Intervista con l’autore… Anna Maria Sdraffa

La nostra Isabella Grassi intervista Anna Maria Sdraffa

Salve a tutti!

Per chiudere in bellezza questa settimana la nostra inviata da Parma Isabella  Grassi intervista per noi e per voi Anna Maria Sdraffa autrice che Isabella aveva già intervistato mesi fa.

INTERVISTA CON L’AUTORE.

(anzi due chiacchiere sull’autrice)
Oggi quella che vi propongo in realtà è un remake della precedente intervista fatta ad Anna Maria Sdraffa, scrittrice genovese che vi ho già presentato insieme al suo primo romanzo dal titolo “Affinché tutto abbia fine” .

Ora è uscito il suo nuovo romanzo “L’Agamennone” sempre per 0111 Edizioni, dove l’autrice che si dedica da tempo alla stesura di testi teatrali utilizza tale esperienza.

Anna Maria Sdraffa e le avventure del dottor Sivori saranno  nuovamente ospitati nella rassegna “Un Pomeriggio in Giallo” nella nuova location della Mondolibri Mondadori Point, insieme a Bobby Lago, alias Giovanni Bertani (autore di “Il Grisbì”, Edizioni Forme Libere 2015). 

L’appuntamento intitolato “Corrado Sivori incontra Bobby Lago” è fissato per venerdì 24 marzo ore 17:30.

Questo l’evento su fb: https://www.facebook.com/events/274294576361145/

Sono passati pochi mesi dal primo incontro tra Bobby Lago ed il Commissario Sivori, e per gli affezionati delle rassegna sarà quindi interessante scoprire questa nuova avventura del commissario in pensione.

Come detto L’Agamennone è un giallo infarcito di teatro, non solo e non tanto per il nome del romanzo ma perché è l’ambiente teatrale che letteralmente calca le scene.

Interamente ambientato a Genova, città natale dell’autrice, ha pur tuttavia una collocazione temporale che spazia, con continui richiami tra il presente del personaggio e accadimenti del passato.

Nella precedente intervista l’autrice si era descritta come “disordinata, versatile e creativa”, ed in effetti in questo romanzo possiamo ritrovare tutte queste caratteristiche.

Sicuramente il cambiamento di ambientazione ed il modo con il quale i personaggi si muovono è sintomo di versatilità e creatività, ma anche il disordine entra pienamente in questa nuova avventura del commissario in pensione.

Come non definire disordinato infatti un ambiente quale quello del teatro?

Il personaggio principale è  ancora  una volta il commissario Sivori, poliziotto in pensione ma questa volta il delitto, o meglio i delitti vengono a lui, senza che abbia bisogno di muoversi.

Ricordiamo come era stato definito dall’autrice: “arguto, umano, pacifico”.

Queste caratteristiche le ritroviamo anche in questa avventura, dove però forse a predominare è il lato umano.

Ricordo anche come l’autrice augurava ai suoi lettori che la lettura del romanzo li catturi e li diverta,  e che lasci loro il desiderio di saperne un po’ di più  su quegli anni ormai lontani e su chi li ha vissuti, con i loro incubi e le loro speranze.

Quest’augurio ritengo di poterlo trasferire anche  verso L’Agamennone che ora vi presento più nei dettagli.
“L’Agamennone”

Anna Maria Sdraffa

0111 Edizioni – Dicembre 2016

* * *

“Una nuova sfida per il commissario in pensione Corrado Sivori, questa volta duramente colpito dalla morte della giovane figlia di un caro amico e collega scomparso alcuni anni prima. La polizia classifica l’accaduto come suicidio, ma Sivori, non convinto, svolge alcune indagini personali che lo conducono a un vecchio delitto di cui si era occupato il padre della ragazza, quando il famoso attore Tiberio Valentini, allora sulla cresta dell’onda, era stato ucciso in scena durante la rappresentazione teatrale L’Agamennone”

Questa la descrizione sulla quarta di copertina, che a dire il vero dice ben poco dell’intreccio che si dipanerà nelle 231 pagine del libro.

Assai significativo è l’incipit che dopo aver riportato la data 17 agosto 1959 si apre immediatamente con un dialogo tra la moglie del Commissario e Liliana che inserisce subito il lettore nell’emozione dei buon sentimenti, nel calore familiare.

“Non posso credere che tu sia diventata così grande!”

La signora Matilde, con un luminoso sorriso, accarezzò i capelli di Liliana Amendola prima di porgerle premurosamente il vassoio carico di pasticcini.

“Ma che grande e grande…” brontolò suo marito, il commissario di polizia in pensione Corrado Sivori, mentre agguantava gelosamente un dolcetto “grande”  si dice ai  bambini che crescono. Liliana ormai è una donna!”.

Sembra una normale scenetta di vita quotidiana, che per nulla fa presagire di quello che verrà.

E’ il punto forte di questa avventura, il fatto che il lettore passi da scene di vita quotidiana al mondo del teatro, alla magia che tale mondo offre.

E così io mi sono fatta avvolgere, mi sono fatta prendere e così ho seguito il commissario ma ho anche imparato a conoscere meglio Matilde.

E sono le donne le vere protagoniste, sono le donne che aiutano il commissario, sono le donne che fanno sorgere le domande, e sono sempre le donne che forniscono le risposte.

Non vi svelo nulla, non vi dico cosa leggerò, vi dico solo di leggerlo e se vi va di venire alla presentazione a Parma o se non riuscite, vi consiglio di seguire l’autrice e tenervi informati sulle sue presentazioni, ne varrà la pena.
Vi auguro come sempre buona lettura.

Isabella Grassi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: