Sogni vs. Vita Reale

Salve a tutti!

Il titolo di questo mio intervento è molto in stile sportivo d’Oltreoceano (anche se quel “vs.” tra i due sfidanti non è inglese ma l’abbreviazione del latinissimo “versus”!). La disfida della quale farò la fantacronaca in queste poche righe sarà tra due “irriducibili avversari”: i Sogni e la (cosiddetta) Vita Reale. Una domanda prima di addentrarmi nella mia perorazione o arringa.

Perchè mai per pensare alla Vita Reale una persona deve, per forza, mettere da parte quelli che sono i propri Sogni?

Ci avete mai pensato?

Ogniqualvolta qualcuno ci invita, amichevolmente e gentilmente, a pensare a “farci una posizione” questo invito è sempre messo in contrapposizione, netta e spietata, con il nostro (presunto) rincorrere le nuvole dove queste nuvole altro non sono che i nostri Sogni, più o meno nascosti?

Sapete spiegarmi perchè “l’orrido sipario della realtà“, per dirla con una delle battute conclusive (o quasi) dello splendido film “La maledizione dello Scorpione di Giada” di e con Woody Allen deve sempre calare e decapitare i nostri Sogni?

Non sarà tutto un trucco quello che presuppone che la Vita Reale confligga, sempre e comunque, con i Sogni? Un trucco imbastito da persone che hanno abdicato, troppo in fretta, alla possibilità di realizzare i propri Sogni rendendoli “utili” alla propria Vita Reale? Ho il sospetto di essere nel giusto affermando questo. Tanto è vero che alcune persone, come ogni tanto si sente dire, sono riuscite ad arrivare a fare il lavoro dei propri Sogni, sicchè qualcosa nel ragionamento secondo il quale la Vita Reale sta su un versante di un vastissimo canion e i Sogni stanno sull’altro sembra non funzionare proprio. E poi perchè mai io, dove io mi cito a titolo di esempio come “entità spersonalizzata”, per capirci dico “io” perchè mi viene più semplice e immediato ma potrei dire qualunque nome, dovrei rinunciare al perseguimento della realizzazione dei miei Sogni quando farlo mi fa stare bene!

Ci avete fatto caso? Quando noi rincorriamo i nostri Sogni siamo felici, indipendentemente dal fatto che questi si facciano rincorrere per lungo, lunghissimo, tempo; a volte persino in eterno. E questo perchè i Sogni sono, forse, la sola cosa che ognuno di noi possa considerare, a ragione, veramente propria. Ci sono altre cose delle quali io posso dire “Questa cosa è mia!” ma di nessuna potrò mai dirlo con tanta certezza come dei miei Sogni. Loro sì sono davvero, DAVVERO, miei! E perciò non capirò mai, e dico proprio MAI, tutte quelle persone che dicono, quasi a mo’ di mantra: “Cercati un lavoro vero e smetti di rincorrere Sogni irrealizzabili!”

Quanta supponenza in questa frase! E chi lo dice che i miei Sogni siano, per forza, irrealizzabili. Ma per favore! Consigliami pure di cercare un “lavoro vero” ma lasciami la gioia di rincorrere anche i miei Sogni. Almeno nel mio tempo libero!

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione e scusate lo sfogo ma mi pungeva i polpastrelli!

Buona notte e Buon venerdì a tutti voi!

Arrivederci alla prossima!

Con simpatia!

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...