Five Yards – La nuova collana di Flower-ed

Ha preso vita Five Yards, la nuova collana di casa flower-ed

Salve a tutti di nuovo!

Per chiudere davvero in bellezza questa nostra lunga serie di incontri eccomi qua ad annunciarvi che la flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta dalla superlativa Michela Alessandroni, ha dato il la, come si suol dire, a partire da mercoledì scorso, 23 novembre 2016, alle pubblicazioni dei volumi che andranno a comporre la nuova collana della casa editrice romana denominata Five Yards che ospiterà Grandi Classici della Letteratura Americana e Inglese.

Se siete curiosi di scoprire il motivo del nome di questa nuova collana ve lo svelo prendendo a prestito quanto riportato sulla Pagina dedicata alla collana, sul sito della flower-ed: “Five Yards è la collana che ospita testi classici della letteratura inglese e americana in traduzione italiana.
Per scoprire il significato del suo nome dobbiamo tornare nel lontano 1830. In quell’anno, infatti, e precisamente il 15 settembre, fu inaugurata la linea ferroviaria Liverpool-Manchester. Il primo viaggio fu compiuto dalla locomotiva a vapore Rocket, realizzata dall’ingegner George Stephenson, considerato padre delle ferrovie a vapore britanniche, insieme a suo figlio Robert.
La ferrovia, la prima a collegare due città, si snodava persino tra gallerie, ponti e viadotti appositamente costruiti. Fu ideata per trasportare le merci che dal grande porto di Liverpool dovevano raggiungere Manchester, ma ben presto fu utilizzata come mezzo di trasporto per passeggeri.
Luke Herbert scrisse che “On the Manchester and Liverpool railway, the rails are each five yards in length…” (The engineer’s and mechanic’s encyclopædia, vol. II, Thomas Kelly, London, 1836).
Che quelle five yards siano dunque di buon auspicio, in quanto misura della rotaia che fu il cuore della rete ferroviaria britannica e di quella che, attraverso i libri, porterà flower-ed e i suoi lettori a percorrere nuove strade e a colmare notevoli distanze.
Autori pubblicati: Charlotte Brontë, Louisa May Alcott.

Ad inaugurare la nuova collana due testi, finora inediti in italiano, firmata da Charlotte Brontë, scrittrice della quale si celebrano quest’anno i duecento anni dalla nascita. Si tratta di “La storia di Willie Ellin” e di “Emma“. Detto questo cedo la parola all’email inviatami dalla casa editrice flower-ed che vi illustrerà nella maniera migliore possibile tutto su queste succosissime novità:

Charlotte, benvenuta in flower-ed!

Lettori cari, nasce oggi la collana Five Yards con La storia di Willie Ellin ed Emma, due opere incompiute di Charlotte Brontë tradotte ora per la prima volta in italiano. Con grande gioia diamo il benvenuto in flower-ed all’amata Charlotte, condividendo con voi le copertine e qualche notizia su questi due nuovi libri.

Siamo nel 1853. Charlotte Brontë ha trentasette anni e guarda al futuro con grande incertezza. Le sue sorelle non ci sono più, le è rimasto solo il padre a cui badare. Il pensiero di morire da sola nella ventosa brughiera la opprime. Charlotte decide allora di sposare il reverendo Arthur Bell Nicholls, ricoprendo finalmente il ruolo di moglie.

Aprendo i cassetti della sua stanza, troviamo in questo momento due manoscritti incompiuti: La storia di Willie Ellin ed Emma. Sono storie distinte, eppure qualcosa le lega: il personaggio di William Ellin, prima di tutto, che compare in maniera curiosa e affascinante in entrambe le opere, e poi quell’alone di mistero che circonda le vicende dei protagonisti, Willie Ellin e Matilda Fitzgibbon. Chissà se nella mente dell’autrice questi frammenti erano destinati a ricomporsi in un’unica grande storia…

Quelle che vi sto presentando sono le prime traduzioni in italiano dei due manoscritti, la cui importanza deriva proprio dalla forma embrionale in cui sono stati trovati. Sembra quasi di essere lì con Charlotte Brontë, sentire la sua veste frusciante mentre siede per scrivere e la matita che imprime la prima stesura di un’idea, con tanto di ripensamenti, abbreviazioni. I paesaggi e i personaggi sono solo tratteggiati, ma erano vivi nell’immaginario dell’autrice fin dall’infanzia e ci sembra di conoscerli da sempre.

Da oggi questi due libri sono disponibili in ebook e in cartaceo, grazie ad Alessandranna D’Auria che con grande passione e competenza ne ha curato la traduzione e l’ampio commento critico.

