Gruppo di Lettura dedicato a Lisa Ginzburg

Alla Libreria Piccoli Labirinti gruppo di lettura dedicata al romanzo “Spietati i mansueti”

Salve di nuovo a tutti voi!

Spietati i mansueti di Lisa GinzburgPer questa seconda (e ultima di oggi) incursione nella realtà della Libreria Piccoli Labirinti di Parma passo a presentarvi un gruppo di lettura che si terrà giovedì prossimo, 2 febbraio 2017 a partire dalle ore 18.30, proprio presso la Libreria Piccoli Labirinti di Parma e che vedrà protagonista il romanzo “Spietati i mansueti” di Lisa Ginzburg edito da Gaffi Editore.

In una Parigi scorticata del suo romanticismo, Lisa Ginzburg dipinge l’intimità di persone dai più e meno controversi destini. Gente la cui vita si complica sul filo della medesima domanda: chiunque fossimo, potremmo esserlo di nuovo?

Per tutto quanto riguarda il gruppo di lettura vi rimando alla presentazione pubblicata sul blog della Libreria Piccoli Labirinti di Parma.

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che anche stavolta mi avete voluto dedicare e arrivederci alla prossima occaasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia di “Spietati i mansueti” di Lisa Ginzburg edito da Gaffi Editore!

Con simpatia! 🙂

Spietati i mansueti di Lisa Ginzburg

Alla scoperta di Maurizio Blini

Maurizio Blini si presenta al pubblico della Libreria Piccoli Labirinti

Salve a tutti di nuovo!

In questa sera torno tra voi per un paio di brevi segnalazioni riguardanti la Libreria Piccoli Labirinti di Parma. La prima segnalazione riguarda Maurizio Blini, una delle voci nuove del noir nostrano. Ex investigatore della Polizia Maurizio Blini ha poi deciso di far fruttare la propria esperienza mettendola al servizio della narrativa noir. Per poter scoprire di più su questo bravissimo autore vi rimando all’articolo presente sul blog della Libreria Piccoli Labirinti di Parma.

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione e arrivederci a tra poco con una nuova segnalazione riguardante la Libreria Piccoli Labirinti di Parma!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura, magari proprio con uno dei romanzi di Maurizio Blini!

Con simpatia! 🙂

Remember di Ashley Royer

Da oggi in tutte le librerie “Remember” di Ashley Royer il nuovo fenomeno editoriale

Salve a tutti!

Stasera voglio annunciarvi una nuova uscita targata De Agostini Planeta Libri. Si tratta del romanzo “Remember“, da oggi in tutte le librerie italiane, scritto da Ashley Royer, il nuovo fenomeno editoriale con oltre diciassette milioni di visualizzazioni. Il romanzo si è aggiudicato il Premio Wattys: Miglior talento letterario su Wattpad.

Per potervi presentare al meglio questa nuova chicca del mondo della narrativa riporto di seguito il testo dell’email ricevuta dall’Ufficio Stampa della De Agostini Planeta Libri:

Testata DeA Planeta Libri

Vincitore del Premio Wattys:
miglior talento letterario su Wattpad

Il nuovo e attesissimo fenomeno editoriale
con oltre 17 milioni di visualizzazioni 

Una storia commovente che racconta in modo delicato
l’amore, la perdita e la malattia

 

Ashley Royer

REMEMBER

Un amore indimenticabile

 

RememberData di uscita: 31 gennaio 2017
pp. 320 – 14,90 euro
Marchio: DeA

Dopo una tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne è convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e ha rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno tutto è cambiato: il giorno in cui la sua ragazza è morta in un terribile incidente. Da quel momento il temporale l’ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di parlare. Preoccupata per lui, la madre gli propone di prendersi una pausa e di raggiungere il padre, in Maine. Levi non ha voglia di lasciare l’Australia, ma ancor di più non ha voglia di lasciare i propri ricordi. Alla fine però decide di partire. E sarà proprio dall’altra parte del mondo che Levi incontrerà Delilah, il suo arcobaleno.

 “Chiudo gli occhi e cerco di calmarmi. Ma tutto quello che riesco a vedere è il volto di quella ragazza. Il suo sorriso, la fossetta sulla guancia sinistra. Rivedo i capelli che le cadono sulle spalle e le guance che arrossiscono mentre la scatola le sfugge dalle mani.Pensavo davvero che fosse lei. Pensavo che fosse tornata. Ma non è possibile. Delia non tornerà mai. Non la rivedrò mai più.”

 

Ashley RoyerAshley ROYER ha 17 anni e frequenta un liceo a nord di Boston, Massachusetts. Scrive su Wattpad da quando aveva 13 anni, e le sue storie hanno guadagnato più di 30 milioni di fan. Remember è il primo romanzo che viene pubblicato anche in cartaceo.

Certo di avervi ingolositi vi invito a procurarvi la vostra copia del romanzo di Ashley Royer intitolato “Remember” edito da De Agostini Planeta Libri!

Grazie infnite a  tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che ancora una volta mi avete voluto dedicare e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Spazio al personaggio: Sabina Borelli

La nostra Isabella Grassi incontra oggi Sabina Borelli

Salve a tutti!

Sabina Borelli sul palco

In questa serata di domenica vi presento la nuova incursione del teatro della nostra preziosissima collaboratrice Isabella Grassi. Stavolta protagonista è Sabina Borelli alla quale, cedendo la parola a Isabella, vi invito a dare il vostro più caldo benvenuto:

Spazio al personaggio, una piccola incursione nel mondo della cultura, del teatro, dello sport, della musica e di quanto ci rende piacevole la vita, a cura di Isabella Grassi.

Oggi esploro con voi una esperienza teatrale diversa da quelle che ho presentato fino ad oggi, vi parlerò infatti di Sabina Borelli.

Sabina è stata mia compagna in uno dei laboratori teatrali da me frequentati al Teatro Sabina Borelli in scenaEuropa di Parma, tenuto da una delle maestre che vi ho già presentato: Loredana Scianna insieme a Davide Rocchi, di cui spero un giorno di riuscire a vincere la diffidenza e poter intervistare.

Sabina è una ragazza veramente in gamba, ha solo trent’anni ma può vantare una vasta gamma di esperienze teatrali, sia a livello nazionale che internazionale.

Cresciuta nei teatri di formazione di Parma, inizialmente al Lenz all’epoca delle scuole superiori, da allieva è stata integrata nei loro laboratori e come assistente alla regia, per poi passare al Teatro Europa dove la ho conosciuta. Qui ha proseguito la sua preparazione artistica con Loredana Scianna e Davide Rocchi, studiando voce e corpo.

L’irrequietezza e la giovane età la hanno spinta ad andare all’estero e precisamente a Londra, e ricordo ancora le foto che mandava a noi ex corsisti e come ne abbiamo seguito l’evoluzione.

Ma lasciamo spazio all’intervista, che in maniera forse più impersonale è stata fatta nel mio ufficio, durante una pausa lavorativa mia e tra una prova e l’altra sua.

Sabina, io mi ricordo di te che partivi per Londra, vuoi aggiornarmi sulla tua carriera?

Sono partita per l’Inghilterra dove ho vissuto due anni per “lavorare” con la regista Manuela Ruggero. Sono stata inserita nella Woh Production ed ho fatto spettacoli per il Rose Theater, quello dietro allo Shakespeare Globe per intenderci. Purtroppo la compagnia è stata sciolta per decisione della regista, che in dolce attesa ha preferito ritirarsi dalla scena. Sono quindi tornata in Italia.

Com’è stato quindi il tuo rientro?

Dopo l’esperienza inglese, a Parma ho collaborato con il Teatro Due, uno dei teatri stabili, per la loro programmazione “Fiabe del bosco viennese”.

Ho poi ricominciato a viaggiare, anche se questa volta solo per l’Italia con Marco Nereo Rotelli.

Per chi non lo conosce si tratta di un poeta e light designer.

Con lui interpretavo poesie che venivano accompagnate da giochi di luce nelle varie piazze italiane, poi il progetto si è evoluto e la parte voce è uscita dalla poesia per emigrare in vere e proprie opere ed abbiamo girato vari Festival.

Una esperienza interessante è stata anche quella con il Teatro  “Di Sacco”, di Perugia, si tratta di un teatro di formazione.

Qual è stata la svolta decisiva nella tua vita?

L’incontro con Paolo Ferrari, (Paolino per gli amici e C999 in campo artistico, anche su you tube), con il quale ho creato la compagnia “Mondo Bello” , sicuramente.

Paolo è un video maker e amante delle luci, con il quale ho trovato subito una visione artistica comune e con il quale è nato un connubio non solo in campo artistico.

Le nostre prime produzioni sono state: “Timeless”, e “La Casata”, tutte video installazioni nelle quali il pubblico può entrare, e che consistono per noi  in un vero e proprio battesimo d’amore.

Potete trovare promo  di entrambe, insieme all’ultima nostra fatica: “L’educazione sentimentale di Cappuccetto Rosso” sul canale you tube C999.

Parlaci un po’ di “L’educazione sentimentale di Cappuccetto Rosso” di cui ho visto la prima generale e che è in programmazione in questi giorni al Teatro Europa di Parma.

L’utilizzo della voce, dei video e delle luci sono il mezzo per partire da noi stessi, per portare un messaggio a tutti, per entrare nell’animo del pubblico che ci segue.

L’opera è iniziata da una lettura che abbiamo affrontato insieme l’estate scorsa dell’opera “La Ballata di Cappuccetto Rosso” di Garcia Lorca. Da lì è nata l’idea di leggerla ed interpretarla. L’opera rimane pur sempre una fiaba dove la lettura però non si limita ad essere ascoltata, ma accompagna il pubblico, pubblico che attraverso l’installazione, vale a dire le membrane, le proiezioni, le luci, diviene protagonista al nostro parie e deve lasciarsi trasportare attraverso i vari passaggi del percorso.

Ogni spettatore, che quindi solo spettatore non è, farà un proprio personale viaggio attraverso le varie emozioni, da uno smarrimento iniziale, dove domina l’elemento ricerca, il desiderio di trovare e la paura di non trovare, e quindi con un inizio cupo, passerà attraverso il martirio di Santa Teresa (trafitta al pari di Cappuccetto Rosso da Cupido), per giungere ad assaporare tramite le immagini, i suoni e le luci le varie sensazioni. Sarà con il movimento e la possibilità di attraversare l’installazione che potrà seguire e capire il proprio flusso di coscienza.

Un percorso di evoluzione il tuo, chi hai coinvolto in questa esperienza oltre a Paolino?

Sono particolarmente contenta, in quanto in quest’opera ho con me due delle mie maestre ed una cara collega: Sandra Soncini, Loredana Scianna e Giorgia Valeri, oltre a Paolino.

Come o meglio quali sono i ruoli?

Quattro voci femminili, e un tocco maschile alla tecnica. I video sono stati elaborati da Paolo che utilizza tre proiettori e 5 membrane per proiettarli, e notevole è anche l’apporto sonoro, nonché la sensazione di 3D che il pubblico riesce ad avere.

Dammi alcune parole per esprimere questo spettacolo o la sensazione che con esso vuoi trasmettere.

Ragnatela, nuove esperienze, dare l’attimo di felicità.

Dove ti si può trovare quando non vai in scena?

Faccio la maschera al Teatro Regio di Parma e mi occupo di laboratori teatrali e di teatro danza per bambini e ragazzi delle medie allo Spazio 84, una scuola di danza di Parma.

Spero che questa chiacchierata per me piacevole possa trasmettervi un po’ delle emozioni che Sabina e Paolino con i loro progetti vogliono realizzare.

Seguiteli e ne vedrete delle belle.

Andate sul canale YouTube C999 per guardare i promo dei loro lavori, e per tenervi aggiornati sulle loro idee.

Isabella Grassi

Le parole accanto di Michela Zanarella

Al via il crowdfunding del romanzo di Michela Zanarella

Salve a tutti!


Questa sera sono qui per presentarvi un nuovo progetto di crowdfunding librario che ha preso il via lunedì scorso, 23 gennaio 2017 e che si protrarrà fino al 23 febbraio 2017.

Protagonista del progetto è il libro di Michela Zanarella intitolato “Le parole accanto“. Per maggiori e più complete informazioni riporto di seguito il comunicato stampa del progetto inviatomi via e-mail dalla APS Le Ragunanze:

Il progetto completo è visionabile seguendo questo link: https://www.produzionidalbasso.com/project/le-parole-accanto

COMUNICATO STAMPA

AL VIA IL NUOVO PROGETTO DI CROWDFUNDING DI INTERNO POESIA

Al via da lunedì 23 gennaio il nuovo progetto di crowdfunding  di Interno Poesia per la prevendita della raccolta di poesie Le parole accanto di Michela Zanarella (prefazione di Dante Maffia). Scopo della campagna, organizzata in collaborazione con Produzioni dal Basso, la prima piattaforma italiana di crowdfunding, fondata nel 2005 (tra le prime in Europa), è coinvolgere e rendere protagonisti lettori e scrittori in un processo partecipativo che prevede la prenotazione di una o più copie del libro e l’ottenimento di altre ricompense, tra cui l’inserimento del proprio nome in una pagina del libro dedicata ai Lettori sostenitori del progetto.

C’è tempo fino a giovedì 23 febbraio per sostenere il progetto Le parole accanto, la nuova importante raccolta di Michela Zanarella, autrice padovana da anni residente a Roma, che, come afferma nella postfazione Antonino Caponnetto, con questo libro “si avventura, con le parole al suo fianco, in un viaggio vitale e necessario nelle dense e oscure profondità di sé e delle proprie origini”.

Il libro

Dalla prefazione di Dante Maffia: “Michela Zanarella è ormai scrittrice affermata e conosciuta, una che la poesia la scrive e la legge con attenzione e con passione e che sa coniugare la propria biografia con le accensioni che le vengono dagli altri, con atti di agnizione che sono la fermezza della sua lealtà innanzi tutto con se stessa e poi con il mondo.

Le parole accanto è un libro la cui scrittura è sapiente e pacata e riesce a cogliere sfumature essenziali capaci di illuminare aspetti reconditi della realtà e della psiche. Si avverte che l’esperienza personale, anche all’interno degli affetti più intimi, ha lasciato tracce indelebili che tornano a dettare ombre, eppure non troviamo il minimo di recriminazione, non troviamo anatemi. La poetessa ha assorbito tristezze e dolori e ne ha fatto parole di poesia con un semplicità che, come vado sostenendo da decenni, è il solo mezzo per riuscire ad ottenere della vera poesia, quella che rinnova la sostanza della realtà e perfino della verità”.

Vengo a respirare

 

Vengo a respirare 

dai tuoi confini lontani

e ci trovo tutto l’amore che non ho mai capito

io che ti ho sentito madre troppo tardi

terra impastata nella nebbia

fatta di cielo mai limpido e in lotta con il tempo. 

Poso lo sguardo dove si ferma anche il vento

nella semina che sa di grano ormai maturo

e chiudo nel cuore quel colore

che ha l’odore del pane e delle stanze di casa. 

Ti sento radice che indossa le mie vene

meta che ho lasciato troppo presto

sperando di trovare altrove

il senso del mio canto.

E intanto 

vado con la mente dove il fiume si sveglia

in quel silenzio che cammina tra i campi

fino a sera. 

E resto tra le distanze a cercare quel poco sole

sempre incerto

che mi ricorda che un giorno farò ritorno

tra i fili d’erba e le strade di polvere

dove sono stata bambina.

L’Autrice

Michela Zanarella è nata a Cittadella (PD) nel 1980. Dal 2007 vive e lavora a Roma. Ha pubblicato le seguenti raccolte di poesia: Credo (2006), Risvegli (2008), Vita, infinito, paradisi (2009), Sensualità (2011), Meditazioni al femminile (2012), L’estetica dell’oltre (2013), Le identità del cielo (2013). È inclusa nell’antologia Diramazioni urbane (2016), a cura di Anna Maria Curci. In Romania è uscita in edizione bilingue la raccolta Imensele coincidente (2015). Autrice di libri di narrativa e testi per il teatro, è redattrice di Periodico italiano e Laici.it. Le sue poesie sono state tradotte in inglese, francese, arabo, spagnolo, rumeno, serbo, greco, portoghese, hindi e giapponese. Ha ottenuto il Creativity Prize al Premio Internazionale Naji Naaman’s 2016. È ambasciatrice per la cultura e rappresenta l’Italia in Libano per la Fondazione Naji Naaman. È alla direzione di Writers Capital International Foundation. Socio corrispondente dell’Accademia Cosentina, fondata nel 1511 da Aulo Giano Parrasio.

