Il sentiero alpino. La storia della mia carriera. Lucy Maud Montgomery. Trad. Riccardo Mainetti. Flower-ed

Grazie infinite a Romina Angelici per la splendida recensione!

Eccone un breve stralcio:

Una traduzione ottimale garantisce la fluidità della lettura e impreziosisce un testo già ricco di interessanti informazioni riguardanti l’infanzia e i primi cimenti della grande e amata scrittrice canadese, se non altro per l’autorevolissima fonte da cui provengono.

Buona lettura a tutte e tutti voi!

Alla prossima!

Buona serata!

Con simpatia! 🤓

I piaceri della lettura

Risultati immagini per il sentiero alpino

Questo libro, che rappresenta la prima traduzione italiana dell’autobiografia scritta da Lucy Maud Montgomery, deve il suo titolo ai versi di una poesia, Alla Genziana a frange, letta per caso in un giornale e conservata tra i libri di scuola, che recita:

Poi un sussurro fiorisce dal tuo sonno

Come posso scalare

Il sentiero alpino, così duro, così impervio,

Che conduce a vette sublimi;

come posso raggiungere il lontano traguardo

di una vera e onorata fama,

e scrivere sulla sua lucente pergamena,

un umile nome di donna.

La proposta dell’editore di scrivere la storia della sua carriera, a 42 anni e dopo aver pubblicato Anne of Green Gables, le diede la certezza di aver raggiunto una di quelle vette sublimi e di essere considerata quindi una scrittrice di successo.

Quella che sarebbe dovuta uscire in sei puntate, si dipana in realtà in una narrazione in dieci capitoli di…

View original post 574 altre parole

[ANTICIPAZIONI] Quality Street di James Matthew Barrie

Il 12 febbraio faremo tutti un giro per Quality Street

Salve a tutti!

Copertina "Quality Street" di James Matthew Barrie

Torno stanotte a fornirvi una nuova, gustosissima, anticipazione editoriale. Stavolta si tratta di una primizia per l’Italia; la prima traduzione italiana di “Quality Street” una commedia di James Matthew Barrie, l’autore di origini scozzesi conosciuto per aver dato i natali letterari al personaggio di Peter Pan. Tale pubblicazione porterà il marchio della flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta con classe e maestria supreme da Michela Alessandroni.

La data di uscita è fissata per martedì 12 febbraio 2019.

Si tratta di una commedia meravigliosa alla quale spero di aver reso onore come merita. È un testo nel quale si sorride, a volte si ride persino ma col quale ci si emoziona anche, giungendo, in certi frangenti, anche a commuoversi.

Anche in questo caso, come nelle occasioni precedenti, per me è stato un incontro indimenticabile con un nuovo Capolavoro della Letteratura Europea e Mondiale. Un’emozione incredibile e un divertimento indicibile. Sì, perchè non nego che per me lavorare alle traduzioni è un divertimento; un divertimento di quelli di tipo impegnativo ma, sì, diciamocelo, io mi diverto sempre un sacco!

Oltre che un divertimento tutti questi lavori sono stati per me una scoperta. Scoperte che hanno riguardato l’ambito linguistico, soprattutto. Vi sono state però anche scoperte di tipo diverso che hanno riguardato i rimandi che certi autori hanno fatto inserendo nelle proprie opere rimandi ad alcuni “padri nobili”.

Ne ricordo, scusate se vado un po’ (ancora) fuori tema, uno in particolare. Si tratta di un brano de “Il Sentiero alpino. La storia della mia carriera” di Lucy Maud Montgomery nel quale, mentre lo traducevo, ho sentito riecheggiare, chiaro, un eco proveniente da “I Sepolcri” di Ugo Foscolo.

Ma ora basta perdersi in chiacchiere di bottega, come le chiama anche Philip Roth nel suo volume intitolato “Perché scrivere?” e torniamo ad occuparci del protagonista di giornata, vale a dire di

Copertina "Quality Street" di James Matthew Barrie

Quality Street” di James Matthew Barrie, in uscita per flower-ed martedì prossimo, 12 febbraio 2019.

Questa, in particolare, è la trama dell’opera;

Quality Street è una commedia in quattro atti ambientata in età napoleonica, scritta dal creatore del celebre Peter Pan, lo scozzese James Matthew Barrie. Messa in scena la prima volta nel 1901, narra di Miss Phoebe e del giovane medico Valentine Brown, di un grande amore, del tempo che passa inesorabile e di un dolce inganno… 

Siete pronti ad andare a passeggio per Quality Street e a far la conoscenza dei personaggi che ne compongono il microcosmo? Pazientate ancora solo pochi giorni e intanto preparatevi a dovere perché ho idea che non sarà un luogo che vi contenterete di visitare una sola volta!

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che ancora una volta avete deciso di concedermi e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte, buon venerdì e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Copertina "Quality Street" di James Matthew Barrie

Un importante anniversario dickensiano

Un nuovo articolo celebrativo del 175° Anniversario della prima pubblicazione del “Canto di Natale” di Charles Dickens nonché, in occasione di questo grande evento, dell’uscita della mia traduzione di questo Capolavoro letterario.
Grazie a tutte e tutti voi e Buona lettura!
A risentirci alla prossima occasione!
Tanti auguri di un Sereno e Buon Natale a tutte e tutti voi!
Con simpatia! 🙂

Charles_DickensQuest’anno cade il 175° anniversario della prima pubblicazione di quello che è forse il libro natalizio per eccellenza: A Christmas Carol di Charles Dickens, pubblicato in origine il 19 dicembre 1843.

A quel tempo Charles Dickens era un “giovin signore” di trentun anni, sposato e padre di quattro figli (per tacer del quarto in arrivo).

Era nel pieno del lavoro di scrittura del romanzo Martin Chuzzlewit, che però stava incontrando qualche difficoltà a procedere.

Dovendo quindi far fronte alla necessità di aumentare le proprie entrate Dickens pensò di scrivere una storia natalizia che potesse essere pubblicata integralmente, bypassando così quello che era il “formato” a puntate da lui utilizzato solitamente.

Fu così che nacque A Christmas Carol. Il libro ebbe inoltre due spinte di carattere sociale. La prima fu la denuncia delle condizioni miserande nelle quali versavano gli appartenenti alle classi lavoratrici del suo tempo.

La seconda fu…

View original post 328 altre parole

L’onore e l’emozione

Da oggi è disponibile la mia traduzione del “Canto di Natale” di Dickens

Salve a tutti!

 

Questo è un articolo che mai nella vita avrei pensato e nemmeno sperato di poter scrivere.

Perché?

Perché fin da bambino ho sempre guardato al “Canto di Natale” di Charles Dickens come a una sorta di “libro totem”, a un libro da leggere, apprezzare, godere dalla prima all’ultima pagina con i lucciconi agli occhi, guardando a quanti, di volta in volta, si erano cimentati con la sua traduzione come a una sorta di eroi del mondo della Letteratura da guardare da lontano con immensa ammirazione.

Ebbene…

Da oggi io sono uno di loro. Forse anzi sicuramente molto meno eroico però, grazie alla flower-ed, la casa editrice nativa digitale romana diretta magistralmente da Michela Alessandroni e alla fiducia che hanno (nuovamente) riposto in me, da oggi, mercoledì 19 dicembre 2018, io mi sono unito al gruppo dei traduttori di quello che è IL libro di Natale per antonomasia!

L’onore e l’emozione si acuiscono maggiormente perché l’uscita di questa mia traduzione è avvenuta proprio oggi, nel giorno esatto nel quale cade la ricorrenza dei 175 anni dalla prima pubblicazione di “A Christmas Carol“.

 Mentre vi lavoravo non me ne sono reso pienamente conto, preso com’ero dal compito di realizzare una traduzione il più rispettosa possibile dello stile e della “voce” di Charles Dickens però ora che il tutto è divenuto realtà l’emozione, il timore e l’immenso onore si fanno sentire.

Ancora non ci credo che il mio nome da oggi sia affiancato (sia pur a debitissima distanza) a quello di Charles Dickens, come, nel corso di questi quasi due anni lo è stato a quelli di altri autori e autrici del calibro di Louisa May Alcott, Lucy Maud Montgomery, Walt Whitman, Beatrix Potter e a quello di Edith Wharton.

Sperando di aver reso al meglio questo piccolo grande capolavoro di uno dei massimi esponenti della Letteratura Europea e Mondiale termino questo articolo.

Grazie infinitamente a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che mi avete nuovamente voluto dedicare e arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia della mia traduzione del “Canto di Natale” di Charles Dickens, edita dalla flower-ed!

Con simpatia! 🙂

[RICORRENZE]Correva l’anno… 2017

Il mio saggio su Beatrix Potter compie un anno

Salve a tutti!

Copertina "Scoprendo Beatrix Potter"

Oggi voglio farmi un po’ di sana autopromozione e lo faccio celebrando il primo compleanno del mio piccolo libro dedicato a Beatrix Potter. Il mio saggioScoprendo Beatrix Potter” edito dalla casa editrice romana flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta con estrema maestria da Michela Alessandroni veniva infatti pubblicato un anno, esatto esatto, fa, il 5 dicembre 2017.

Questa la sinossi del mio saggio che trovato, per esempio, su Amazon.it è la seguente:

Copertina "Scoprendo Beatrix Potter"Il 26 luglio 1866, in una grande casa del Kensington rurale, nacque Beatrix Potter, figlia di Rupert e di Helen Leech, entrambi appartenenti a famiglie benestanti. Bambina di natura curiosa e socievole, fu costretta a trascorrere gran parte dell’infanzia in compagnia della balia Fu proprio nell’isolamento dagli altri bambini che imparò a conoscere e amare la natura e quei piccoli animali di campagna che popolano le sue storie illustrate. Accanto alle opere pubblicate per i lettori, prima fra tutte “”The Tale of Peter Rabbit””, sono testimoni del talento creativo di Beatrix Potter i diari e le lettere, in particolare quelle inviate ai bambini bisognosi delle sue confortevoli storie.

Vi ringrazio infinitamente per la pazienza e l’attenzione e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buon mercoledì e, come sempre, Buona lettura, magari proprio con il mio libro “Scoprendo Beatrix Potter” edito dalla casa editrice flower-ed!

Con simpatia! 🙂

Copertina "Scoprendo Beatrix Potter"

[ANTEPRIME] Il romanzo natalizio per antonomasia

Io e il Capolavoro di Natale di Charles Dickens

Salve a tutti!

Copertina

Riporto qui di seguito, attingendo dal comunicato ufficiale della casa editrice flower-ed, la casa editrice nativa digitale magistralmente diretta da Michela Alessandroni, un’anticipazione davvero succosa e perfettamente in clima col Natale.

Si tratta della mia nuova traduzione che mi ha visto affrontare quello che per me è IL romanzo natalizio per antonomasia, vale a dire “Canto di Natale” di Charles Dickens.

Cari Lettori, la stagione invernale si sta avvicinando a grandi passi ed è tempo di prepararsi a delle nuove buone letture. Qui in casa flower-ed si respira già l’antica atmosfera del Natale, fra luci dorate, bacche rosse e piccoli fiocchi di velluto. Insomma, tutto è pronto per ospitare un caro vecchio amico giunto dall’amata Inghilterra…
Pubblicato per la prima volta il 19 dicembre del 1843, il “Canto di Natale” di Charles Dickens, che vi presentiamo nella bella traduzione curata da Riccardo Mainetti, fu accolto all’epoca come una benedizione. Sono trascorsi 175 anni, ma quel canto ha mantenuto tutta la sua capacità di meravigliare e infondere nei cuori dei lettori bontà, compassione, gentilezza. Un’opera profonda e toccante, che invita a lottare contro le ingiustizie, a sperare e a contribuire per rendere il mondo un posto migliore. Un grande classico della letteratura vittoriana.

Il libro di Natale per eccellenza, è in uscita, ancora una volta, il 19 dicembre!

Charles Dickens, “Canto di Natale”, trad. Riccardo Mainetti, coll. Five Yards, vol. 9, flower-ed 2018, ebook e cartaceo.

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buona domenica pomeriggio e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 😊

Copertina

[NUOVE USCITE]Sorelle Bunner

Da oggi in vendita la nuova traduzione griffata flower-ed

Salve a tutti!

Copertina del romanzo "Sorelle Bunner" di Edith Wharton

Grandi notizie! È in vendita da oggi la nuova traduzione di casa flower-ed. Si tratta della prima traduzione italiana del romanzo breve di Edith Wharton intitolato “Bunner Sisters“. uscito in origine nel 1916, che la casa editrice nativa digitale romana diretta magistralmente da Michela Alessandroni ha reso col titolo “Sorelle Bunner“.

Per presentarvi al meglio questa nuova perla letteraria attingerò dal sito della casa editricedati tecnici del volume e la sinossi.

Ecco la sinossi del romanzo:

Nei sobborghi della città di New York, le sorelle Bunner gestiscono un piccolo negozio di sartoria e fiori finti realizzati a mano. Senza altri familiari e con una cerchia di conoscenti molto ristretta, trascorrono le giornate lavorando dietro il bancone e uscendo solo per qualche piccola commissione. Le esistenze umili e ordinarie di Ann Eliza ed Evelina cambiano quando la sorella maggiore regala alla minore un orologio per il suo compleanno. Metafora perfetta del tempo che passa, l’orologio mostra gli anni già trascorsi insieme e, ora dopo ora, quelli futuri in cui si ripongono tutte le più luminose aspettative. Attraverso la sua narrazione, Edith Wharton illustra in modo critico e disincantato la condizione femminile del suo tempo, meditando sulla reale utilità del sacrificio di sé e soffermandosi su quella mentalità diffusa fra le donne che considera il matrimonio strumento indispensabile di felicità.

Ed ora passiamo alla presentazione del volume attraverso i suoi dati tecnici:

Copertina del romanzo "Sorelle Bunner" di Edith WhartonCollana: Five Yards

Volume: 8

Traduzione e cura di Riccardo Mainetti

Formati: EPUB +MOBI

ISBN: 978-88-85628-36-6

Anno: 2018 (1892, pubblicato nel 1916)

A me non resta altro da fare che ringraziare di cuore tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e darvi l’arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura, magari proprio con “Sorelle Bunner” di Edith Wharton edito da flower-ed!

Con simpatia! 🙂

Copertina del romanzo "Sorelle Bunner" di Edith Wharton

Voci precedenti più vecchie

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

TRA FEDE E NATURA

Riscoprire Maria ci aiuta ad andare avanti da cristiani e a conoscere il Figlio. BXVI

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

UNA RISPOSTA QUOTIDIANA AL TENTATIVO DI SMANTELLAMENTO DELLA VERA CHIESA !

ROMANCE E ALTRI RIMEDI

di Mara Marinucci

Iris e Periplo Review

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile