Settembre andiamo è tempo di novità

Grandi novità e solita impeccabile qualità alla ripresa delle attività in casa flower-ed

Salve a tutti!

Rieccomi tra voi per annunciarvi le grandi novità che in questo mese di settembre la flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta con l’abituale classe e maestria da Michela Alessandroni, ha in serbo per i propri amici.

La prima delle novità sarà costituita da un ciclo di Passeggiate letterarie delle quali era già stato anticipato qualcosa nel corso dell’estate.

La prima passeggiata si terrà la mattina di sabato 23 settembre. L’appuntamento è alleore 10 a piazza Barberini. Da lì ci incammineremo per le vie che hanno ospitato i grandi artisti, scrittori e poeti del passato, scoprendo la Roma degli Inglesi e giungendo infine alla Keats-Shelley House, che andremo a visitare.

Non si tratta di una visita guidata, ma di una camminata fatta insieme per ritrovare i luoghi che incantarono quei personaggi e che naturalmente affascinano ancora oggi. Pagheremo il biglietto di ingresso alla Keats-Shelley House (5 euro), mentre nulla è dovuto alla casa editrice.

Per organizzare tutto al meglio, date anche le dimensioni ridotte della casa, è necessario iscriversi inviando una mail a info@flower-ed.it Siete pronti per un viaggio nel passato?

Si passa poi all’inaugurazione del ciclo di eventi denominati Incontriamoci su Facebook.

Il 16 settembre, in una conversazione scritta tra me e l’autrice Romina Angelici, presenteremo in un evento su Facebook il libro Jane Austen. Donna e scrittrice (flower-ed 2017 – ebook e cartaceo), approfondendo la figura di Jane Austen e scoprendo il suo mondo privato e letterario.

Il 22 settembre, presenteremo i libri Elizabeth Gaskell e la casa vittoriana e Le case di Jane Austen (flower-ed 2016 e 2017 – ebook e cartaceo), scoprendo, ancora una volta in forma di conversazione scritta tra me e l’autrice Mara Barbuni, tutti gli aspetti della dimensione domestica in Elizabeth Gaskell e Jane Austen.

Sarà lasciato ampio spazio alle domande e alle considerazioni dei lettori. Al termine delle presentazioni, sorteggeremo tra coloro che avranno interagito un nominativo che si aggiudicherà un ebook in regalo.

E ora qualcosa di completamente diverso, una vera novità per flower-ed e i suoi lettori!

Con l’iniziativa denominata Caro diario… inauguriamo questo mese una meravigliosa linea di diari a tema letterario, ideati per appuntare e conservare pensieri e riflessioni.

A 160 anni dalla pubblicazione, celebriamo il romanzo di Charlotte Brontë con Il diario di Jane Eyre. Contiene le frasi più suggestive ed emozionanti, nelle nuove traduzioni curate da Alessandranna DAuria, e pagine in cui raccogliere idee ed esperienze. Il diario di lettura invita invece a tenere traccia e a custodire il personale percorso fra i libri, in pagine ben strutturate da riempire recuperando la bellezza della scrittura a mano.

I diari di flower-ed saranno presto in vendita su Amazon e Lulu.

Passiamo per finire ai libri del mese.

Anche questo mese, infatti, ci saranno delle nuove pubblicazioni. Stiamo lavorando con la scrittrice Adriana Maffei per la realizzazione del suo libro, un romanzo intitolato Streghe, e con Alessandra Carnovale per la creazione della sua raccolta poetica. Adriana e Alessandra sono le vincitrici del Premio letterario Parole magiche.

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

 

 

Five Yards – La nuova collana di Flower-ed

Ha preso vita Five Yards, la nuova collana di casa flower-ed

Salve a tutti di nuovo!

Per chiudere davvero in bellezza questa nostra lunga serie di incontri eccomi qua ad annunciarvi che la flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta dalla superlativa Michela Alessandroni, ha dato il la, come si suol dire, a partire da mercoledì scorso, 23 novembre 2016, alle pubblicazioni dei volumi che andranno a comporre la nuova collana della casa editrice romana denominata Five Yards che ospiterà Grandi Classici della Letteratura Americana e Inglese.

Se siete curiosi di scoprire il motivo del nome di questa nuova collana ve lo svelo prendendo a prestito quanto riportato sulla Pagina dedicata alla collana, sul sito della flower-ed: “Five Yards è la collana che ospita testi classici della letteratura inglese e americana in traduzione italiana.
Per scoprire il significato del suo nome dobbiamo tornare nel lontano 1830. In quell’anno, infatti, e precisamente il 15 settembre, fu inaugurata la linea ferroviaria Liverpool-Manchester. Il primo viaggio fu compiuto dalla locomotiva a vapore Rocket, realizzata dall’ingegner George Stephenson, considerato padre delle ferrovie a vapore britanniche, insieme a suo figlio Robert.
La ferrovia, la prima a collegare due città, si snodava persino tra gallerie, ponti e viadotti appositamente costruiti. Fu ideata per trasportare le merci che dal grande porto di Liverpool dovevano raggiungere Manchester, ma ben presto fu utilizzata come mezzo di trasporto per passeggeri.
Luke Herbert scrisse che “On the Manchester and Liverpool railway, the rails are each five yards in length…” (The engineer’s and mechanic’s encyclopædia, vol. II, Thomas Kelly, London, 1836).
Che quelle five yards siano dunque di buon auspicio, in quanto misura della rotaia che fu il cuore della rete ferroviaria britannica e di quella che, attraverso i libri, porterà flower-ed e i suoi lettori a percorrere nuove strade e a colmare notevoli distanze.
Autori pubblicati: Charlotte Brontë, Louisa May Alcott.

Ad inaugurare la nuova collana due testi, finora inediti in italiano, firmata da Charlotte Brontë, scrittrice della quale si celebrano quest’anno i duecento anni dalla nascita. Si tratta di “La storia di Willie Ellin” e di “Emma“. Detto questo cedo la parola all’email inviatami dalla casa editrice flower-ed che vi illustrerà nella maniera migliore possibile tutto su queste succosissime novità:

Charlotte, benvenuta in flower-ed!

Lettori cari, nasce oggi la collana Five Yards con La storia di Willie Ellin ed Emma, due opere incompiute di Charlotte Brontë tradotte ora per la prima volta in italiano. Con grande gioia diamo il benvenuto in flower-ed all’amata Charlotte, condividendo con voi le copertine e qualche notizia su questi due nuovi libri.

Siamo nel 1853. Charlotte Brontë ha trentasette anni e guarda al futuro con grande incertezza. Le sue sorelle non ci sono più, le è rimasto solo il padre a cui badare. Il pensiero di morire da sola nella ventosa brughiera la opprime. Charlotte decide allora di sposare il reverendo Arthur Bell Nicholls, ricoprendo finalmente il ruolo di moglie.

Aprendo i cassetti della sua stanza, troviamo in questo momento due manoscritti incompiuti: La storia di Willie Ellin ed Emma. Sono storie distinte, eppure qualcosa le lega: il personaggio di William Ellin, prima di tutto, che compare in maniera curiosa e affascinante in entrambe le opere, e poi quell’alone di mistero che circonda le vicende dei protagonisti, Willie Ellin e Matilda Fitzgibbon. Chissà se nella mente dell’autrice questi frammenti erano destinati a ricomporsi in un’unica grande storia…

Quelle che vi sto presentando sono le prime traduzioni in italiano dei due manoscritti, la cui importanza deriva proprio dalla forma embrionale in cui sono stati trovati. Sembra quasi di essere lì con Charlotte Brontë, sentire la sua veste frusciante mentre siede per scrivere e la matita che imprime la prima stesura di un’idea, con tanto di ripensamenti, abbreviazioni. I paesaggi e i personaggi sono solo tratteggiati, ma erano vivi nell’immaginario dell’autrice fin dall’infanzia e ci sembra di conoscerli da sempre.

Da oggi questi due libri sono disponibili in ebook e in cartaceo, grazie ad Alessandranna D’Auria che con grande passione e competenza ne ha curato la traduzione e l’ampio commento critico.

La storia di Willie Ellin – ebook
La storia di Willie Ellin – cartaceo

Emma – ebook
Emma – cartaceo

Non finisce qui…

A voi, miei adorati lettori, voglio dare un’altra notizia brontëana. Una nuova traduzione, infatti, è già in lavorazione: si tratta di Ashworth, uno scritto di Charlotte Brontë lasciato anch’esso incompiuto. Lo accoglieremo presto nella collana Five Yards, posando un ulteriore pezzo di quella ferrovia che porta flower-ed e i suoi lettori a colmare distanze e percorrere viaggi straordinari.

Vi ringrazio per avermi letto fin qui e vi aspetto fra le pagine dei nostri libri,

Michela Alessandroni

Grazie di tutto cuore a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio con una o entrambe queste nuove, ghiottissime, pubblicazioni di casa flower-ed!

Con simpatia! 🙂

Flower-ed e la nuova collana

Flower-ed presenta a tutti voi la nuova collana denominata Five Yards

Salve a tutti di nuovo!

Notizie in diretta da casa flower-ed

Vi avevo annunciato che ci saremo rivisti e infatti rieccomi qua! Questa volta torno per rendervi partecipi di quella che è la nuova collana “di testi della letteratura inglese e americana in traduzione italiana”. La collana si chiama Five Yards e sarà inaugurata il 23 novembre 2016, grazie a due romanzi incompiuti di Charlotte Brontë, scrittrice della quale quest’anno si celebra il Bicentenario della nascita. I titoli di questi due inediti che hanno avuto l’onore di inaugurare la collana Five Yards di casa flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta dalla strepitosa Michela Alessandroni, sono “La storia di Willie Ellin” ed “Emma“.

Allo scopo di fornirvi tutte le informazioni su questo progetto specialissimo, che verrà inaugurato tra pochi giorni oramai, una ventina a   da parte della flower-ed riporto di seguito l’email contenente la loro newsletter periodica. Buona lettura!

Five Yards

Lettori cari, novembre ci porta giornate più corte, introspezione e desiderio di restare a casa a leggere. È il momento giusto per parlarvi di classici e, in particolare, di una nuova collana: si chiama Five Yards e ospiterà testi della letteratura inglese e americana in traduzione italiana.

Come sapete, sin dall’inizio della nostra attività, ci siamo dedicati al recupero delle opere del passato; ora abbiamo scelto di approfondire questo aspetto dotando la casa editrice di un Ufficio Traduzioni. Insomma, grazie al lavoro di Alessandranna DAuria e Riccardo Mainetti, a partire da questo mese vedremo sbocciare fiori nuovi e preziosi.

Vi starete chiedendo: perché Five Yards? Da dove viene questo nome e cosa significa? Per scoprirlo dobbiamo fare un passo indietro nel tempo e tornare nel lontano 1830… In quell’anno, e precisamente il 15 settembre, fu inaugurata la linea ferroviaria Liverpool-Manchester, con il viaggio della locomotiva Rocket. Qualcuno scrisse che On the Manchester and Liverpool railway, the rails are each five yards in length….

Che quelle five yards siano di buon auspicio, in quanto misura della rotaia che fu il cuore della rete ferroviaria britannica e di quella che, attraverso i libri, ci porterà a percorrere nuove strade e a colmare notevoli distanze.

Charlotte Brontë

I primi due libri di Five Yards vogliono celebrare ladorata Charlotte Brontë nel suo Bicentenario. Si tratta di due romanzi incompiuti, corredati da ampi saggi critici della traduttrice A. D’Auria: La storia di Willie Ellin e Emma.

Saranno disponibili in ebook e in cartaceo a partire dal 23 novembre, ma intanto ve li presento attraverso le loro meravigliose copertine.

  
Vi ringrazio per avermi letto fin qui. Vi aspetto, come di consueto, fra le pagine dei nostri libri, ai corsi della Scuola di Editoria Digitale e sui profili social di flower-ed,

Michela Alessandroni

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza  e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre dico, Buona lettura, magari proprio con una delle opere targate flower-ed in attesa di potervi godere la nuova collana Five Yards!

Con simpatia! 🙂

Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche

Le sorelle Brontë tra vita vissuta e Letteratura

Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle BronteNormalmente si è portati ad immaginarsi un saggio, sia esso di genere letterario o d’altro genere, come un testo ostico e per nulla o difficilmente accessibile a quanti non rechino sulle proprie spalle un adeguato bagaglio di conoscenze. Questo preconcetto non vale per nulla per il testo che vi sto per presentare. Infatti il saggio “Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle Brontë“, un saggio datato originariamente 1903 ed ormai in quell’antica veste introvabile salvo, forse, in qualche libreria antiquaria assai ben fornita e a patto di investire un abbondante quantità di liquidi recentemente riportato alla luce e alla “fruibilità estesa” dalla Flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta dalla bravissima Michela Alessandroni ed inserito, nella doppia versione cartacea e in ebook, nel ruolo capofila della collana denominata “Windy Moors – Saggi sulla letteratura vittoriana” è un testo che è fruibile non solo da quanti, come dicevo all’inizio, siano muniti di adeguato bagaglio culturale ma bensì rappresenta una lettura che potrà essere affrontata e gustata anche da quanti appartengono alla categoria dei “profani della saggistica”.

Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle BronteL’autrice infatti conduce i lettori in un viaggio alla scoperta di tre delle figure cardine della Letteratura Europea e Mondiale di tutti i tempi: le sorelle Anne, Charlotte ed Emily Brontë (ho utilizzato l’ordine alfabetico nell’elencarle). L’autrice non si limita a mostrarcele “al lavoro” ma ce le presenta a tutto tondo. Ce le presenta sia nella veste di Scrittrici ma anche nella veste di figlie, sorelle e donne. Ne descrive la vita travagliata e fittamente infarcita di dolori e disgrazie prima che la loro carriera artistica, carriera durante la quale, come già sperimentato da altre scrittrici specie del XIX Secolo, le tre sorelle dovranno, loro malgrado, adottare nomi con una connotazione maschile, ossia (sempre mantenendo l’ordine utilizzato all’inizio): Acton, Ellis e Currer Bell. I lettori vengono portati al cospetto di queste tre Grandi e Luminose Figure e possono farne una conoscenza che non è esagerato definire intima, tanta è l’accuratezza con la quale le loro vite vengono presentate ed esplorate.

Leggendo “Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle Brontë” di Giorgina Sonnino i lettori si trovano immersi in un saggio che si legge con la fluidità di un romanzo e che affascina e avvince come una Grande Saga familiare prima ancora che storica. Una lettura che non può né deve mancare nella libreria di chiunque ami le Buone Letture!

Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle Bronte

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

TRA FEDE E NATURA

Riscoprire Maria ci aiuta ad andare avanti da cristiani e a conoscere il Figlio. BXVI

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

UNA RISPOSTA QUOTIDIANA AL TENTATIVO DI SMANTELLAMENTO DELLA VERA CHIESA !

ROMANCE E ALTRI RIMEDI

di Mara Marinucci

Iris e Periplo Review

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile