Il ballo della luna blu

Chiara in viaggio nella Bath dell’epoca di Jane Austen

Il ballo della luna blu

Il ballo della luna bluChiara è una ragazza del nostro tempo. Dopo una delusione amorosa si è rinchiusa volontariamente in casa senza più voglia di vedere nessuno. Questa situazione persiste fino alla sera in cui Grazia, l’amica più cara e fidata di Chiara, convince l’amica ad andare con lei ad una sorta di rito arcano. Un rito speciale in quanto avrà luogo in una notte di luna blu, come viene chiamata la notte in cui si verifica, nell’arco dello stesso mese, il secondo plenilunio. Dopo non poche insistenze Chiara cede e accetta di partecipare al rito. Arrivata sull’auto dell’amica al luogo nel quale il rito avrà luogo Chiara incontra Elisa, una giovane dotata di straordinari poteri che sembra sapere, anzi sà, moltissime cose di Chiara, della sua vita e della sua situazione del momento, cose che Chiara non ha rivelato a nessuno, nemmeno alla sua cara amica Grazia.

Dopo aver dato prova delle proprie facoltà conoscitive, facoltà che, come dice la stessa Elisa, si acuiscono durante le notti di luna blu Elisa offre a Chiara la possibilità di fare un viaggio nel tempo, nell’epoca e nel luogo che più preferisce. Il viaggio potrà durare tutto il tempo che Chiara vorrà ed avrà una sola condizione da non violare se vorrà ritornare indietro. Non dovrà, in alcun modo e per nessun motivo, variare nulla della situazione che si trova a vivere. Questo perchè modificando, anche di poco, i fatti interverrà sul destino e su quella che è la storia successiva. Da grande appassionata di jane Austen quale Chiara è la nostra eroina sceglie di andare a Bath, il luogo nel quale la famiglia Austen si trasferì sul finire del 1800, in tempo, per così dire, per passare il Capodanno, il primo della famiglia Austen a Bath, in compagnia del proprio idolo.

Il ballo della luna bluChiara si ritrova quindi, la mattina del giorno di San Silvestro del 1800, a Bath, catapultata in seno ad una famiglia che sembra essere una versione migliorata della sua famiglia del ventunesimo secolo. Una famiglia ampliata visto che per l’occasione Chiara, che nella vita dei giorni nostri è figlia unica, ha scelto di avere un fratello che lei ha modellato sulla figura del suo migliore amico. Se siete curiosi e volete ad ogni costo sapere come andrà a finire l’avventura di Chiara a spasso nel tempo non avete altro da fare che correre ad acquistare la vostra copia de “Il ballo della luna blu“, il nuovo parto della fantasia e dello straordinario talento narrativo di Anita Borriello e lasciarvi trasportare all’interno di una storia che affascina e tiene incollati dalla prima all’ultima pagina!

Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, meglio ancora se in compagnia de “Il ballo della luna blu” di Anita Borriello!

Con simpatia! 🙂

Il ballo della luna blu

Review: Gocce di Memoria

Gocce di Memoria
Gocce di Memoria by Anita Borriello
My rating: 5 of 5 stars

Una storia avvincente ed emozionante a cavallo tra storia, leggenda e Mito. Undine e Karl sono due creature “speciali”, lei appartenente ad una specie elementale acquatica molto simile alle greche Nereidi, lui un discendente di creature partorite dalla smania nazista della purezza della razza ariana, smania che aveva dato vita e portato avanti un progetto finalizzato, appunto, alla preservazione della purezza della razza germanica. I due si incontreranno, per caso, durante una visita ad una ex fortezza nazista e assieme dovranno fronteggiare la pazzia di un gruppo di persone intenzionate a far rivivere le usanze dei sacrifici umani perpetrati dalla frangia esoterica del regime nazista.
La loro vicenda sul filo della tensione si concluderà felicemente dopo che Karl, grazie ad una variante dei suoi poteri, chiama in soccorso la madre, “speciale” anch’essa come del resto il padre e lei a sua volta riunisce un gruppo di altri “uomini speciali”. La conclusione del racconto è a tinte rosa in quanto Undine scopre che Karl è “quell’umano” che può spezzare la maledizione che grava su tutti gli appartenenti al suo popolo. Karl è infatti l’essere umano che col suo amore potrà renderla una “comune” mortale, anche se “specialissima”, come del resto la propria metà! Un racconto che definire strepitoso è ancora poco e che mi ha fatto venir voglia di continuare la conoscenza con la talentuosissima Anita Borriello acquistandomi anche “Brulant“, altro parto della sua sfrenata fantasia come “Gocce di Memoria“.

View all my reviews

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

TRA FEDE E NATURA

Riscoprire Maria ci aiuta ad andare avanti da cristiani e a conoscere il Figlio. BXVI

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

UNA RISPOSTA QUOTIDIANA AL TENTATIVO DI SMANTELLAMENTO DELLA VERA CHIESA !

ROMANCE E ALTRI RIMEDI

di Mara Marinucci

Iris e Periplo Review

Tutte le mie recensioni

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books" - Lettrice and much more

Leggo, preparo dolci e mi innamoro del mondo

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance