Torna Book in Jazz al Capolinea 8

Presentazione del romanzo “Figli di Vanni” di Maurizio Blini e Gianni Fontana

Salve a tutti!

Locandina "Figli di Vanni" a Book in Jazz per articoloAnche in questo nuovo anno si rinnova l’appuntamento con “Book in Jazz al Capolinea 8“, uno dei pub più rinomati di Torino.

Ad inaugurare l’edizione 2017 di questa rassegna, organizzata in collaborazione con l’Associazione Torino Jazz City e il chitarrista Max Gallo, sarà, sabato 28 gennaio 2017, una serata che vedrà, a partire dalle ore 21.00, la presentazione del romanzo “Figli di Vanni” di Maurizio Blini e Gianni Fontana, edito da Golem Edizioni.

Per presentarvi al meglio l’evento riporto di seguito il testo dell’email che la Golem Edizioni mi ha cortesemente inviato per email nel tardo pomeriggio di ieri:

Carissimi,
anche nel 2017 continua la fortunata rassegna “Book in Jazz” al Capolinea 8uno dei pub storici di Torino, casa della grande musica.

Locandina "Figli di Vanni" a Book in Jazz per articolo

Gli incontri precederanno i concerti del sabato sera, con la possibilità per il pubblico di dialogare con gli autori o acquistare i libri.
La rassegna è in collaborazione con l’Associazione culturale “Torino Jazz City” e il chitarrista Max Gallo.

Sabato 28 gennaio alle ore 21 la serata inizierà con la presentazione del romanzo “Figli di Vanni” di Maurizio Blini e Gianni Fontana (Golem Edizioni).

Il romanzo
Livio e Paolo sono due fratelli che hanno deciso di interpretare in modo diverso le parole che negli anni settanta saturavano l’aria come il fumo dei lacrimogeni. Entrambi hanno una meta da raggiungere. Livio programmerà il proprio futuro fiutando il vento, agendo di conseguenza anche se costretto a infiniti compromessi. Paolo, invece, agirà d’istinto pagando duramente e senza cedimenti per le decisioni prese in un periodo turbolento in cui le alternative si riducevano al prendere o al lasciare. Le loro scelte li porteranno a percorrere strade che li separeranno per venti anni. Colmeranno questo vuoto con la parola, quando ormai vinti e sconfitti, guarderanno il pugno di mosche che hanno nelle mani. Una storia che lacera gli spiriti infrangendosi nelle contraddizioni del tempo, tra visioni e speranze, delusioni e sconfitte, rimorsi e rimpianti.
Fantastico spaccato di vita italiana che abbraccia quasi trent’anni della nostra recente storia.

Gli autori
Maurizio Blini è nato a Torino. Laureato in Scienze dell’Investigazione all’Università de L’Aquila ed ex poliziotto è scrittore, autore, compositore, musicista e sceneggiatore. E’ presente con suoi racconti in molte antologie. Tra le sue pubblicazioni: “Giulia e altre storie” Ennepilibri Editore (2007), “Il creativo” Ennepilibri Editore (2008), “L’uomo delle lucertole” A&B Editrice (2009), “Il purificatore” A&B Editrice (2011), “Unico indizio un anello di giada” Ciesse Edizioni (2012), “R.I.P. (Riposa in pace)” Ciesse Edizioni (2013), “Fotogrammi di un massacro” Ciesse Edizioni (2014). Il suo ultimo romanzo è “Rabbia senza volto” Golem Edizioni. http://www.maurizioblini.it/
Gianni Fontana è nato in provincia di Torino il 7 aprile del 1951. Laureato in Psicologia Sociale. Come giornalista ha collaborato con le riviste nazionali “Percorsi” e “Studi e Ricerche”. Coordinatore redazionale in diversi settimanali locali, per qualche anno ha diretto le testate del periodico “Il giornale del Comune” e del mensile “Oltre”. Attualmente lavora come consulente di comunicazione e organizzazione aziendale.

