Massimo Tallone a Book in Jazz al Capolinea 8

Massimo Tallone sarà ospite della nuova tappa di Book in Jazz al Capolinea 8

Salve a tutti!

Eccomi di nuovo tra voi per un’incursione notturna. Questa volta l’occasione mi è offerta dalla nuova tappa di Book in Jazz al Capolinea 8, la manifestazione curata dal giornalista e romanziere Andrea Monticone in programma per domani, sabato 10 dicembre 2016. Stavolta ospite della serata sarà Massimo Tallone il quale, a partire dalle ore 21.00, presenterà il proprio ultimo romanzo “Il cadavere volubile” edito dalla Fratelli Frilli Editori nonché le proprie pubblicazioni inserite nel catalogo della Golem Edizioni.

Allo scopo di fornirvi tutte le informazioni utili circa questo nuovo evento riporto di seguito l’e-mail ricevuta dalla Libreria Golem:

Book in Jazz al Capolinea 8 del 10 dicembre

Buongiorno carissimi,
continua “Book in Jazz” al Capolinea 8, il ciclo di incontri con scrittori a cura del giornalista e romanziere Andrea Monticone.

Sabato 10 dicembre alle ore 21 Massimo Tallone presenterà il suo nuovo romanzo Il cadavere volubile (Fratelli Frilli Editori)
e i suoi titoli Golem Edizioni!

Massimo Tallone, nato a Fossano, nel cuneese, abita e scrive a Torino dove ha fondato la scuola di scrittura e di comunicazione “Facciamo la Lingua”. È autore di numerosi saggi e romanzi editi da F.lli Frilli, e/o, UTET, etc. Con Golem Edizioni ha pubblicato A bottega dal maestro di cazzeggio(2015). Collabora con “La Repubblica” ed è cofondatore del collettivo di scrittori ToriNoir. Tra i suoi successi più importanti ricordiamo Il fantasma di Piazza Statuto e Il diavolo ai giardini Cavour(entrambi pubblicati da e/o), Le vite anteriori (Golem Edizioni) conclude la trilogia.

A seguire, il concerto “SCOTT HAMILTON con Max GALLO 4tet”: Scott HAMILTON (Sax Tenore), Gianni CAZZOLA (Batteria), Max GALLO (Chitarra), Davide CALVI  (Pianoforte), Giorgio ALLARA (Contrabasso).

Locandina manifestazione Book in Jazz al Capolinea 8

… E dal 2017 tante altre novità! #StayTuned

Grazie per l’attenzione e buona serata!

Invitandovi a non mancare a questa nuova tappa di Book in Jazz al Capolinea 8 ringrazio tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che mi avete nuovamente dedicato e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, meglio ancora se con i romanzi di Massimo Tallone!

Con simpatia! 🙂

A Book in Jazz Giorgio Ballario

Presentazione del nuovo appuntamento di Book in Jazz al Capolinea 8

Salve a tutti!

Dato che “non c’è due senza tre e il quattro (come potrete constatare) vien da sé” torno tra di voi un’altra volta e stavolta vesto i panni del presentatore di eventi per annunciarvi il prossimo incontro di Book in Jazz al Capolinea 8. Durante questo nuovo appuntamento, fissato per questo sabato, 26 novembre 2016, vi sarà la presentazione, fatta dallo stesso autore, a partire dalle ore 21.00, del romanzo “Vita spericolata di Albert Spaggiari” di Giorgio Ballario, edito da Idrovolante Edizioni.

Per far sì che possiate avere tutte le notizie inerenti questo nuovo nuovo appuntamento inserito nel ricchissimo programma di incontri di questo ciclo di incontri curati dallo scrittore Andrea Monticone, riporto di seguito ampi stralci dell’email inviatami ieri, a cura della Libreria Golem:

Buonasera carissimi,
continua “Book in Jazz” al Capolinea 8, il ciclo di incontri con scrittori a cura del giornalista e romanziere Andrea Monticone.

Sabato 26 novembre alle ore 21 Giorgio Ballario presenterà il suo romanzo Vita spericolata di Albert Spaggiari (Idrovolante).

Giorgio Ballario (Torino, 1964) è giornalista e lavora a La Stampa. Ha pubblicato cinque romanzi (Morire è un attimo, Una donna di troppo, Il volo della cicala, Le rose di Axum e Nero Tav) oltre a racconti in svariate antologie giallo-noir. È stato finalista nella sezione romanzo storico al Premio Acqui Storia, nel 2010 ha vinto con Morire è un attimo il Premio Archè Anguillara Sabazia e nel 2013 il Premio GialloLatino con il racconto Dos gardenias, pubblicato da Segretissimo Mondadori. È fondatore e presidente dell’associazione di scrittori Torinoir.
A seguire, il concerto “ALDO RINDONE Trio”: Aldo RINDONE (Pianoforte), Pippo CALVAGNA (Contrabasso), Paolo FRANCISCONE (Batteria).

 

Giorgio Ballario a Book in Jazz

 

Il calendario aggiornato dei prossimi appuntamenti:

3 dicembre: Maurizio Blini, Rabbia senza volto (Golem Edizioni)

10 dicembre: Massimo Tallone, Il cadavere volubile (Fratelli Frilli)

… E dal 2017 tante altre novità! #StayTuned

Grazie per l’attenzione e buona serata!

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Intervista ad Andrea Monticone

La nostra Isabella Grassi incontra per noi l’autore de “La Gatta e i Diamanti”

Salve a tutti!

La Gatta e i diamanti

Questa volta la nostra inviata dalle terre parmensi nonché nostra fresca collaboratrice Isabella Grassi ha intervistato per noi Andrea Monticone, autore, tra gli altri, del romanzo “La Gatta e i Diamanti” edito da Golem Edizioni. Quindi senza altri indugi le cedo la parola:

INTERVISTA CON L’AUTORE.

Oggi ho intervistato Andrea Monticone, giornalista torinese che si è occupato a lungo di cronaca nera, amante del bourbon e del blues, trasfusi nelle ambientazioni nei suoi gialli.

Vi parlerò della sua ultima opera “La Gatta e i diamanti”, (Golem Edizioni, 2015), quarta avventura del capitano Sodano.

Locandina incontro Libreria Piccoli Labirinti

Andrea Monticone e le avventure del Capitano Sodano sono stati ospitati nella rassegna “Un Pomeriggio in Giallo” alla Libreria Piccoli Labirinti di Parma, e Bobby Lago, alias Giovanni Bertani (autore di “Il Grisbì”, Edizioni Forme Libere 2015) lo  ha intervistato e fatto conoscere al pubblico.

Come di consueto diamo subito spazio all’intervista

Si descriva in tre parole.

Sempre fuori tempo.

Cosa l’ha spinta a scrivere?

La passione per la letteratura, il piacere di creare o ricreare storie, di sperimentare anche. Il desiderio di mettermi in gioco che si ripropone a ogni nuovo romanzo, ogni nuovo racconto. Ora è quasi una dipendenza, una dannazione.

Descriva i momenti che dedica alla scrittura e come si inseriscono nella quotidianità.

Non ci sono momenti prestabiliti che dedico alla scrittura dei miei romanzi o dei racconti: posso scrivere di notte, quando sono in vacanza, quando mi trovo nello stato d’animo giusto. In ogni caso, quando scrivo ho sempre una buona colonna sonora in sottofondo, perché ogni libro ha la sua musica, e accanto a me una bottiglia come si deve.

Durante la scrittura del romanzo come ha creato i Personaggi e l’Ambientazione? Si è rifatto a esperienze personali direttamente?

Scrivo sempre di luoghi che conosco, che ho visto, in cui ho vissuto, che mi sono entrati nell’anima. E anche alcuni personaggi sono ispirati a persone con cui ho avuto a che fare nel mio lavoro di giornalista, inevitabilmente. Altri nascono all’improvviso: da una immagine che prende forma nella mia mente, da un’azione… Dopo di che, cerco di ascoltare la loro voce e immaginarli in un contesto, calati in una storia, cerco di vedere cosa fanno.

Come descriverebbe la sua tecnica di scrittura?

Quasi cinematografica.

Descriva in tre parole il libro o il personaggio principale.

Ne userò qualcuna in più, anche se il capitano Sodano è in realtà uomo di poche parole. Lui risponderebbe con la citazione di una canzone di Eric Clapton: questo libro è come un luogo dove persino le ombre fuggono da loro stesse.

Perché si dovrebbe scegliere di leggere il suo romanzo?

Perché la Gatta è splendida e sexy. Perché è un buon thriller anche senza avere serial killer in circolazione, come accade a molti autori quando non sanno cosa inventare.

Perché un romanzo di genere?

Non scrivo solo romanzi di genere, anche se l’approdo al noir è stata una conseguenza del mio lavoro di cronista di nera. Nella realtà, la distinzione in generi è una convenzione superata: ci sono esclusivamente buoni romanzi e cattivi romanzi. Il resto serve soltanto per capire su quali scaffali metterli in libreria.

Faccia una breve descrizione della sua opera, che non sia meramente riassuntiva.

Un thriller molto poco “italiano”, per lo stile e per il linguaggio. Che per il mio protagonista rappresenta il momento della resa dei conti. È la chiusura di un ciclo, dopo il quale niente e nessuno sarà più come prima.

Cosa pensa che la lettura del romanzo lasci al lettore?

Spero una piacevole sensazione di aver speso bene il proprio tempo. E la curiosità per andare a comprare anche gli altri miei libri, passati e futuri.

Salutato l’autore, vi presento ora il romanzo.

“La Gatta e i diamanti”

Andrea Monticone

Golem Edizioni -2015

* * *

Dalla quarta di copertina: “Altri passi, stavolta frettolosi, dal corridoio. Sodano corre ed esce dal laboratorio. Un’ombra in fondo, sta passando davanti al suo ufficio e la luce la illumina brevemente. Una figura agile vestita di nero. Sembra una tuta da motociclista. Sodano corre, continuando ad urlare alla figura misteriosa senza fermarsi. In un altro corridoio ce l’ha davanti, in linea retta, a pochi metri. Più in là c’è solo un’uscita di sicurezza. Deve terminare lo sconosciuto, quasi certamente ha preso il diamante. Ma come ha fatto, si chiede Sodano continuando a correre e maledicendosi per non aver preso con sé la pistola dal cassetto della scrivania.”

In queste poche righe c’è molto del romanzo, ci sono i personaggi principali, c’è l’ambientazione e ci sono i diamanti.

Il lettore o comunque colui che prende in mano e scorre il libro per decidere se affrontarne la lettura non potrà che scorrere e ricadere (complice anche la copertina disegnata della serie “Le Vespe” della Golem) nelle immagini di Diabolik ed Eva Kant o alle Bond’s girls.

Ma, in realtà anche se il romanzo ha respiro internazionale in quanto le nostrane Torino e Milano verranno affiancate da Londra e Parigi, il capitano Sodano è e resta un capitano dell’arma.

E anche in questa che è ormai la sua quarta avventura Gabriele Sodano farà emergere la sua italianità e affronterà insieme al furto anche gli spettri del suo passato.

Un romanzo completo dunque, dove movimento ed azione si alternano a momenti di riflessione, dove il presente appare solo l’anello di congiunzione tra un passato che ritorna ed un futuro che si prefigura denso di cambiamenti.

Ho avuto il piacere di scorrere il romanzo ed affrontare per l’autore la lettura di alcuni brani durante  la presentazione che si è tenuta a Parma alla Libreria Piccoli Labirinti e da questa esperienza traccio le conclusioni sui personaggi del romanzo.

Per la descrizione della Gatta, cito un piccolo estratto della lettura: “ La donna sta studiando la situazione. A questa distanza lei è tutt’altro che disarmata: una scivolata rapida in avanti e poi la lunghezza delle sue gambe sarà sufficiente per colpire l’inguine, così quando il corpaccione si piegherà inevitabilmente in avanti, lei potrà guadagnare ancora dello spazio per essere a portata di gomito, per un colpo secco all’osso parietale, sulla tempia. Oppure un’altra mossa sempre approfittando della sofferenza dell’uomo.”

Riporto  la considerazione conclusiva del romanzo evidenziata da Giovanni Bertani alias Bobby Lago per descrivere Gabriele Sodano: “La particolarità del personaggio del romanzo è che non scade nella caratteristica e neppure nella tentazione di trasformarsi in un ribelle romantico e quindi auto celebrativo. Si tratta di un uomo prudente che beve tutte le volte in cui gli si presenta l’occasione, riflessivo e per questo poco letterario, ma funziona perché è come le persone che incontriamo ogni giorno.”

Leggete il romanzo per scoprire ed apprezzare il capitano Sodano, e per farvi venire voglia come dice lo stesso Monticone di andare a comprare anche gli altri suoi libri, passati e futuri.

Buona lettura.

Isabella Grassi

A Cena con Andrea Monticone

Andrea Monticone e “La Gatta e i diamanti” ospiti ad una serata di cultura ed enogastronomica a ritmo di jazz

Salve a tutti!

Locandina evento

Rieccomi tra voi per pubblicizzare un nuovo evento che riguarderà la Golem Edizioni e uno dei suoi autori. In questo caso l’autore in questione è Andrea Monticone che sarà ospite, venerdì prossimo, 11 novembre, con il proprio romanzo, intitolato “La Gatta e i diamanti” ed edito dalla Golem Edizioni di una serata culturale che sconfinerà in ambito enogastronomico. La serata sarà allietata dalla musica dal vivo eseguita dal gruppo denominato “Vicolo del Jazz” Per quello che è il programma completo dell’evento vi invito a continuare la lettura in quanto di seguito riporterò il testo, citato quasi integralmente, dell’email inviatami dalla Golem Edizioni:

Buongiorno carissimi,
siamo felici di invitarvi alla prossima presentazione de
La Gatta e i diamanti di Andrea Monticone:
un appuntamento speciale all’insegna del thriller e della tradizione enogastronomica… al ritmo del Jazz!

Vi aspettiamo!

Grazie per l’attenzione e la cortese diffusione, buona giornata!

footer

Ricordando a quanti volessero partecipare, che le prenotazioni a questo quanto mai goloso evento, scadono oggi e che quindi hanno tempo solo tutto oggi per riservare il proprio posto telefonando al numero indicato qua sopra, ringrazio tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio de “La Gatta e i diamanti” di Andrea Monticone edito da Golem Edizioni!

Con simpatia! 🙂

Locandina evento

Appuntamento a Fontaneto d’Agogna con “La Gatta dei misteri”

Andrea Monticone ospite a Fontaneto d’Agogna venerdì 11 novembre 2016

Salve a tutti voi!

La Gatta e i diamanti di Andrea MonticoneVisto che, come recita un noto proverbio, “Non c’è due, senza tre” eccomi di ritorno un’altra volta tra voi e, come sempre, porto novità. Anche in questo caso protagonista di questa novità è la Golem Edizioni o, per meglio dire uno degli autori della scuderia Golem Edizioni, Andrea Monticone, che presenterà, nel corso di una “Tavola d’autore” organizzate da Biblioteca Piemonte con Gusto, il proprio romanzo intitolato “La Gatta e i diamanti“. L’evento si terrà venerdì 11 novembre 2016 con inizio alle ore 20.00 e avrà luogo presso il “Centro Culturale Grazia Deledda” situato a Fontaneto d’Ago, sede dell Biblioteca Piemonte con Gusto.

Per potervi illustrare al meglio l’evento riporto sotto l’email inviatami da parte dell’ufficio stampa  della casa editrice:

Carissimi,
venerdì 11 novembre dalle ore 20 il “Centro Culturale Grazia Deledda” a Fontaneto d’Agogna (NO), sede della “Biblioteca Piemonte con Gusto”, si tinge di… thriller!

Vi aspettiamo infatti per una serata tra letteratura, enogastronomia e musica, che vedrà protagonista La Gatta e i diamanti di Andrea Monticone (Golem Edizioni).
Dialogherà con l’autore il giornalista novarese Ettore Colli Vignarelli, esplorando alcuni aspetti del volume e incamminandosi sulle orme della Gatta dei misteri.

La Gatta e i diamanti di Andrea Monticone

Il romanzo narra le vicende del capitano dei carabinieri Gabriele Sodano, che indagando sul caso di un delitto avvenuto tra i filari di vite nel cuore del Piemonte, si trova presto di fronte all’ombra di una ladra internazionale, “La Gatta”. Dalle campagne dell’astigiano a Milano, dai sotterranei dei palazzi di lusso torinesi a Londra: sparatorie, misteri, inseguimenti e un regolamento di conti sulle rive del Tamigi.

La presentazione del libro sarà accompagnata da una cena a tema torinese, pensato e realizzato dalla cucina della Pro Loco Fontaneto, in collaborazione con la Confraternita Amici del Vino, che si occuperà invece dell’abbinamento vini.

Infine non mancherà la musica: il Vicolo del Jazz, con le sue note e la sua imprevedibilità, accompagnerà la serata in diversi momenti, contestualizzando l’atmosfera delle vicende, fianco a fianco con Sodano, sulle orme della Gatta più sfuggente d’Europa…

Costo della serata euro 25,00. Prenotazione obbligatoria entro mercoledì 9 novembre al n° 338-4659749

Grazie a tutte e tutti voi della pazienza e dell’attenzione e a risentirci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

La Gatta e i diamanti di Andrea Monticone

Book in Jazz al Capolinea 8

Terzo appuntamento con la rassegna Book in Jazz

Salve a tutti!

Questa sera torno tra voi per presentarvi un evento culturale “a tutto tondo”, come si suol dire in questi casi. Si tratta del terzo appuntamento con la rassegna “Book in Jazz” curata dal giornalista e scrittore Andrea Monticone, autore, tra gli altri, del romanzo “La Gatta e i diamanti” edito da Golem Edizioni.

Questo terzo appuntamento “Book in Jazz“, che avrà luogo il 5 novembre 2016 tra le ore 21.00 e le 22.00, presso il “Capolinea 8, “una delle più vecchie birrerie di Torino che nasce nell’agosto del 1975 all’interno del Borgo della vecchia Manifattura Tabacchi a pochi metri dalla fermata del capolinea del tram n°8 dal quale fedelmente trae il nome. Dalla trasformazione di un vecchio bar-vineria il Capolinea8 diventa da subito luogo di ritrovo d’appasionati di musica Jazz“, vedrà, tra i vari eventi che lo caratterizzeranno e con inizio alle ore 21.00, la presentazione del nuovo romanzo di Patrizia Durante intitolato “Mani impure” ed edito da Golem Edizioni.

A seguire, il concerto “NICK HEMPTON Trio”: Nick Hempton (Sax alto e tenore), Mauro Battisti (Contrabbasso) e Adam Pache (Batteria).

Locandina del terzo appuntamento con la rassegna "Book in Jazz"

Prima dei ringraziamenti e dei saluti di rito permettetemi di comunicarvi le date dei prossimi appuntamenti e i nomi degli scrittori che ne saranno protagonisti. Eccoli:

12 novembre: Pasquale Ruju, Un caso come gli altri (edizioni e/o)

19 novembre: Massimo Tallone, Il cadavere volubile (Fratelli Frilli)

26 novembre: Giorgio Ballario, Vita spericolata di Albert Spaggiari (Idrovolante)

3 dicembre: Maurizio Blini, Rabbia senza volto (Golem Edizioni)

… E tanti altri nomi e sorprese che scopriremo insieme nelle prossime settimane

Per ora è davvero tutto!

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

Ricordatevi di tirare indietro gli orologi!

Con simpatia! 🙂

 

 

 

 

 

 

Un mondo cannibale

Presentazione del romanzo verità degli Anni ’10 firmato da Andrea Monticone

Salve di nuovo!

Per chiudere in bellezza questo lunedì voglio girarvi questa comunicazione della Golem Edizioni inerente due romanzi firmati da Andrea Monticone. Non aggiungo altro e lascio subito la parola alla Golem Edizioni:

Dopo il successo del thrillerLa Gatta e diamanti, Ultimo mondo cannibale, il primo romanzo di Andrea Monticone per Golem Edizioni, esce anche in versione eBook.

Un ritratto ironicamente spietato della società degli Anni ’10, in cui una intera generazione perde improvvisamente riferimenti e ideali. E al centro di un Paese che crolla, in una Milano feroce e una Torino distratta, una storia d’amore a tre che intreccia sesso, sentimenti, paura e desiderio di fuga.

“Non è un noir. Non è un romanzo d’amore. Non è un giallo politico. Per certi versi potrebbe essere tutte e tre le cose. Piuttosto, si tratta di un’opera di narrativa che, prendendo le mosse da un contesto storico a noi vicino e sfruttando lo stile asciutto della giallistica noir, strizza l’occhio alla cosiddetta letteratura della crisi, riuscendo a pennellare con toni realistici la tragedia del postmodernismo […]. In breve è un libro-verità, terribile nel suo disincanto, necessario per aprire gli occhi” (Mauro Scacchi,CronacaQui)

“Una storia dai contorni tragici e farseschi, con televisori che rimandano le immagini di consiglieri regionali e parlamentari vestiti come senatori romani, di ex presidenti del Consiglio conciati come santoni, dell’avvento dei Tecnici al governo, tutte rappresentazioni di un “vuoto di potere” che trascina al collasso un Paese, in un mondo cannibale che divora le esistenze e nel quale non sembra esserci salvezza per nessuno” (Torinoir)

 

Andrea Monticone è nato a Torino nel 1972. Giornalista di nera, ha scritto di omicidi e cimiteri, madri assassine e processi. Ha pubblicato il noir-rock Marsiglia blues che definisce, con ottime ragioni, un libro maledetto e, per Golem Edizioni, il romanzoUltimo mondo cannibale e il thriller La Gatta e i diamanti. Ama il rock e il blues, Londra e l’Arsenal, il bourbon e il buon vino.
Twitter@AMonticone

 

Dello stesso autore:

 

La Gatta e i diamanti

Il thriller dell’estate più sexy e avvincente

Un romanzo che ha “il ritmo sincopato e vigoroso della musica jazz” (Claudio Ozella, Il Nostro Tempo), presentato con successo nelle librerie e in spazi “non convenzionali” (nell’ambito del Torino Jazz Festival con il grande batterista Gianni Cazzola e il chitarrista Max Gallo, concerti e serate tematiche in collaborazione con professionisti del mondo della fotografia, come Ettone di messaggisofisticati.com)…presto anche in versione digitale.

“Altri passi, stavolta frettolosi, dal corridoio. Sodano corre ed esce dal laboratorio. Un’ombra in fondo, sta passando davanti al suo ufficio e la luce la illumina brevemente. Una figura agile vestita di nero. Sembra una tuta da motociclista. Sodano corre, continuando a urlare alla figura misteriosa di fermarsi. In un altro corridoio ce l’ha davanti in linea retta, pochi metri. Più in là c’è solo un’uscita di sicurezza. Deve fermare lo sconosciuto, quasi certamente ha preso il diamante. Ma come ha fatto, si chiede Sodano continuando a correre. Maledicendosi per non avere preso con sé la pistola dal cassetto della scrivania”

Nel quarto capitolo della serie dedicata a Gabriele Sodano, il nostro capitano si trova di fronte a una ladra internazionale, “La Gatta”: il nemico (?) non è mai stato così sexy!

Rassegna stampa

 

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e alla Golem Edizioni che ha voluto condividere questa nuova succosa notizia libresca!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

A risentirci alla prossima occasione!

Con simpatia! 🙂

Collage copertine romanzi Andrea Monticone

Voci precedenti più vecchie

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Destinazione Libri

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni:n c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia e quando Leopardi ammirava l'infinito...perchè la lettura è un'immortalità all'indietro" cit..Umberto Eco Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...