La storia di Willie Ellin – ebook
La storia di Willie Ellin – cartaceo

Emma – ebook
Emma – cartaceo

Non finisce qui…

A voi, miei adorati lettori, voglio dare un’altra notizia brontëana. Una nuova traduzione, infatti, è già in lavorazione: si tratta di Ashworth, uno scritto di Charlotte Brontë lasciato anch’esso incompiuto. Lo accoglieremo presto nella collana Five Yards, posando un ulteriore pezzo di quella ferrovia che porta flower-ed e i suoi lettori a colmare distanze e percorrere viaggi straordinari.

Vi ringrazio per avermi letto fin qui e vi aspetto fra le pagine dei nostri libri,

Michela Alessandroni

Grazie di tutto cuore a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio con una o entrambe queste nuove, ghiottissime, pubblicazioni di casa flower-ed!

Con simpatia! 🙂

Flower-ed e la nuova collana

Flower-ed presenta a tutti voi la nuova collana denominata Five Yards

Salve a tutti di nuovo!

Notizie in diretta da casa flower-ed

Vi avevo annunciato che ci saremo rivisti e infatti rieccomi qua! Questa volta torno per rendervi partecipi di quella che è la nuova collana “di testi della letteratura inglese e americana in traduzione italiana”. La collana si chiama Five Yards e sarà inaugurata il 23 novembre 2016, grazie a due romanzi incompiuti di Charlotte Brontë, scrittrice della quale quest’anno si celebra il Bicentenario della nascita. I titoli di questi due inediti che hanno avuto l’onore di inaugurare la collana Five Yards di casa flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta dalla strepitosa Michela Alessandroni, sono “La storia di Willie Ellin” ed “Emma“.

Allo scopo di fornirvi tutte le informazioni su questo progetto specialissimo, che verrà inaugurato tra pochi giorni oramai, una ventina a   da parte della flower-ed riporto di seguito l’email contenente la loro newsletter periodica. Buona lettura!

Five Yards

Lettori cari, novembre ci porta giornate più corte, introspezione e desiderio di restare a casa a leggere. È il momento giusto per parlarvi di classici e, in particolare, di una nuova collana: si chiama Five Yards e ospiterà testi della letteratura inglese e americana in traduzione italiana.

Come sapete, sin dall’inizio della nostra attività, ci siamo dedicati al recupero delle opere del passato; ora abbiamo scelto di approfondire questo aspetto dotando la casa editrice di un Ufficio Traduzioni. Insomma, grazie al lavoro di Alessandranna DAuria e Riccardo Mainetti, a partire da questo mese vedremo sbocciare fiori nuovi e preziosi.

Vi starete chiedendo: perché Five Yards? Da dove viene questo nome e cosa significa? Per scoprirlo dobbiamo fare un passo indietro nel tempo e tornare nel lontano 1830… In quell’anno, e precisamente il 15 settembre, fu inaugurata la linea ferroviaria Liverpool-Manchester, con il viaggio della locomotiva Rocket. Qualcuno scrisse che On the Manchester and Liverpool railway, the rails are each five yards in length….

Che quelle five yards siano di buon auspicio, in quanto misura della rotaia che fu il cuore della rete ferroviaria britannica e di quella che, attraverso i libri, ci porterà a percorrere nuove strade e a colmare notevoli distanze.

Charlotte Brontë

I primi due libri di Five Yards vogliono celebrare ladorata Charlotte Brontë nel suo Bicentenario. Si tratta di due romanzi incompiuti, corredati da ampi saggi critici della traduttrice A. D’Auria: La storia di Willie Ellin e Emma.

Saranno disponibili in ebook e in cartaceo a partire dal 23 novembre, ma intanto ve li presento attraverso le loro meravigliose copertine.

  
Vi ringrazio per avermi letto fin qui. Vi aspetto, come di consueto, fra le pagine dei nostri libri, ai corsi della Scuola di Editoria Digitale e sui profili social di flower-ed,

Michela Alessandroni

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza  e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre dico, Buona lettura, magari proprio con una delle opere targate flower-ed in attesa di potervi godere la nuova collana Five Yards!

Con simpatia! 🙂

DeAgostini fa rivivere le grandi storie d’amore

Nasce DeA Classici la nuova collana di casa De Agostini

Salve a tutti voi!

In questo martedì sera voglio presentarvi la nuova collana che la casa editrice De Agostini ha pensato e ideato per dare una nuova vita e una nuova veste ai Grandi Classici della Letteratura. La collana, nelle librerie a partire da oggi, martedì 5 luglio 2016, è stata battezzata DeA Classici. Allo scopo di fornirvi tutte le informazioni senza dimenticanze riporto qui di seguito il comunicato stampa inviatomi via e-mail dall’Ufficio Stampa della De Agostini:

Logo nuova collana De Agostini

Nasce DeA Classici per il target Young Adult,
la nuova collana di classici De Agostini Libri
dedicata alle grandi storie d’amore della letteratura
con prefazioni d’autore.

Novara, 5 luglio 2016. Escono oggi in libreria i primi quattro titoli con il marchio
DeA Classici, la nuova collana De Agostini Libri che propone le grandi storie
d’amore della letteratura classica agli adolescenti.
Il progetto è pensato per raccontare le più belle storie romantiche di tutti i
tempi ai teenager e avvicinare così i giovani lettori ai capolavori immortali della
letteratura. Questa è la linea guida che ha orientato la scelta dei titoli: Romeo
e Giulietta di William Shakespeare, Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen,
La signora delle camelie di Alexandre Dumas e Il grande Gatsby di Francis
Scott Fitzgerald.
«Abbiamo puntato sia sul testo, traduzione integrale e con un linguaggio
moderno, che sulla confezione, scegliendo una veste grafica accattivante,
preziosa, che dialoghi direttamente con il target di riferimento» spiega
Annachiara Tassan, direttore editoriale De Agostini Libri.
Per conferire ulteriore autorevolezza ai titoli sono stati scelti quattro grandi
autori contemporanei in qualità di prefatori dei romanzi sopracitati: Romeo e
Giulietta ha la firma di Emanuele Trevi, Orgoglio e pregiudizio quella di Paola
Zannoner, La signora delle camelie e Il grande Gatsby sono contrassegnati
rispettivamente dalla penna di Simona Sparaco e Pierdomenico Baccalario,
il quale ha curato anche la traduzione del romanzo.
La collana si arricchirà di nuove uscite nel 2017.
«I classici sono quei libri di cui si sente dire di solito:
‘Sto rileggendo’ e mai ‘Sto leggendo’»
Italo Calvino

_____________________________________________
Ufficio stampa – Riccardo Barbagallo
Tel. +39 0321-424925 cell. 327-6385311 e-mail: ufficiostampa.deagostinilibri@deagostini.it
De Agostini Libri spa
Corso della Vittoria, 91 – 28100 Novara (Italia)

Se volete gustarvi il video di presentazione, nel quale compaiono alcune tra le autrici del momento di casa De Agostini, non vi resta altro da fare che cliccare qui!

Se invece siete dei giocherelloni e siete curiosi di scoprire quale classico più vi assomiglia qui troverete un quiz interessantissimo e quanto mai rivelatore!

Grazie infinite a tutte e tutti per l’attenzione e la pazienza che anche stavolta mi avete dedicato e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia di una delle pubblicazioni della nuova collana DeA Classici!

Con simpatia! 🙂

Fairy Tales, la letteratura fantastica del passato

Presentazione della nuova collana firmata flower-ed

Salve a tutti!

"L'Anima. Memorie di Alberto Sarcori" di Enrico Annibale ButtiLa flower-ed, nella persona della sua straordinaria Direttrice Michela Alessandroni, ha voluto scegliere questo blog per dare pubblicità alla nuova collana uscita dall’alacre e incessante lavoro che si svolge tra le sue mura. La nuova collana si chiama “Fairy Tales” e racchiude il meglio della Letteratura fantastica del passato. La collana è stata inaugurata il mese scorso con la pubblicazione del romanzo “L’Anima. Memorie di Alberto Sarcori” di Enrico Annibale Butti e la seconda uscita, il cui titolo è tuttora circonfuso da un alone di mistero, è prevista per questo mese.

Sin dai suoi inizi, la casa editrice flower-ed ha pubblicato narrativa fantastica, aprendo il catalogo con la saga di “Viola” scritta da Marina Lisi. Dopo aver accolto altri autori contemporanei, una cerchia selezionata e di grande valore, ha scelto ora di volgere lo sguardo al passato, andando a ricercare nella letteratura dei secoli scorsi le storie dell’immaginario che, con il passare degli anni, ci siamo lasciati alle spalle e abbiamo in parte dimenticato.

La collana che ospita questi titoli porta il nome di “Fairy Tales”, che rimanda alla tradizione favolistica ma che vuole avere, in realtà, un respiro più ampio. “Si tratta di un progetto importante, di quelli che vengono svolti con cura e pazienza tra archivi e biblioteche alla ricerca dei libri più interessanti e significativi da riproporre ai lettori”, ci ha detto Michela Alessandroni, editore di flower-ed, che non è nuova a questo tipo di iniziative: ricordiamo la collana storico-archeologica “Il Salotto di Ersilia” e la collana dedicata alla letteratura vittoriana “Windy Moors”.

"L'Anima. Memorie di Alberto Sarcori" di Enrico Annibale ButtiIl primo titolo, uscito da pochissimo, è un romanzo italiano di fine Ottocento, “L’Anima. Memorie di Alberto Sàrcori” di Enrico Annibale Butti (flower-ed 2016). È una storia di fantasmi, ma non solo. Il protagonista, un giovane studente universitario, positivista e assolutamente scettico verso tutte le manifestazioni soprannaturali, nel corso della storia vive un cambiamento che lo porta a una trasformazione radicale della propria interiorità. “Nonostante si sia sempre ritenuto che l’anima cui fa riferimento il titolo sia in relazione al fantasma della storia, ritengo che si debba piuttosto considerare in senso più ampio, come riscoperta personale, e volendo anche collettiva, di quella dimensione ultraterrena, spirituale e persino religiosa che all’epoca stava per essere affossata dalla Scienza come unica verità concepita”, prosegue l’editore di flower-ed.

Insomma, la collana “Fairy Tales” rappresenta una ricerca delle radici del nostro mondo fantastico e immaginario, che scopriamo essere presente in Italia ben prima della letteratura contemporanea e di importazione. Senza nulla toglierea queste, è sempre un’esperienza interessante andare a scoprire cosa c’era prima e come si è evoluto nel tempo.

A me ora non resta che invitarvi, anzi spronarvi, a non lasciarvi sfuggire nemmeno una delle opere di questa e delle altre collane griffate flower-ed!

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione che continuate a dedicarmi e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia della prima delle opere della collana “Fairy Tales” della flower-ed!

Con simpatia! 🙂

"L'Anima. Memorie di Alberto Sarcori" di Enrico Annibale Butti

 

Windy Moors. La nuova imperdibile collana di saggi Flower-ed

A settembre una nuova collana griffata Flower-ed

Windy Moors

Che la Flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta con maestria dalla bravissima Michela Alessandroni le idee fervono a getto continuo penso non sia più una novità per nessuno di voi. Stasera sono qui per comunicarvi quello che sarà il grandioso progetto che vedrà la luce nel mese di settembre. Il progetto sarà denominato “Windy Moors” e riunirà una serie di saggi incentrati sulla Letteratura dell’età Vittoriana. A tenere a battesimo questo progetto e questa nuova collana sarà il saggio di Giorgina Sonnino intitolato “Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le sorelle Bronte“. Si tratta di un saggio uscito originariamente nel 1903, ormai introvabile del quale la Flower-ed ha rintracciato una rarissima copia presso un antiquario decidendo di lavorarci sopra e di ripubblicarlo in modo da renderlo fruibile ad un pubblico il più ampio possibile.

Windy Moors

Ora, allo scopo di completare, integrare e chiarire al meglio quanto ho anticipato io cedo virtualmente la parola alla carissima Michela Alessandroni riportando di seguito il testo da lei inviatomi via email per presentare quello che sarà un ambizioso e inestimabile progetto, “Windy Moors” appunto:

Windy Moors

La collana “Windy Moors” raccoglie saggi sulla letteratura vittoriana, con particolare attenzione allo studio della vita e delle opere delle sorelle Brontë. Questo risulta già chiaro dal nome della collana, che rimanda a quelle brughiere ventose dove le sorelle scrittrici vivevano e che attraversavano in lunghe passeggiate.

Scegliamo di volta in volta testi che ci paiono particolarmente importanti e affascinanti dal vasto e profondo contenitore del passato, con una predilezione per quelli dimenticati, fuori commercio da moltissimi anni o non presenti in traduzione italiana.
Il primo libro della collana sarà disponibile a settembre 2015: una meravigliosa riedizione di Giorgina Sonnino, Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle Brontë. Pubblicato nel 1903 e fuori commercio da lungo tempo, rappresenta la prima biografia delle sorelle Brontë in lingua italiana.

Molti aspetti rendono questo libro prezioso e unico: innanzitutto, si tratta di una biografia scritta in lingua italiana, laddove gli studi sulla vita e sulle opere delle sorelle Brontë sono praticamente tutti in inglese. Il testo è molto ricco di dettagli, particolari, aneddoti e ogni affermazione è supportata dalla documentazione, soprattutto dalle lettere dell’epoca. Inoltre, in questo rigore storico, non manca un grande coinvolgimento emotivo per le vicende narrate (a cui la vita delle Brontë, segnata da numerosi tragici eventi, si presta moltissimo), esaltato da una scelta lessicale molto evocativa.
Questo libro rappresenta uno scrigno di preziose informazioni per tutti i lettori appassionati delle sorelle Brontë. Dimenticato per troppo tempo, flower-ed gli conferirà nuova luce e lo porterà finalmente all’attenzione dei lettori in una doppia versione cartacea e digitale.