Alle ore 22 seguirà il concerto “Jazz Guitar Night”, con Max Gallo (chitarra), Luigi Tessarollo (chitarra),Attilio Zanchi (contrabbasso), Tommy Bradascio (batteria).

Invitandovi a non lasciarvi sfuggire questa golosissima occasione saluto tutte e tutti voi ringraziandovi per la pazienza e l’attenzione che ancora una volta mi avete dedicato e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Locandina "Figli di Vanni" a Book in Jazz per articolo

Intervista a Michela Alessandroni, fondatrice della Flower-ed

Salve a tutti!

Stasera voglio condividere con voi una splendida intervista di Romina Angelici a Michela Alessandroni pubblicata sul blog di Pink Magazine Italia.
Leggetevela e gustatevela dall’inizio alla fine.

Pink Magazine Italia

floered

Cara Michela,

il mondo dell’editoria è affascinante perché tratta degli oggetti molto preziosi come i libri, portatori sani di appagamento, potresti spiegarci in breve in che cosa consiste il tuo lavoro? A chi o che cosa è dovuta la scelta del nome: Flower-ed, nella radice, per la quale ha vita il fiore?

Quando fondai la casa editrice, la scelta del nome andò spontaneamente verso il fiore, poiché rappresenta per me qualcosa di prezioso e che si rinnova continuamente: basti pensare a quei florilegi o antologie che un tempo raccoglievano le poesie e i brani più belli. Lo slogan, tratto da un commento delle Rime di Petrarca, spiega qualcosa di più: la radice è la memoria storica da conservare, la buona letteratura del passato da recuperare, i contenuti tradizionali da difendere; il fiore è l’emanazione della radice, sono i nostri libri, nati a seguito di una ricerca letteraria sostenuta…

View original post 512 altre parole

Bingo Bongo & Altre Storie

Al via lunedì un nuovo crowdfunding librario

Salve a tutti!

In questa notte torno velocemente tra voi per presentarvi un nuovo progetto di crowdfunding che vedrà protagonista un libro.

In questo caso si tratta del libro di Stefano Labbia intitolato “Bingo Bongo & Altre Storie“.

Per presentarvi al meglio tutto quanto riguarda questo progetto, che prenderà il via lunedì 23 gennaio 2017 e di concluderà lunedì 6 febbraio 2017, cedo la parola, per così dire, al comunicato stampa ufficiale:

COMUNICATO STAMPA



HA IL VIA LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI DEL LIBRO “BINGO BONGO & ALTRE STORIE” DEL GIOVANE AUTORE ROMANO STEFANO LABBIA SUL SITOEPPELA.COM.



IL LIBRO IN BREVE:


Non se ne vedono molte, di raccolte di racconti per adulti. Ed un motivo c’è. Ma ve lo lasciamo desumere. Non lo diciamo. Non confermiamo. Non smentiamo. Sulla scia della(per ora) più celebre opera “Woobinda” di Aldo Nove, al secolo Antonello Satta Centanin, e del recente “Anteprima Mondiale”, sempre a firma dell’Aldo nazionale (?!) ecco un

agglomerato di racconti semi seri, agrodolci, pungenti, dissacranti, senza macchia e senza paura, sferzanti e chi più ne ha più ne metta, timbrati Stefano Labbia. Labbia che non solo è poeta, non solo è, qui, nelle vesti di (s)pudorato cantastorie, ma che ha anche la coscienza a portata di testa ed il cuore a portata di petto. Labbia che ama, vive, ragiona, (psico)analizza a suo modo, una civiltà, la nostra, che sta perdendo colpi. Che ha smarrito la strada ma a cui non importa minimamente il ritrovarla… Labbia che infine si / ci auto-cura le ferite che l’umanità gli / ci infligge con parole, pensieri, personaggi strampalati (ir)realmente ebiecamente esistenti. Labbia che rimette a noi il giudizio di questa piccola ma significativa pseudo “Divina Commedia” 2.0.


NOTE


Non so ben dire l’esigenza che mi ha portato ad esprimere ciò che trovate in questo libro. Non del tutto, almeno. Perché molto ho ancora dentro. Da dire. Da scrivere. Da dare. So solamente che i racconti contenuti nella raccolta sono stati scritti in ordine cronologico, così, come li trovate. Non è stato cambiato nulla. In tutti i sensi. Lo scritto non ha subito modifiche. Non è stato edulcorato, “aggiustato” ma bensì nato, cresciuto e stampato così, di getto. Come sono solito fare con le liriche che compongo senza studio, senza sedermi a tavolino, ma puramente spontanee. Un’analisi del microcosmo esistenziale del nuovo millennio? No. O meglio… Nì. Perché, come celebra il “Gattopardo”: «Tutto cambia perché tutto resti fermo.». E allora ci troviamo di fronte a figure sempre esistite, camaleonti nell’animo, alchimisti di emozioni, cupi signorotti incravattati che fingono bellezza ma che, sotto a chili e chili di trucco hanno un aspetto orrendo. Mi ricordano, questi ultimi, i nobili francesi che all’acqua e al sapone, preferivano il profumo. Solo che poi arriva il momento (tragico!) in cui il buon odore passa, vola via, svanisce. E ciò che resta… è quello che realmente hanno indosso. E ancora, vi è il menefreghista, il populista, quello che odia i gatti neri ma che ospita ratti, pantegane e affini in casa. Quello che critica chi ha il turbante e poi è portatore “sano” di pidocchi. Quello che punta il dito contro la luna e invece dovrebbe puntarlo contro se stesso. Insomma… è la solita, infinitamente, triste, umanità di sempre. L’eccezione. C’è sempre l’eccezione. Anche in questo libro. Speranza. Sogno. Magia. Gioventù. Sorriso. Si, c’è anche il sorriso, anche se tiepido. Sommesso. Quasi una piccola smorfia. Ma è presente. C’è. Perché sperare non è peccato. Lo è, invece, disperare. Peace.



BIO:


Stefano Labbia, classe 1984, nato a Roma, è poeta, sceneggiatore, scrittore e autore di fumetti: ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie, “Gli Orari del Cuore” nel 2016 per Casa Editrice Leonida. Collabora dal 2016 con le testate 2Duerighe.com (nella sezionespettacolo (cinema e teatro)), MyReviews (cinema), The Freak (autore – poeta) ed OublietteMagazine (cinema, arte, teatro e musica).



IL CROWDFUNDING:

https://www.eppela.com/it/projects/11883-bingo-bongo-altre-storie



Pagina Facebook del libro: https://www.facebook.com/bingobongoealtrestorie



Twitter: https://twitter.com/StefanoLabbia

Invitandovi nuovamente a partecipare a questo progetto ringrazio di cuore tutte e tutti voi e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Destinazione Libri cerca radio

A tutti voi amici che seguite con tanto affetto questo blog…
Se gestite una radio e volete parlare di libri o conoscete qualcuno che gestisce una radio e potrebbe essere interessato a parlare di libri leggete con molta attenzione l’articolo che segue!

DESTINAZIONE LIBRI

destinazione-ricerca-radio

View original post

L’età dello Tsunami

Da ieri in libreria il libro di Alberto Pellai e Barbara Tamborini

Salve a tutti voi!

L'età dello tsunami. Come sopravvivere a un figlio pre-adolescenteEmergo dalle tenebre di questa notte di mercoledì per presentarvi un libro che è in tutte le librerie da ieri, martedì 17 gennaio 2017. Si tratta de “L’età dello tsunami. Come sopravvivere a un figlio pre-adolescente“, scritto a due mani da Alberto Pellai e Barbara Tamborini ed edito da De Agostini Planeta Libri.

Per potervi presentare al meglio questa interessantissima novità editoriale riporto di seguito il testo del comunicato stampa inviato per e-mail dall’ufficio stampa di De Agostini Planeta Libri:

Un linguaggio semplice e immediato
e tanti esempi concreti per conoscere
le scoperte scientifiche più sorprendenti
sui meccanismi mentali dei preadolescenti.

Un libro prezioso per genitori alle prese
con i figli che escono dall’infanzia
e si affacciano al difficile periodo adolescenziale.

Alberto PELLAI e Barbara TAMBORINI
L’ETÀ DELLO TSUNAMI

L'età dello tsunami. Come sopravvivere a un figlio pre-adolescenteData di uscita: 17 gennaio 2017
pp. 294 – 12,90 euro
Tutto è iniziato con l’ingresso alle scuole medie. Fino a ieri vostro figlio era un bambino angelico che pendeva dalle vostre labbra, e ora di colpo è pronto a darvi battaglia su tutto, pensa solo a divertirsi e vive di emozioni intense e improvvise, come sulle montagne russe. Lo tsunami che vi sta travolgendo si chiama preadolescenza, e sappiate fin da subito che non c’è cura; ma un segreto per sopravvivere, sì: capire cosa sta succedendo in un cervello in piena evoluzione, che funziona in modo diverso rispetto a quello di un adulto.
Barbara Tamborini e Alberto Pellai ne sanno qualcosa: esperti di psicologia dell’età evolutiva e genitori di due figli preadolescenti (e di altri due che stanno per diventarlo), sapranno introdurvi alle meraviglie di quest’età e darvi i consigli giusti per ritrovare un canale di comunicazione che vi sembra impossibile.
Non solo. Vi aiuteranno anche a guardarvi dentro e a riflettere su che tipo di genitori siete e vorreste diventare, per essere mamme e papà “sufficientemente bravi”, capaci di riflettere sui propri errori e aggiustare il tiro. Senza prendersi troppo sul serio, perché la perfezione non è di questo mondo.

Dalla prefazione:
“Questo volume vuole aiutarvi a sentirvi preparati e competenti di fronte alle molte sfide che un preadolescente lancia agli adulti di riferimento (genitori o insegnanti, allenatori o capi Scout, animatori o educatori di centri di aggregazione) e a conquistare una sensazione di efficacia, attraverso la conoscenza e la comprensione degli ingredienti principali che una relazione educativa deve contenere in questa fase specifica della vita.
Sì, perché basta andare in libreria, anche in una ben fornita, per rendersi conto che abbondano i titoli sulla prima e sulla seconda infanzia e, seppur numerosi, non mancano quelli relativi all’adolescenza, mentre la preadolescenza rimane ancora poco studiata. Soprattutto perché rappresenta un concetto
moderno, che ha acquisito importanza e attirato l’attenzione negli ultimi decenni, da quando, cioè, si è iniziato a parlare in varie forme di promuovere la crescita dei minori e tutelarli allo stesso tempo. Eppure, è un passaggio fondamentale, perché in questo momento si compie la prima transizione importante della totale dipendenza dal mondo adulto e una condizione di semiautonomia.”

Nel libro:
Test di autovalutazione
I film da vedere insieme ai vostri figli
Il decalogo delle cose da fare e da non fare
nelle classiche situazioni di scontro
Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, è ricercatore presso il dipartimento di Scienze Bio-Mediche dell’Università degli Studi di Milano, dove si occupa di prevenzione in età evolutiva. Nel 2004 il Ministero della Salute gli ha conferito la medaglia d’argento al merito della Sanità pubblica. È autore di molti best-seller per genitori, educatori e ragazzi, tra i quali Questa casa non è un albergo (2009), ispirato alla fortunata trasmissione che per anni ha condotto su Radio24 insieme a Nicoletta Carbone, Tutto troppo presto (2015) e Girl R-evolution (2015).
Barbara Tamborini, psicopedagogista, autrice di diversi testi sull’età evolutiva, ha vinto il Premio Giovanni Arpino inediti con Aiuto! Mi sono perso a Londra (2010). Ha pubblicato Reality mamma (2012) e vari libri con Alberto Pellai, tra cui Vi lasciate o mi lasciate? Come spiegare a un figlio la separazione dei genitori (2009), Q.A.F. Quoziente autostima famigliare (2011), Perché non ci sei più? Accompagnare i bambini nell’esperienza del lutto (2011), Lasciatemi crescere in pace! (2013), I papà vengono da Marte, le mamme da Venere (2014).
Coppia anche nella vita, Alberto e Barbara hanno quattro figli: Jacopo, Alice, Pietro e Caterina.

Ringraziando tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che una volta di più mi avete voluto dedicare e arrivederci alla prossima occasione!

Buon mercoledì e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

L'età dello tsunami. Come sopravvivere a un figlio pre-adolescente

Intervista con l’autore… Pierluigi Cantarelli

La nostra Isabella Grassi intervista l’autore del romanzo “L’ombra del koala”

Salve a tutti!

Per lo spazio Intervista con l’autore  la nostra Isabella Grassi incontra oggi Pierluigi Cantarelli autore del romanzo “L’ombra del koala” edito da Zona Editore.


Invitandovi a dare il vostro benvenuto a Pierluigi Cantarelli cedo la parola alla nostra Isabella Grassi:

INTERVISTA CON L’AUTORE.
Oggi ho intervistato Pierluigi Cantarelli, parmigiano come me, ama la sua città e vive e lavora nel suo cuore.

Vi parlerò della sua ultima opera “L’ombra del koala”, (Zona Contemporanea, 2016), questo è il suo quinto romanzo.
Come di consueto diamo subito spazio all’intervista
Si descriva in tre parole.

Idealista, estroverso, snob.
Cosa l’ha spinta a scrivere?

Un bisogno fisico per buttare fuori il dolore che in quel momento passava per la mia vita.
Descriva i momenti che dedica alla scrittura e come si inseriscono nella quotidianità.

Dipende dall’ispirazione, chiaramente le ore della notte sono i momenti migliori. Un bicchiere di buon vino aiuta a sbloccare le emozioni.
Durante la scrittura del romanzo come ha creato i Personaggi e l’Ambientazione? Si è rifatto a esperienze personali direttamente?

Si, tutti i personaggi e le ambientazioni direttamente o indirettamente hanno attraversato la mia vita.
Come descriverebbe la sua tecnica di scrittura?

Istintiva.
Descriva in tre parole il libro o il personaggio principale.

Il libro è ricerca continua di risposte che alla fine il protagonista suo malgrado non riuscirà a trovare. Il personaggio principale è complesso ed è alla ricerca di una identità che riuscirà solo a sfiorare nonostante ripetuti tentativi di identificazione.
Perché si dovrebbe scegliere di leggere il suo romanzo?

Penso che sia un romanzo che crea parecchi spunti di riflessione che appartengono a molti. Un momento di approfondimento di tematiche quotidiane che creano nell’uomo imbarazzo e difficoltà nel capire. Non troverete risposte, ma le risposte le dovrete dare voi lettori.
Perché un romanzo di genere?

Non lo definirei romanzo di genere, anche se può essere avvicinato ad un noir. Le tematiche psicologiche molto approfondite richiedono analisi importanti nella speranza di arrivare all’essenza delle emozioni.
Faccia una breve descrizione della sua opera, che non sia meramente riassuntiva.

Una disperata ricerca di sé stesso, del personaggio principale che a causa di due efferati delitti dovrà confrontarsi con sé stesso, per trovare un equilibrio che alla fine si dimostrerà instabile.
Cosa pensa che la lettura del romanzo lasci al lettore?

Emozioni forti e intense. E’ il tentativo che ogni volta che scrivo un libro cerco di trasferire nei lettori.
Salutato l’autore, vi presento ora il romanzo.
“L’ombra del koala”

Pier Luigi Cantarelli

Zona contemporanea  -2016

* * *

Dalla quarta di copertina: “La scelta di vivere all’Isola d’Elba l’avevo presa insieme a Martina. Una decisione difficile, lasciare Parma e il mio lavoro dopo tanti anni. In fondo come commissario ero diventato una celebrità.”
Dalla seconda di copertina: 

“Alessandro, il mare non ha confini, ti lascia senza respiro, padrone dei ricordi. Archiviare nostalgie non è consentito lontano da un amore mai dimenticato. Nascondersi su un’isola rocciosa risulta essere un inutile gioco  di prestigio. La svolta è un cadavere riemerso dalle maree. Impossibile non indagare ancora una volta. Sarebbe più facile sparire, voltare le spalle e allontanarsi, ma è inconcepibile arrendersi senza scoprire la verità, insensato illudersi. Dalla sindrome del koala non si guarisce, se ne può solo morire.”
Perché ho scelto di riportare queste frasi?

La risposta è presto fatta, il romanzo di Pier Luigi è un noir dove dominano i sentimenti, gli intrighi sia politici che amorosi, dove il protagonista, vale a dire il commissario Alessandro Guidorossi, per amore ha lasciato Parma per l’Isola d’Elba ed ha aperto una tabaccheria, ma si ritrova suo malcapito, nuovamente coinvolto in una indagine di alto livello.

Il riferimento ai luoghi è importante, ormai tutti chiedono e pretendono che l’autore dia dei confini, indichi dove ambienta il suo scritto, sia esso un posto reale o immaginario.

Pier Luigi lo fa, lo dice chiaramente sia nella quarta di copertina che all’interno del suo romanzo, e sono luoghi che mi sono affini, mi sono cari. Sono di Parma e conosco l’isola d’Elba da 20 anni. 

Non mi è difficile immaginare quindi le difficoltà determinate dalla sua natura rocciosa, dalle sue spiagge assolutamente diverse, così come non mi è riuscito difficile comprendere i facili innamoramenti, e le altrettanto facili crisi.

Il romanzo è scritto in prima persona, o meglio tutti i personaggi maschili, hanno momenti nei quali l’autore li utilizza in prima persona, mentre così non è per quelli femminili.

La lettura all’inizio per questo motivo appare difficoltosa, e la si apprezza se fatta tutta di un fiato.

Al tempo stesso però sembra un gioco psicologico, in quanto il lettore entra volta per volta nelle diverse personalità.

E questo lato introspettivo è quello che domina, e ben presto presa dimestichezza con i personaggi, con i luoghi, ecco che si incomincia a fare attenzione ai titoli, e quindi “Davide vattene”, “Davide sopravvivi”, “Alessandro non ricadere nei ricordi”, “Alessandro calmati”, (questo ripetuto più volte), “Clady in difficoltà”, “Clady è arrivata l’ora di uccidere”, “Clady, perché”, “Pericolo Stefano Barili”, “La reazione di Stefano Barili”, “Finita, Stefano Barili”, che sono densi di attesa, trepidazione, e che mettono il lettore in ansia, si affiancano titoli dedicati ai personaggi femminili ed ai luoghi, che salvo rara eccezione sono molto lapidari, ma poi sul finale…  “Io sono Davide” e “Alessandro amore mio”, riflessivi, densi di sentimento, e poi la svolta, cambiano i luoghi e arriva l’ “Estate”.

L’ultimo capitolo ci riporta all’Isola d’Elba e così inizia: “Un sole dai colori porpora si abbassava bagnandosi nel mare”. 

E’ un noir vero questo di Pier Luigi, ci sono i cadaveri, c’è l’indagine, e c’è un finale sorprendente.

Affrontatene la lettura e sfogliatene le pagine.
Buona lettura.

Isabella Grassi

Il Marchio del Serpente

Presentazione del primo volume della serie de “Le Cronache del Reame Incantato”

Salve a tutti!

Copertina de "Il Marchio del Serpente" di Alberto ChieppiÈ notte ormai e quale momento migliore della giornata per presentare un romanzo che ha a che fare con la magia e i reami incantati? Possiamo quindi definire un caso quanto mai appropriato quello che mi ha portato ad entrare in contatto, nella tarda serata di ieri con Alberto Chieppi, un autore che ha di recente pubblicato un romanzo fantasy che è l’apripista di una serie denominata “Le Cronache del Reame Incantato“. Il romanzo che apre la serie e che vi vado a presentare s’intitola “Il Marchio del Serpente“.

Per potervi presentare al meglio questo straordinario romanzo, del quale, non appena terminata la lettura, avrete modo di leggere una recensione tra queste pagine, utilizzerò il materiale molto gentilmente inviatomi dall’autore stesso.

Cominciamo quindi con i dati tecnici del romanzo arricchiti con i link dei siti presso i quali poter acquistareIl Marchio del Serpente” di Alberto Chieppi:

Copertina de "Il Marchio del Serpente" di Alberto ChieppiTitolo dell’opera: Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato Vol.1

Genere: Fantasy

Formato: epub, mobi

Prezzo: 1.49€

Numero Pagine: circa 500

Pubblicato da: self-publishing

Link d’acquisto:

https://www.amazon.it/Il-Marchio-del-Serpente-Incantato-ebook/dp/B01FGU855A/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1464441496&sr=8-1&keywords=il+marchio+del+serpente
https://play.google.com/store/books/details/Alberto_Chieppi_Il_Marchio_del_Serpente_Le_Cronach?id=BuwkDAAAQBAJ&hl=it
https://itunes.apple.com/it/book/marchio-del-serpente-le-cronache/id1112733633?mt=11&ign-mpt=uo%3D4
http://www.mondadoristore.it/Marchio-Serpente-Cronache-Alberto-Chieppi/eai978605043578/
http://www.lafeltrinelli.it/ebook/alberto-chieppi/marchio-serpente-cronache-reame-incantato/9786050435788
http://www.ibs.it/ebook/chieppi-alberto/il-marchio-del-serpente/9786050435788.html

Continuiamo ora presentando la trama del romanzo “Il Marchio del Serpente” di Alberto Chieppi:

Trama: Il Marchio del Serpente

Sam è un teppistello quindicenne che vive nei sobborghi milanesi, passando le giornate saltando la scuola e vagando per la città senza meta. Una notte, la sua interaCopertina de "Il Marchio del Serpente" di Alberto Chieppi esistenza viene stravolta quando l’avvenente vicina di casa lo salva dal tentativo di rapimento da parte degli Spector. Sam scopre così di essere uno stregone destinato a salvare il Reame Incantato dall’oppressiva tirannia del Cancelliere Magnus Paladin, a cui gli Spector rispondono. Incredulo ma convinto a scoprire la verità sulle proprie origini, Sam attraversa il portale magico che lo catapulta in un mondo pericoloso abitato da maghi e stregoni in perenne rivalità. Sirio Paladin, figlio minore del Cancelliere, vive invece all’ombra del nome della sua potente famiglia e dei fratelli ben più abili e coraggiosi; il giovane mago, durante il suo addestramento, resta coinvolto in un complotto ai danni del padre che cercherà di sventare con ogni mezzo. I due ragazzi scopriranno, ognuno a suo modo, che le loro vite sono in balia di forze oscure e che dovranno lottare per salvarsi e trovare il loro posto in un mondo popolato da goblin pasticcioni, misteriose confraternite e draghi terrificanti, proprio mentre un antico male viene liberato e minaccia di distruggere l’intero Reame Incantato a capo di un esercito di orchi, non-morti e uomini lucertola.

Procediamo quindi con la presentazione di alcune vetrine nelle principali librerie online dove potrete trovare il romanzo “Il Marchio del Serpente” di Alberto Chieppi con l’aggiunta dei Profili Social della collana “Le Cronache del Reame Incantato” e dell’autore stesso:

Ebook Il Marchio del Serpente – Le Cronache del | LaFeltrinelli

www.lafeltrinelli.it

Acquista l’eBook Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato Vol.1 di Alberto Chieppi in offerta, scaricalo in formato epub o pdf su La Feltrinelli.

Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato Vol.1 – Alberto Chieppi

www.mondadoristore.it

Mai più senza questo eBook. Ti piace? È in vendita su Mondadori Store.it Da non perdere!

Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato Vol.1 eBook: Alberto Chieppi: Amazon.it: Kindle Store

www.amazon.it

Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato Vol.1 eBook: Alberto Chieppi: Amazon.it: Kindle Store

Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato – Libri su Google Play

play.google.com

Sam è un teppistello quindicenne che vive nei sobborghi milanesi, passando le giornate saltando la scuola e vagando per la città senza meta. Una notte, la sua intera esistenza viene stravolta quand…

Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato Vol.1 di Alberto Chieppi su iBooks

itunes.apple.com

Leggi un’anteprima gratuita o acquista Il Marchio del Serpente – Le Cronache del Reame Incantato Vol.1 di Alberto Chieppi. Puoi leggere questo libro con iBooks sul tuo iPhone, iPad, iPod touch o Mac.

Link Social:

https://www.facebook.com/CronacheReameIncantato
https://twitter.com/albertochieppi

E, per completare come si deve questa presentazione , passo ora a proporvi alcune note biografiche dell’autore:

Biografia:

Sono nato a Vizzolo Predabissi, il 4 febbraio 1981 e attualmente risiedo a Melegnano (MI).

Ho frequentato le scuole della mia città fino alle superiori quando, nel 2000, ho conseguito la Maturità Scientifica presso il Liceo Scientifico di Melegnano.

Ho frequentato la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università Statale di Pavia conseguendo nel 2005 la Laurea triennale in Fisica e, in seguito, mi sono iscritto alla Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi di Milano dove, nell’aprile 2008, ho conseguito la Laurea Magistrale in Astrofisica con Tesi sperimentale elaborata in seguito ad un lavoro di ricerca della durata di un anno e svolto presso l’Osservatorio Astronomico di Brera.

Nel giugno dello stesso anno, sono stato assunto presso un’azienda operante nel settore aerospaziale e avionico.

Nel maggio 2010 mi sono sposato con Federica e nel 2012 e 2014 sono nati i miei due meravigliosi bimbi Andrea e Tommaso.

Dato che, giustamente, l’autore, al termine delle sue note biografiche, cita i suoi bimbi mi permetto, sperando che a lui non dispiaccia, di citare una fare presente nella sua introduzione su Twitter che mi ha colpito e fatto capire, da subito, che questo è uno scrittore che ci regalerà ore di piacere.

Alberto Chieppi si definisce infatti con un “Creatore di storie, mostri e draghi per i miei bimbi.

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia de “Il Marchio del Serpente” di Alberto Chieppi!

Con simpatia! 🙂

Copertina de "Il Marchio del Serpente" di Alberto Chieppi

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

TRA FEDE E NATURA

Riscoprire Maria ci aiuta ad andare avanti da cristiani e a conoscere il Figlio. BXVI

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

UNA RISPOSTA QUOTIDIANA AL TENTATIVO DI SMANTELLAMENTO DELLA VERA CHIESA !

ROMANCE E ALTRI RIMEDI

di Mara Marinucci

Iris e Periplo Review

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile