[PRESENTAZIONE BLOG] La Civetta di Martina Mattia

Il Blog libresco “La Civetta” di Martina Mattia si presenta

Salve a tutti!

Logo Blog La Civetta

Tutto bene? Oggi torno tra voi per presentarvi un bellissimo blog libresco. Si tratta del blog “La Civetta” di Martina Mattia. Per una presentazione completa ed esaustiva cedo la parola alla padrona di casa del blog “La Civetta”:

Logo Blog La Civetta

Tra sviolinate e libri mi accingerò a scrivere su questo blog, creato da me, digitando con le mie dita sporche di inchiostro.
Sono Martina Mattia, classe ’98, e di cosa potrei parlare se non di libri? Tra gastrite e miopia, infatti, ho un’altra malattia: la passione per la letteratura, che è ovviamente sfociata nella scelta della facoltà di Lettere.
Fin da piccola ho sempre amato i libri, sebbene il mio spirito ribelle abbia avuto una sorta di repulsione verso i manuali scolastici (specie se di materie scientifiche). Trovo che i libri siano grandi maestri in grado di insegnare cose che a scuola non spiegano mai, che possano mostrare infiniti punti di vista su un’infinita varietà di temi, e che abbiano la capacità di trasmettere sentimenti anche intensi. Mi piace pensare ai libri come chiavi in grado di aprire le porte di infiniti mondi, oppure come carezze dal potere curativo per il nostro Essere: non a caso l’iscrizione sopra la porta della Biblioteca di Tebe recitava “Medicina per l’anima“!
Questo blog nato in un pomeriggio caldo di luglio non ha nulla di pretenzioso: lo scopo è semplicemente quello di condividere con voi una passione.
Vi lascio incitandovi a leggere, riflettere e commentare gli articoli!

Invitandovi ad andare a visitare il blog “La Civetta” vi ringrazio di tutto cuore e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Annunci

[NUOVE USCITE] Storia dei miei lupi di Emily Friedlund

Da martedì 17 aprile 2018 anche nelle librerie italiane il romanzo di Emily Friedlund finalista del Man Booker Prize 201*7

Salve a tutti voi di nuovo!

Copertina del romanzo "Storia dei miei lupi"

Ben ritrovati! Eccomi tornare da voi anche in questa notte per comunicarvi l’uscita anche in Italia del romanzo di Emily Friedlund intitolato “Storia dei miei lupi” edito da DeA Planeta.

Il romanzo è sbarcato nelle librerie nostrane martedì 17 aprile 2018 e promette di conquistare anche i lettori del Belpaese come ha già fatto Oltreoceano.

Caso letterario da oltre cinquantamila copie negli Stati Uniti, acclamato dalla critica e finalista a sorpresa del prestigioso Man Booker Prize al fianco di grandi nomi come Paul Auster, George Saunders e Mohsin Hamid, Storia dei miei lupi disegna il ritratto di un personaggio e di un mondo difficili da dimenticare. Corrosi da un’oscurità tanto vasta e invincibile da diventare la nostra.

A testimonianza di questo suo successo riporto alcuni pareri autorevoli:

«Si legge come un pulp intelligente… lo stile è sapiente e perfettamente calibrato.» The New York Times Book Review

«Poetico, complesso e di devastante bellezza.» T.C. Boyle

«Immaginate una di quelle storie con la parola ragazza nel titolo nelle mani di una scrittrice dalle doti straordinarie. Il romanzo della Fridlund è un po’ così, solo più bello. Un racconto indelebile di fascinazione e terrore.» New York Magazine

Un’ulteriore conferma del valore del romanzo “Storia dei miei lupi” di Emily Friedlund edito da DeA Planeta è il fatto che sia stato finalista al prestigiosissimo Man Booker Prize 2017.

Ed ora passiamo alla presentazione vera propria del romanzo riportandone la trama:

Copertina del romanzo "Storia dei miei lupi"Tra i boschi, le paludi e gli inverni infiniti del Nord Minnesota, Linda Furston è una ragazzina guardinga e affamata come i lupi dei quali scrive – a sproposito – per una competizione scolastica. Quando Patra, giovane madre con figlio piccolo al seguito, si trasferisce nella casa vicina alla sua, la perfetta solitudine che ammanta la vita di Linda comincia a sfaldarsi. Ma l’accogliente routine di quella che presto diventa la sua famiglia elettiva nasconde più di una crepa. Piccoli, inquietanti segnali alludono a un pericolo la cui esatta natura rimane celata alla vista. Un segreto, una ferita. Una minaccia che Linda, arruolata come babysitter e come complice, si scopre disposta a ignorare, e che, pagina dopo pagina, prende corpo sotto lo sguardo attonito del lettore.

Ed ora completiamo la presentazione con alcune note biografiche riguardanti l’autrice:

Emily Friedlund

Emily Friedlund è cresciuta in Minnesota e attualmente risiede fuori New York. Ha un dottorato in letteratura e scrittura creativa. Questo è il suo primo romanzo.

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio con “Storia dei miei lupi” di Emily Friedlund edito da DeA Planeta!

Con simpatia! 🙂

Copertina del romanzo "Storia dei miei lupi"*-

Progetti del FabLab Sondrio

Il FabLab Sondrio presenta i propri progetti e le proprie iniziative

Salve a tutti voi!

Ispirato dall’articolo di ieri sera della nostra Isabella Grassi e in collaborazione con il mio ex insegnante di informatica delle superiori, Sergio Casiraghi, vi vado a presentare i progetti e le iniziative di FabLab Sondrio, realtà della quale vi invito a visitare il sito internet e la Pagina Facebook.

Ora però è tempo di cedere la parola al comunicato redatto dal Professor Sergio Casiraghi:

Progetti e iniziative del FabLab Sondrio

a cura di Sergio Casiraghi

FabLab Sondrio è un’associazione di promozione sociale, senza fine di lucro, con sede operativa ℅ Politec Valtellina a Montagna in Valtellina, località Piano, e sede legale a Sondrio (http://fablabsondrio.it, https://www.facebook.com/fablabsondrio)

FabLab Sondrio

(FabLab Sondrio ℅ Politec Valtellina)

Il FabLab (FABbrica LABoratorio) è aperto agli associati e al pubblico con macchine per le fabbricazioni digitali dove individui e imprese hanno accesso ad attrezzature, processi e persone in grado di trasformare le proprie idee in prototipi e prodotti. Una comunità che collabora, un vivaio di idee, un centro dove valorizzare le competenze, uno spazio di coworking, uno spazio educativo, uno sguardo al territorio e al sociale, un laboratorio dove le idee possono prendere forma attraverso un circuito virtuoso.

Bits and Atoms e Fab Foundation hanno definito le caratteristiche condivise con la comunità dei FabLab. Le 4 regole sono: l’accesso al laboratorio dev’essere pubblico, va sottoscritto e pubblicizzato il manifesto dei FabLab (Fab Charter), disporre di un insieme di strumenti e processi condivisi con tutta la rete dei Fablab, le attività vanno condivise con la rete globale dei FabLab evitando di isolarsi!

FabLab Sondrio è attivo dal 29 ottobre 2015 e ha già realizzato un gran numero di progetti con varie iniziative che sono riportate sul sito web; qui voglio citare alcuni dei prossimi progetti tra quelli più attuali. L’ultimo, che si è appena concluso presso l’I.C. “Paesi orobici” di Sondrio, è stato un riuscitissimo laboratorio di #falegnameria dove si è insegnato ai bambini della “Racchetti” come lavorare il legno per la costruzione di un #kamishibai da usare in classe nel modulo sul teatrino itinerante giapponese e con questo realizzare quello che viene chiamato un “racconto in valigia”.

La professionalità offerta dai membri del Fablab Sondrio Giovanni, Carlo e Luca in questo campo è testimoniata anche da soci artigiani come Maurizio Bresesti che lavora con passione il legno antico nella sua falegnameriaBREMA.  

(Modulo Kamishibai & attività di falegnameria di Maurizio Bresesti)

Questo è parte di una serie di interventi, workshop, atelier e attività laboratoriali che rientrano tra le iniziative svolte nelle scuole dal FabLab Sondrio, ben integrate con ciò che costituisce per i soci il lavoro, le passioni e gli interessi di tutti i giorni.

Veniamo all’annuncio, appena dato, dell’apertura delle iscrizioni al primo Hackathon della Valtellina. L’evento che sarà ospitato presso la sede del Politec a Montagna in Valtellina, località Piano il prossimo 6 maggio, premierà il prodotto più riuscito con un premio incredibilmente geek, a tutti i partecipanti sarà dato un kit ricordo dell’evento!

L’obiettivo dell’Hackathon, collegato al progetto BIBLIOgeek al quale accenno di seguito, è relativo a un ‘uso innovativo della tecnologia’ e consiste nel realizzare un progetto formalizzato, su un tema assegnato, con relativo prototipo funzionante. Gli argomenti si potranno scegliere solo tra: “rifiuti e riciclo” oppure “utilizzo consapevole dell’acqua”, temi che andranno contestualizzati e geolocalizzati in Valtellina. I criteri di valutazione possono essere qui riassunti in termini di coerenza con il tema scelto, innovazione, originalità, utilità per il nostro territorio e per le persone che vi abitano, possibilità di essere realizzato concretamente (spiegando come) e poi effetto WOW!

Chi ha un’età tra 17 e 25 anni potrà partecipare singolarmente o con un piccolo gruppo al nostro Hackathon, che è parte del progetto BIBLIOgeek, sull’utilizzo innovativo della tecnologia come elemento di cultura e attualità.

Per ulteriori informazioni pratiche e iscrizioni occorre andare online sulla pagina: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-bibliogeek-hackathon-2018-45130523611

Le iscrizioni termineranno alla vigilia di questo Hackathon i cui lavori avranno inizio, come detto, il 6 maggio 2018 presso la nostra sede operativa a Montagna Piano. Poi tutti i progetti verranno pubblicati, attribuendoli agli autori, sul sito web del FabLab.

L’invito è a mettersi in gioco #passaparola!

Hackathon 2018

(#HACKATHON 2018 @ FabLab Sondrio)

Progetto BIBLIOGeek.

Il progetto BIBLIOgeek offre al pubblico più giovane delle biblioteche esperienze di cultura “geek”, al fine di avvicinare bambini e ragazzi all’attuale cultura digitale e alla programmazione. Geek è un termine inglese che sta a indicare una persona con uno straordinario entusiasmo in un certo campo di interesse, e più precisamente, una persona interessata alla tecnologia, all’informatica e ai nuovi media. Per estensione, una qualsiasi realtà culturale ha i propri “geek”: dalla politica alle scienze naturali, li trovate nella musica, nelle arti, nello sport, e così via. È stato scelto questo termine come perno di un progetto locale, destinato a giovani e giovanissimi.

Bibliogeek Logo

(http://www.fablabsondrio.it/bibliogeek.html)

BIBLIO-geek, è stato pensato in sinergia con il Sistema bibliotecario della Valtellina con lo scopo strutturare delle specifiche attività, offrendole nei luoghi più tradizionalmente deputati alla crescita culturale di tutti i cittadini e alla socializzazione. Luoghi dinamici e sensibili al cambiamento che vogliono, insieme a FabLab Sondrio, offrire ai ragazzi nuove esperienze di cultura contemporanea. Le attività sono in corso di svolgimento da novembre 2017 nelle biblioteche di Morbegno, Sondrio e Tirano con scansione indicata nella locandina.

(http://www.fablabsondrio.it/assets/files/bibliogeek-volantini-2.pdf)

Questa particolare iniziativa del FabLab Sondrio si pone sulla stessa linea di sviluppo che viene sostenuta dai Maker@scuola con le attività di Think-ering, Share-ing, Haker-ing che, in genere, accompagnano la democratizzazione dell’educazione quale spesso emerge da esperienze nazionali e internazionali di movimenti CoderDojo, LCL e TLTL. È posta in un contesto glocale (globale e locale allo stesso tempo), inserito nella realtà montana dell’arco alpino centrale, che può contare sulla disponibilità del sistema bibliotecario valtellinese. La relazione stabilita tra biblioteche e Fablab sposa il felice e attuale trend che si ritrova sia in esperienze italiane, vedi YouLab a Pistoia, sia nelle linee guida europee per lo sviluppo delle biblioteche che prevedono di investire nella creazione di market space nei presidi culturali. BIBLIOgeek ha individuato, in Valtellina, questa promettente sinergia tra luoghi “istituzionali” e associazionismo. Nello specifico progetto vengono avviate tre azioni: giornate dedicate al Coding con i linguaggi di programmazione visuali Scratch e ScratchJr, sperimentazione di servizio Biblioduino e infine l’hackathon, quale evento finale, che abbiamo prima descritto.

Biblioduino è poi un kit preparato da FabLab Sondrio contenente la famosa scheda ARDUINO insieme ad un certo numero di componenti elettronici pronti per costruire e inventare. Il kit è proposto in una scatola di plastica che contiene tutto il necessario ed è corredato da un volumetto che guida nei primi semplici progetti. Tutti possono prendere in prestito il kit, esattamente come fosse un libro, direttamente in biblioteca.

kIT BIBLIODUINO

Kit BiblioDuino

( da un’idea di Makerslab)

Un obiettivo centrale di questo progetto è quello di sensibilizzare tutti sull’importanza delle biblioteche pubbliche come moderni centri di apprendimento vicini ai cittadini per dare sostegno all’inclusione digitale, le tre azioni di BIBLIOgeek si propongono quali esempi di apprendimento di tipo informale e di natura learning-by-doing, tipiche dell’approccio “maker”, compatibili con le applicazioni di design-thinking sviluppate presso diverse biblioteche. Il Sistema bibliotecario della Valtellina, attraverso la collaborazione delle tre biblioteche comunali di Sondrio, Morbegno e Tirano, ha accolto la proposta di promozione dell’educazione digitale, mirando gli interventi su diverse fasce d’età, dai giovanissimi ai giovani. Questa collaborazione consente alle biblioteche di offrire, accanto all’alfabetizzazione informatica di base, una formazione digitale più ampia ed innovativa legata al coding, per coinvolgere maggiormente i giovani quali principali fruitori.

Coding scuola primaria

(BIBLIOGeek attivo a Sondrio, Morbegno e Tirano)

L’ultimo incontro BIBLIOgeek ci sarà il 13 maggio in Biblioteca a Morbegno per fare coding, indicato per la scuola media (secondaria di primo grado), con la creazione di un videogioco in Scratch condiviso poi con chiunque lo vorrà remixare.

  (BIBLIOgeek con FabLab Sondrio in biblioteca)

Nel frattempo, FabLab Sondrio terrà due sessioni di confronto sulla tecnologia meccatronica all’ITIS di Sondrio.ITIS Enea Mattei

(I.T.I.S. “E. Mattei” di Sondrio)

Segnalo anche la serie di corsi, riservati esclusivamente ai soci del FabLab Sondrio, indicati sul sito alla pagina: http://www.fablabsondrio.it/corsi.html. Per informazione circa le modalità di iscrizione contattateci all’indirizzo email: info@fablabsondrio.it

Per genitori ed insegnanti ha funzionato anche un percorso didattico destinato a insegnanti, genitori e alunni della scuola primaria su temi della sicurezza informatica: CYBERSPACE, AVVERTENZE E PRECAUZIONI D’USO. Una questione da grandi per riuscire a proteggere anche i più piccoli sperimentata in alcune scuole primarie di Sondrio e provincia.

Un evento gratuito, organizzato dal fabLab Sondrio e Politec Valtellina per sabato 12 maggio dalle 9.30 alle 13, aiuterà chi ora è affascinato dalla stampa 3D a scoprire questa tecnologia che si va diffondendo insieme le sue applicazioni. Sarà l’occasione per dialogare con gli esperti del settore e toccare con mano prodotti e macchinari in modo da comprendere o approfondire le enormi potenzialità di questo nuovo settore.

Per maggiori informazioni sull’evento “STAMPA 3D” contattare Politec Valtellina al numero 0342-201527 o inviare una e-mail a politec.energia@gmail.com   

 Sorpresa...

Infine, WOW il 9 giugno ci sarà una sorpresa che presto scopriremo insieme!

(stay tuned)

http://fablabsondrio.it

RIFERIMENTI WEB

  1. http://www.fablabsondrio.it
  2. https://www.facebook.com/fablabsondrio
  3. https://www.instagram.com/fablabsondrio
  4. http://www.fabfoundation.org
  5. http://cba.mit.edu
  6. http://www.politecvaltellina.it
  7. https://www.icpaesiorobici.gov.it
  8. https://www.facebook.com/BREMAwood
  9. http://fablabsondrio.it/hack2018.html
  10. https://it.wikipedia.org/wiki/Hackathon
  11. http://www.fablabsondrio.it/bibliogeek.html
  12. http://www.indire.it/progetto/maker-a-scuola
  13. http://www.indire.it/2017/12/21/maker-e-democratizzazione-delleducazione
  14. https://it.wikipedia.org/wiki/CoderDojo
  15. https://coderdojo.com
  16. http://learn.media.mit.edu/lcl
  17. https://tltl.stanford.edu
  18. http://www.sangiorgio.comune.pistoia.it/attivita-di-youlab-pistoia
  19. http://publiclibraries2020.eu
  20. https://scratch.mit.edu
  21. https://www.scratchjr.org
  22. http://www.hubout.it/makerslab/portfolio/biblioduino
  23. http://www.hubout.it/makerslab
  24. http://designthinkingforlibraries.com
  25. http://biblioteche.provinciasondrio.gov.it/library
  26. https://it.wikipedia.org/wiki/Meccatronica
  27. http://www.itisondrio.gov.it
  28. http://www.fablabsondrio.it/portale/index.php/tag/stampa-3d
  29. http://www.politecvaltellina.it

Altro

Tornano le Parole Magiche di casa flower-ed

Al via la terza edizione del premio per Narrativa e Poesia organizzato da flower-ed

Salve a tutti!

Rieccomi tra di voi per una nuova presentazione. Stavolta protagonista della presentazione è un evento, vale a dire la terza edizione del Premio “Parole Magiche”, premio aperto agli autori di Narrativa e Poesia, organizzato dalla flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta con sapienza dalla bravissima Michela Alessandroni.

Per potervi presentare al meglio questa terza edizione di “Parole Magiche” cedo ora spazio al comunicato ufficiale della flower-ed:

Logo flower-ed

Premio letterario “Parole magiche”

Terza edizione

La casa editrice flower-ed organizza la terza edizione del Premio letterario “Parole magiche” rivolto ai poeti e ai romanzieri italiani.

Art. 1 – Sezioni

Il premio prevede due sezioni:

  • Poesia
  • Narrativa (romanzi)

Art. 2 – Requisiti

Sezione Poesia

Ogni autore può partecipare con un massimo di tre poesie, senza limiti di battute. Le poesie devono essere inedite, originali e in lingua italiana. Ciascuna poesia deve essere dotata di un titolo. Il tema è libero.

Sezione Narrativa (romanzi)

Ogni autore può partecipare con un solo romanzo, senza limiti di battute. Il testo deve essere inedito, originale e in lingua italiana. Il romanzo deve essere dotato di un titolo. Il tema è libero.

Art. 3 – Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di 15 euro da versare mediante bonifico bancario.

Intestatario: Michela Alessandroni

IBAN: IT26F0306903237100000002172

Causale: indicare il nome del partecipante

Art. 4 – Premio

Sezione Poesia

Il premio per il poeta vincitore è la pubblicazione digitale e cartacea di una raccolta di poesie, con contratto di edizione (senza contributo economico da parte dell’autore). Il libro sarà inserito nel catalogo di flower-ed, nella collana Pegaso, dedicata alla poesia contemporanea. La casa editrice si occuperà di distribuirlo attraverso i propri canali, visibili sul sito www.flower-ed.it alla voce Distribuzione. La pubblicazione delle proprie poesie non obbliga l’autore all’acquisto di copie.

Sezione Narrativa

Il premio per il romanziere vincitore è la pubblicazione digitale e cartacea dell’opera presentata al concorso, con contratto di edizione (senza contributo economico da parte dell’autore). Il libro sarà inserito nel catalogo di flower-ed, nella collana Il Grimorio, dedicata alla narrativa fantastica contemporanea, o nella collana Il Vaso di Pandora, dedicata alla narrativa contemporanea, a seconda del genere. La casa editrice si occuperà di distribuirlo attraverso i propri canali, visibili sul sito www.flower-ed.it alla voceDistribuzione. La pubblicazione del proprio romanzo non obbliga l’autore all’acquisto di copie.

