Cronaca di un pomeriggio in giallo

Resoconto dell’evento “Bobby Lago incontra Ada Hartmann”

Salve a tutti!

Nuova locandina evento "Bobby Lago incontra Ada Hartmann"

Questa domenica sera vi propongo la cronaca, inviatami dalla nostra nuova preziosissima collaboratrice per i fatti parmensi Isabella Grassi, dell’incontro di ieri “Bobby Lago incontra Ada Hartmann” che si è tenuto ieri presso la Libreria Piccoli Labirinti di Parma.

Eccovi la cronaca magistrale della nostra Isabella Grassi!

Per il ciclo “Un pomeriggio in giallo”.

Bobby Lago ha incontrato Ada Hartmann, alla Libreria Piccoli Labirinti di Parma.

Ecco cosa è successo.

Sabato 19 marzo si è tenuto alla Libreria Piccoli Labirinti di Parma il primo incontro di un ciclo di presentazioni denominate “Un pomeriggio in giallo”.

Si tratta di una serie di presentazioni che aspirano a diventare appuntamenti fissi per gli appassionati del genere giallo dove verranno si presentati romanzi gialli ma principalmente si parlerà dei personaggi o meglio ancora saranno i personaggi stessi a parlare.

L’incontro dal titolo Bobby Lago incontra Ada Hartmann ha visto quindi in scena questi due personaggi dei quali si è già parlato in questo blog: criminale il primo, curiosa imprestata all’investigazione la seconda.

Il giornalista Massimo Beccarelli che già a novembre aveva presentato Bobby Lago alla Libreria Diari di Bordo di Parma, ha in questa occasione fatto da moderatore tra questi due personaggi, ed illustrato al numeroso pubblico intervenuto le loro caratteristiche mettendo a luce ciò che gli autori Giovanni Bertani e Michela Gecele hanno o meno in comune con gli stessi.

Rivolta infatti ad entrambi gli scrittori la domanda del perché della scelta dei personaggi e cosa ci fosse di autobiografico negli stessi, mentre Bertani ha precisato di aver dato a Bobby Lago l’età di 50 anni in quanto quella era l’età che aveva quando ha incominciato a scrivere il romanzo e come molte siano le caratteristiche in comune, Gecele ha precisato di aver voluto prendere in un certo senso le distanze da Ada che ha volutamente creato con qualche anno di differenza e di come nello sviluppare il personaggio stesso sempre maggiori siano le distanze che si sono create tra loro.

Gradevole è stata ritenuta la scaletta della presentazione dai numerosi presenti.

Tra le interviste sono state infatti inserite  letture dei brani dei romanzi gialli: Il Grisbì di Giovanni Bertani, La Spiaggia dei Ricordi Morti e I Fiumi Sotto la Città di Michela Gecele, tutti editi da Edizioni Forme Libere, interpretate con maestria da quattro attori: Paola Ferrari, Vittoria Laudato, Simone Orlandini e Tiziano Rerverberi ed  intercalate da stacchi musicali ad opera di Tiziano Reverberi alla chitarra e Maria Teresa Lonetti come cantante.

I brani scelti hanno catapultato prima in luoghi lontani, caratterizzati da ambientazioni tipiche dei romanzi hard boiled americani come ha già sottolineato Lorenzo Mazzoni nella sua recensione di Il Grisbì su ilfattoquotidiano.it,  poi nell’assolata Catania, quindi nei sobborghi berlinesi.

La scelta dei luoghi e della loro non collocazione esatta nel romanzo di Bertani fa da contrappunto ad una attenta descrizione anche topografica di Gecele.

Questo elemento è stato notato dall’attento Beccarelli che ne ha fatto argomento della sua intervista ad entrambi gli scrittori.

Bertani ha precisato che non ha indicato i nomi dei luoghi perché ritiene che il personaggio Bobby Lago viva dentro ad una scatola e quindi parlare dei luoghi sarebbe un parlare di ciò che è fuori della scatola, vale a dire di ciò che è fuori dal contesto narrativo.

Ha però altresì precisato come siano luoghi a lui ben noti e che in particolare l’aereo della copertina del libro ne raffiguri uno.

Gecele invece è partita proprio indicando i nome dei luoghi noti perché gli stessi sono il contesto narrativo nel quale il suo personaggio Ada Hartmann si muove.

Altro elemento che è emerso durante le interviste riguarda il diverso modo dei due scrittori di illustrare le caratteristiche dei loro personaggi.

Mentre Bertani non fa mai parlare Bobby Lago in prima persona di sé stesso e demanda agli altri personaggi del libro l’ingrato compito di far capire al lettore chi sia e come sia Bobby, Gecele invece ama far riflettere Ada su sé stessa e numerosi sono i momenti della narrazione dove l’autrice descrive i pensieri della sua protagonista in prima persona.

Tra il pubblico era presente anche Alessandro Prandini, autore di “Il Segreto di Ascanio” edito da 0111 il cui personaggio il Commissario Scozia sarà a colloquio con Bobby Lago sempre per I pomeriggi in giallo alla Libreria Piccoli Labirinti di Parma sabato 2 aprile alle 18:00 sarà quindi interessante scoprire come un esponente delle forze dell’ordine si comporterà e risponderà alle domande a lui dirette da un “delinquente” come Bobby Lago.

Non vi sarà infatti un giornalista a fare da moderatore al colloquio ma sarà un vero e proprio confronto tra i due personaggi.

Non mancate a questo secondo imperdibile appuntamento, maggiori dettagli sullo scrittore e sul libro nei prossimi giorni.

Godetevi intanto le foto dell’evento d gustatevi la visione dei video, ma soprattutto corrette a leggere i libri.

Annunci

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle