Marta nel suo cuore lo farà un po’ sbandare nella sua convinzione. Sarà davvero la giusta via?
ANDREA PIERANGELI autore di “Signor Destino”
nasce, vive e lavora a Teramo, 38enne laureato in statistica, colleziona coltelli, fumetti,
automobiline e dvd. Autore di raccolte fanta-horror come “4 storie per non dormire”,
“Progetto 22” e il futuro “Metatron”. Suo anche “Le avventure di Abider”, storie fantasy per bambini. Il racconto “Signor Destino” narra di un amore ai confini della realtà e dell’immaginazione, dove un sogno che si avvera svanisce lentamente.
Per ora è tutto. In attesa di potervi proporre la recensione di questa magnifica raccolta a fin di bene vi ringrazio tutte e tutti per la pazienza e l’attenzione e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!
Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio di “Amore in 8 storie” edito da Lettere Animate!
Con simpatia! 🙂
Copertina della raccolta "Amore in 8 storie"

La farfalla con le ali di cristallo

Presentazione del nuovo romanzo di Demetrio Verbaro

La farfalla con le ali di cristallo di Demetrio VerbaroUn tocco di fantascienza per arricchire le letture di questa calda estate 2015. Protagonista di questa presentazione, per ora presentazione poi arriverà anche la recensione, è il romanzo “La farfalla con le ali di cristallo” di Demetrio Verbaro edito dalla casa editrice Lettere Animate. Come faccio sempre quando del romanzo presentato non so ancora nulla spizzicherò tra il materiale inviatomi dall’autore. Per iniziare vi propongo la sinossi del romanzo:

“Il 3 marzo del 1520, il sacerdote azteco Ghetumal consegna al conquistadores spagnolo Hernan Cortes un libro sacro. Ghetumal l’aveva trovato qualche anno prima sotto la statua della dea della pioggia. Nessuno sa chi l’ha scritto, né quando. Nel libro c’è sia una profezia sul futuro: il 18 agosto del 2044 qualcosa sconvolgerà il mondo, e sia una mappa da decifrare per cambiare il corso degli eventi.
Los Angeles 2043. L’esploratore Matthew Lekos e lo studioso di storia Walden Green entrano in possesso del libro. Derisi dalla comunità scientifica per la loro ingenuità, sono gli unici a credere nella profezia e riescono a decifrare la mappa, cercando in tutti i modi di aiutare l’umanità.
La profezia sarà vera? Cosa succederà il 18 agosto del 2044?
In un susseguirsi di colpi di scena, tra svolte imprevedibili e pagine piene di suspence, il lettore arriverà all’incredibile finale.
Il romanzo è un thriller intimistico ambientato in un futuro prossimo, con uno stile diretto e ricco di pathos.”
Per farvi ingolosire ulteriormente vi offro adesso un estratto dal romanzo “La farfalla con le ali di cristallo” di Demetrio Verbaro:

La farfalla con le ali di cristallo di Demetrio Verbaro
“La donna scosse la testa e rispose in tono lento e riservato: ” io rimango qui a guardare l’oceano. ” Sulla superficie increspata del mare tremolavano i riflessi della luna, il vento accarezzava l’acqua e cullava le onde, che avanzavano lente, cariche di vita, di profumi, di silenzio, per poi frangersi sulla riva come un vetro che si rompe. Il padre si avvicinò, le diede un bacio sulla guancia e disse ad alta voce come se si rivolgesse anche a Walden: ” chi osserva le onde troppo a lungo, ne rimane ammaliato e potrebbe non distogliere mai più lo sguardo. La bellezza va guardata con moderazione, altrimenti ferisce gli occhi.”…”
Ed ora, per completare degnamente questa presentazione eccovi una biografia sintetica di Demetrio Verbaro:
Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14/12/1981. Sposato e padre di due figli sin da bambino s’innamora della lettura. L’altra sua grande passione è il calcio.  Ha pubblicato con “Lettere Animate Editore” tre romanzo: il thriller “Il carico della formica” il romanzo d’amore “L’attimo eterno” e il romanzo di fantascienza: “ La farfalla con le ali di cristallo”.”

Al romanzo “La farfalla con le ali di cristallo” di Demetrio Verbaro è collegato anche un golosissimo concorso. Per partecipare raggiungete il seguente indiirizzo: https://www.facebook.com/lettereanimate?ref=ts&fref=ts

A questo punto a me non resta altro da fare che augurare a tutti voi una piacevole lettura in compagnia del romanzo “La farfalla con le ali di cristallo“!

La farfalla con le ali di cristallo di Demetrio Verbaro

L’egoismo del respiro ha fatto il salto di qualità

Salve a tutti!
L'egoismo del respiroCome forse ricorderanno quanti tra voi mi seguono anche sul mio altro blog tempo fa, l’anno scorso ormai, vi avevo parlato, in un articolo, di un romanzo intitolato “L’egoismo del respiro”, opera di una giovane scrittrice di nome Giada Strapparava.
Quando ve ne parlai all’epoca il romanzo era stato autopubblicato dall’autrice tramite Lulu.com.
Ebbene è con gioia che vi annuncio, qui e oggi, che il romanzo “L’egoismo del respiro” di Giada Strapparava ha compiuto il salto di qualità che meritava e merita e ha lasciato la precedente dimora approdando ad una nuova casa editrice. Il romanzo è infatti ora disponibile presso l’editore Lettere Animate. Per ora è disponibile la sola versione ebook ma presto, a breve com’è nelle speranze dell’autrice e non solo, sarà disponibile anche nella versione cartacea.
Per fornirvi una più completa ed esaustiva informazione faccio seguire quanto inviatomi nel fine settimana dall’autrice, il tutto completo dei relativi contatti utili per l’acquisto e per conoscere meglio l’autrice stessa:

L'egoismo del respiro

Titolo: L’egoismo del respiro.
Autore: Giada Strapparava.
Editore: Lettere Animate.
Formato: Ebook ( A breve anche cartaceo.)
Genere: Thriller psicologico.

Link acquisto: http://www.amazon.it/Legoismo-del-respiro-Giada-Strapparava-ebook/dp/B00UW7HVSA/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1426970575&sr=8-1&keywords=strapparava

Pagina autore: https://www.facebook.com/pages/Giada-Strapparava-Autrice/856688261062938


Ed ora ecco a voi la sinossi del romanzo “L’egoismo del respiro“:

L'egoismo del respiro

Cuoco in una tavola calda a Sacramento, ottimo amico per i colleghi e quasi un figlio per i titolari. Una vita normale e soddisfacente se non fosse per l’innato istinto omicida e un personale senso di giustizia: Colton Miller è un’anima selvaggia, che ama uccidere i peccatori e che si diverte a cercare lo sgomento negli occhi delle sue vittime, decifrandone gli ultimi inutili pensieri; un’ombra tormentata dagli orribili e confusi ricordi d’infanzia, in cui la violenza tocca gli apici dell’inconscio e si mischia all’angoscia più profonda. Ma il passato non è l’unica cosa da cui scappare. C’è qualcos’altro, lì fuori: una minaccia. Un’entità che inizia a tormentarlo; qualcuno disposto a schiacciare chiunque si metta sulla propria strada. In tutto questo chi è la vittima e chi il carnefice? Ma sopratutto, dove finisce l’agonia e inizia il piacere?!”

E per finire non poteva mancare una breve biografia dell’autrice, la bravissima Giada Strapparava:

Giada Strapparava nasce il 21 Giugno del 1994, in provincia di Verona.È una grande appassionata di criminologia, mentalismo, medicina legale e naturopatia. L’egoismo del respiro è il suo romanzo d’esordio.”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...