Art. 5 – Scadenza e modalità di invio

Il termine di scadenza è fissato per il 13/05/2018. I componimenti dovranno pervenire, come allegato, all’indirizzo mail manoscritti@flower-ed.it entro tale data.

  • Il file allegato dovrà essere obbligatoriamente .doc .rtf o .pdf.
  • L’oggetto dell’email dovrà essere “Parole magiche”.
  • Il file allegato dovrà contenere, unitamente all’opera, una breve nota biografica dell’autore (contenente nome, cognome, indirizzo e codice fiscale) e l’autocertificazione di originalità dei componimenti inviati, secondo questa formula: “Dichiaro che l’opera è inedita e di mia creazione e proprietà”.

Art. 6 – Termini generali

La casa editrice declina ogni responsabilità per eventuali malfunzionamenti durante l’invio del materiale.

I dati personali sono tutelati secondo le norme vigenti in materia di Privacy ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modifiche.

L’autore è pienamente responsabile di qualsiasi infrazione derivante da un impiego errato delle opere inviate, in relazione alla detenzione dei diritti da parte di terzi.

L’operato e le scelte della casa editrice sono inappellabili e insindacabili.

Gli autori che desiderano partecipare a entrambe le sezioni devono inviare due mail distinte (oppure un’unica mail ma con due allegati, esplicitando in entrambi le informazioni richieste dal regolamento) ed effettuare due bonifici distinti (oppure un unico bonifico comprensivo di tutto l’importo).

La partecipazione alla selezione implica l’incondizionata accettazione del presente regolamento in tutti i suoi punti.

Contatti

www.flower-ed.it

manoscritti@flower-ed.it

www.facebook.com/floweredpage

www.instagram.com/casa_editrice_flowered/

I VINCITORI DELLE PRIME DUE EDIZIONI!

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata, buona lettura, come sempre e, dato l’argomento di questa presentazione, Buona scrittura!

Con simpatia! 🙂

[PRESENTAZIONE] Certi segreti di Kim Van Kooten

Da ieri in tutte le librerie il romanzo d’esordio di Kim Van Kooten

Salve a tutti!

Stanotte torno tra voi per annunciarvi

l’uscita in libreria, nella giornata di ieri, martedì 13 marzo 2018, del romanzo d’esordio di Kim Van Kooten, intitolato “Certi Segreti“, edito in Italia da DeA Planeta.

Per proporvi una presentazione la più completa possibile faccio seguire quello che è il comunicato ufficiale della casa editrice:

Arriva in Italia il bestseller olandese con 60.000 copie vendute
Un acclamato debutto ispirato a fatti reali che racconta l’ineffabile con limpidezza, coraggio e un tocco di paradossale, salvifica comicità.

Kim Van Kooten rende una storia vera e drammatica – quella dell’amica Pauline Barendregt e del suo ripugnante “aspirante papà” – un inno alla vita.

Uno stile magistrale che arriva dritto al cuore mescolando comicità e empatia.”
Vogue

Kim Van Kooten

CERTI SEGRETI

Certi segreti di Kim Van KootenUscita: 13 marzo
pp. 256 – euro 17,00
Traduzione di Chiara Brovelli

Certi segreti sono troppo grandi per restare nascosti per sempre. Certi segreti chiedono solo di venire alla luce.

È il giorno del quinto compleanno di Puck quando una berlina nera passa a raccogliere lei e la mamma dal marciapiede di un degradato quartiere di Rotterdam. Pochi chilometri, e la sua vita di bambina senza un padre, senza bici e senza un soldo cambia per sempre. Nella imponente villa di Zwijndrecht, con le governanti, il giardino e gli enormi vasi cinesi, la vita scorre opulenta e quasi normale. Se non fosse per l’ostinazione con cui il proprietario, il ricco e impegnatissimo Signor Zio, insiste per lavare personalmente i capelli di Puck tre volte alla settimana. Comincia così, come un disegno infantile un po’ sghembo, pieno di ingenuità e di colori strani, il racconto della piccola Puck. Per assumere, un po’ alla volta, le sfumature sempre più fosche e inquietanti della violenza e dell’innocenza tradita. Kim Van Kooten prende una storia vera e drammatica – quella dell’amica Pauline Barendregt e del suo “aspirante papà” – e la trasforma in un inno alla vita. Capace di dare voce a chi non ne ha e di dare forma a ciò che mai vorremmo vedere. Schizzato al primo posto della classifica dei libri più venduti all’indomani della pubblicazione, Certi segreti è un fenomeno da oltre 60.000 copie vendute in Olanda, acclamato dalla critica e dai lettori.

Kim Van Kooten

 

Kim Van Kooten (1974) è una nota attrice e sceneggiatrice olandese.
Certi segreti è il suo primo romanzo, ispirato alla storia vera della sua amica Pauline Barendregt.

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio con il romanzo di Kim Van KootenCerti segreti” edito da DeA Planeta!

Christmasaurus di Tom Fletcher

Nelle librerie italiane una nuova e originale favola per Natale

Salve a tutti voi!

Christmasaurus di Tom Fletcher

Natale è ormai vicino ed è per questo che stasera voglio condividere con voi la notizia relativa a una nuova e originale favola edita dalla DeA. Si tratta del romanzo di Tom Fletcher intitolato “Christmasaurus. Un dinosauro per Natale“.

Per potervi fornire le informazioni più complete ed esaustive riporterò qui di seguito il comunicato ufficiale della DeA:

Una favola tenera e divertente, popolata di renne volanti,
folletti canterini, filastrocche in rima e pura magia natalizia.

Una storia che parla di amicizia, famiglia, speranza,
per ricordarci che niente è impossibile: basta crederci con tutto il cuore.

 

Tom Fletcher

Christmasaurus
Un dinosauro per Natale 

 

ChristmasaurusData di uscita: 7 novembre
pp. 360 – 14,90 euro
target: 9+

Da quando la mamma non c’è più, la vita di William Trundle è molto triste. A scuola le cose non sono affatto facili, gli amici lo hanno abbandonato e a casa non va meglio: il papà è sbadato, lo tratta come un bambino piccolo e gli affibbia di continuo soprannomi imbarazzanti. Eppure c’è qualcosa che riesce sempre a restituirgli il sorriso: giocare con i dinosauri. William ha un pigiama con i dinosauri, calzini con i dinosauri, la carta da parati con i dinosauri, persino uno spazzolino da denti a forma di dinosauro. Insomma, l’unica cosa che potrebbe desiderare è… un dinosauro vero! Ma sa che è impossibile, ed è esattamente ciò che scrive nella sua letterina per Babbo Natale. Quel che William però non sa è che tanto tempo prima, nelle profondità ghiacciate del Polo Nord, è rimasto sepolto proprio un uovo di dinosauro, e che Babbo Natale non rifiuta mai una sfida…

“Crederci è la sola magia che rende l’assolutamente impossibile completamente possibile, e l’indubbiamente irraggiungibile innegabilmente raggiungibile! E tra tutti i diversi tipi di fede, quella dei bambini era di gran lunga la più incredibilmente inarrestabile.”

 

TOM FLETCHER è nato da un uovo che si è schiuso tra i ghiacci del Polo Nord. Dopo aver composto canzoni per vari anni con la sua band, i McFly, ha deciso di dedicarsi alla scrittura. È autore di diversi libri diventati bestseller in tutto il mondo. Christmasaurus – Un dinosauro per Natale unisce l’amore di Tom per il Natale e i dinosauri, e segna il suo esordio nella narrativa per ragazzi. Tom vi consiglia di leggerlo con una bella tazza di cioccolata calda a portata di mano, e spera che vi piaccia!

A me ora non resta altro da fare se non invitare tutti voi a regalare e (perché no?) regalarvi questo nuovo, originale e promettente romanzo!

Grazie infinite a tutte e tutti voi e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Christmasaurus di Tom Fletcher

[PRESENTAZIONE] Uno scatto di troppo

Il 30 novembre 2017 appuntamento con il terzo capitolo della serie Too Much di Eveline Durand

Salve a tutti!

Uno scatto di troppo di Eveline Durand

Stasera voglio presentarvi il terzo capitolo delle serie Too Much di Eveline Durand. Questo terzo romanzo si intitolerà “Uno scatto di troppo” e sarà edito, come i precedenti, dalla Delrai Edizioni.

Per potervi offrire le informazioni più complete riporterò qui di seguito un breve estratto dal romanzo, la sinossi e i dati tecnici del romanzo e, infine, alcune brevi note biografiche dell’autrice.

Cominciamo con un breve estratto da “Uno scatto di troppo” di Eveline Durand, edito da Delrai Edizioni:

Uno scatto di troppo di Eveline DurandLo conosco da sempre e so di desiderarlo da quando i miei ormoni hanno iniziato la loro prospera carriera. Mentre mi piega alla sua volontà con il tocco della sua lingua, reagisco irrigidendomi. L’unica cosa che riesco a fare è stringere le cosce, afflitta dal bisogno di sentire il suo tocco. Non sono ancora convinta, temo che sia l’ennesima messinscena per stuzzicarmi. È sempre stato così tra noi. «Se mi stai prendendo in giro, te la farò pagare» lo minaccio debolmente.

«Non vedi come mi hai ridotto? Sei tu quella che mi provoca sempre» ribatte. «Mi sono stancato di guardare e basta. Sai da quanto tempo sogno di farti questo?» insiste, provocandomi una sorta di capogiro. 

«Lo hai nascosto molto bene…» 

«Chiudi il becco. Sei l’unica che mi riduce in questo stato, sei l’unica che sa tenermi testa così. Abbiamo bisticciato abbastanza. Adesso. Si. Fa. Sul. Serio.»

Ed ora ecco a voi la sinossi del romanzo:

Uno scatto di troppo di Eveline Durand

Una Bonet e un Roche, insieme.
Quattro sorelle e un solo ragazzo.
Quale di loro sarà destinata a stare con l’unico figlio dei Roche?
Da sempre Roche e Bonet condividono ogni evento mondano, comprese le chiassose feste di Natale. Ed è proprio durante una di queste che una giovanissima Juniper sente le crudeli parole del ragazzo che segretamente ama: Tutte tranne lei.
Anni dopo, Juniper è fuggita dal passato e si è trasferita a Brooklyn, diventando una promettente fotografa. Renè lavora come reporter in un noto programma di gossip,Blink Eye. Quando l’occhio della sua insolente telecamera colpisce Simon, il migliore amico di Juniper, i due sono costretti a scontrarsi. Determinata e con la lingua tagliente, lei tira fuori gli artigli e affronta il ragazzo che le ha spezzato il cuore.
Come spesso accade, niente è come sembra, una rivelazione scioccante può sconvolgere i piani. Ma si può dimenticare il vero amore quando esplode l’attrazione?

Ed ora veniamo ai dati tecnici del romanzo e all’elenco delle uscite, passate, presente, e futura:

Genere
Romance Contemporaneo
Collana
Vega
Pagine
120 ca.
Data di uscita
E-book: 30 novembre 2017
Prezzi
E-book: 2,99 euro

#1 Una scrittrice troppo bugiarda
5 settembre 2016
#2 Troppo giovane per me
1 ottobre 2017
#3 Uno scatto di troppo
30 novembre 2017
#4 
febbraio 2018

Ed ora, per concludere nel migliore dei modi questa presentazione ecco a voi alcune brevi note biografiche dell’autrice:

Ritratto di Eveline DurandEveline non ama molto parlare di sé. Come autrice, tanta riservatezza è da lei stessa giustificata con l’esigenza di lasciarsi andare alla scrittura, ma in realtà la sua è solo timidezza. Grande sognatrice a occhi aperti, ha sempre con sé un quaderno per prendere appunti, veste sempre di nero e le piace andare al cinema da sola. La sua libreria occupa l’intero soggiorno. Scrivere romanzi rosa è il suo modo per esprimere al meglio una sua teoria: l’amore romantico è molto più divertente se condito con una buona dose di torbida passione.

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Uno scatto di troppo di Eveline Durand

 

Voci precedenti più vecchie

La Lettrice Assorta

"Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene e scritti male" (Oscar Wilde)

iriseperiplo.wordpress.com/

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

Recursos para aprender italiano online