Il Salotto di Ersilia

Il nuovo imponente progetto editoriale della Flower-ed

C’erano una volta i salotti nei quali si discuteva di temi alti, di cultura, di politica e così via. Cosa c’entrano questi antichi salotti? Non molto forse ma confesso che non appena ho visto il nome che Michela Alessandroni, la straordinaria direttrice della casa editrice nativa digitale Flower-ed, ha dato alla sezione che ospiterà il nuovo imponente progetto di divulgazione che prenderà vita nei prossimi mesi, mi è tornato in mente il salotto delle Contesse Maffei, citato anche da Oriana Fallaci nel suo “La rabbia e l’orgoglio“. Sia come sia, rimandi personali a parte (non per niente alla maturità ho portato, per informatica, proprio gli ipertesti che notoriamente sono molto vagolanti con tutti i loro link), quello che sarà ospitato e custodito nella sezione denominata “Il Salotto di Ersilia” sarà per davvero un progetto di vastissimo respiro.

Si tratterà, come mi ha rivelato la stessa Michela Alessandroni di “una collana dedicata a Ersilia Caetani Lovatelli. Sto digitalizzando i suoi studi di archeologia per proporli per la prima volta in assoluto in ebook“. Quindi sarà un’autentica chicca non solo per gli appassionati del genere ma anche, se conosco abbastanza lo stile divulgativo di Michela Alessandroni, anche per coloro i quali vorranno scoprire l’argomento ed appassionarsene.

I giardini degli Acilii di Ersilia Caetani Lovatelli

Per iniziare ad entrare dentro “Il Salotto di Ersilia” vi anticipo, rubacchiando contenuti dal sito della Flower-ed, quella che è la prima opera ospitata all’interno de “Il Salotto di Ersilia“, ossia “I giardini degli Acilii“, la prima delle opere di Ersilia Caetani Lovatelli. Questa è la presentazione in sintesi:

I giardini degli Acilii di Ersilia Caetani Lovatelli

I giardini della gens Acilia si trovavano a Roma, nella zona del Pincio. Tra i ritrovamenti e le iscrizioni, la storia e le superstizioni, in un confronto continuo fra antico e nuovo, Ersilia Caetani Lovatelli ci conduce in una passeggiata nel tempo e nello spazio: una narrazione fluida e piacevole, in cui l’archeologa mescola abilmente tecnica e meraviglia, stimolando la lettura, la ricerca e persino un ritorno sui luoghi descritti.
Questa rappresenta la prima edizione digitale vera e propria del testo, costruita con la cura e l’attenzione che sempre sono richieste nella trasmissione del sapere.

Ed ora ecco a voi alcune note biografiche di presentazione della padrona di casa:

Ersilia Caetani Lovatelli (Roma, 12 ottobre 1840-Roma, 22 dicembre 1925). Di famiglia nobile, era figlia di Callista Rzewuska e Michelangelo Caetani. Suo istitutore fu Ignazio Guidi, grazie al quale si avvicinò allo studio del latino, del greco e del sanscrito. Nel 1859 sposò Giacomo Lovatelli e, nello stesso periodo, si avvicinò agli studi archeologici. Nel 1879 entrò a far parte dell’Accademia dei Lincei, prima donna ad accedervi. Aprì le porte del suo salotto a studiosi, artisti e letterati, rendendolo un punto di riferimento importante per il confronto e lo scambio di idee.

Per concludere e prima dei doverosi ringraziamenti e dei saluti ecco a voi alcuni dati tecnici relativi a “I giardini degli Acilii” di Ersilia Caetani Lovatelli:

I giardini degli Acilii di Ersilia Caetani Lovatelli

Formati: EPUB +MOBI

ISBN: 978-88-97815-36-5

Anno: 2014

Come per tutte le pubblicazioni della Flower-ed anche “I giardini degli Acilii” di Ersilia Caetani Lovatelli è disponibile per l’acquisto, ad un prezzo di € 1,99, sia sul sito della Flower-ed che su quello di Amazon.it.

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, meglio ancora se con “I giardini degli Acilii” di Ersilia Caetani Lovatelli!

Con simpatia! 🙂

I giardini degli Acilii di Ersilia Caetani Lovatelli

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...