Cos’è il Crowdfunding

Dall’inglese crowd (folla) e funding (finanziamento), il crowdfunding indica la raccolta collettiva di fondi per sostenere la realizzazione di progetti di persone e organizzazioni.

Il crowdfunding impiegato da Produzioni dal Basso è di tipo reward e donation: i sostenitori di un progetto sono ricompensati in base all’ammontare della propria offerta (ad esempio ottenendo il prodotto per il quale viene effettuata l’offerta), modalità utilizzata da Interno Poesia per il progetto Le parole accanto, oppure effettuano donazioni (senza ricompensa).

Perché il Crowdfunding

Interno Poesia ha scelto di affidarsi a Produzioni dal Basso, uno dei maggiori e storici portali di crowdfunding in Italia e in Europa, per sostenere e promuovere progetti editoriali di qualità, eliminando definitivamente la necessità di chiedere un contributo fisso per la produzione di opere letterarie (poesia in primis) ed attivare un sistema virtuoso, dal basso, che coinvolga persone e organizzazioni per la nascita e la promozione di opere in versi.

Info su Interno Poesia

Interno Poesia, nato ad aprile 2014, è tra i principali siti letterari per la promozione e divulgazione della poesia: contemporanea, del ‘900, edita e inedita, italiana e straniera.

Con l’obiettivo di diversificare la ricerca e la proposta culturale nasce Interno Poesia Editore, un progetto editoriale esclusivamente dedicato alla promozione della poesia contemporanea attraverso la nuova collana Interno Libri

Andrea Cati è il fondatore e curatore del progetto Interno Poesia. Chi collabora con IP: Maria Grazia Calandrone, Claudio Damiani, Mario De Santis, Valerio Grutt, Franca Mancinelli, Giovanna Rosadini, Francesca Serragnoli, Andrea Sirotti


Per maggiori informazioni

Produzioni dal Basso: www.produzionidalbasso.com

Interno Poesia: www.internopoesia.com

E-mail: posta@internopoesia.com

Invitandovi a partecipare a questo progetto per dare la possibilità a Michela Zanarella di realizzare il proprio sogno ringrazio tutte e tutti voi per la pazienza e la cortesia e vi do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Bobby Lago al Mondadori Point di Parma

Domani pomeriggio in giallo in compagnia de “Il Grisbì”

Salve a tutti!

Locandina Pomeriggio in GialloQuesta sera passo velocemente per ricordarvi un evento del quale, se siete affezionati frequentatori del mio Profilo Facebook, siete sicuramente già a conoscenza. Si tratta infatti dell’evento che vedrà, nel tardo pomeriggio di domani, Venerdì 27 gennaio 2017, a partire dalle ore 17.30, Giovanni Bertani, alias Bobby Lago, protagonista di un’intervista curata da Isabella Grassi, sì la nostra Isabella Grassi

L’evento avrà luogo al Mondadori Point di Parma. Durante l’incontro si terranno anche una serie di letture di brani tratti dal romanzo “Il Grisbì” scritto dallo stesso Giovanni Bertani ed edito da “Edizioni Forme Libere“. Le letture saranno a cura di Eleonora Bertani e Alessandro Goni.

Che altro dirvi se non di precipitarvi in massa al Mondadori Point di Parma domani alle 17.30 per assistere all’incontro-intervista tra Isabella Grassi e Giovanni Bertani (alias Bobby Lago)?

Grazie infinite per la pazienza e l’attenzione che mi avete nuovamente voluto prestare e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia de “Il Grisbì” di Giovanni Bertani, edito da Edizioni Forme Libere!

Con simpatia! ☺

Presentazione Pagine da… Brivido

Roberto Gandus e Luigi Schettini e una doppia presentazione tra il gotico e il thriller

Salve a tutti!

Locandina Pagine da.... Brivido per articoloAnche oggi torno tra voi per presentarvi un evento che vedrà impegnati gli autori della Golem Edizioni. In questo caso ad essere protagonisti, domenica 5 febbraio 2017, a partire dalle ore 19.00, di una presentazione tra il gotico e il thriller, che si terrà a Roma, alla Libreria Altroquando, saranno Roberto Gandus e Luigi Schettini.

Per tutti i dettagli inerenti a questo evento riporto di seguito il testo dell’email ricevuta dall’ufficio stampa della Golem Edizioni:

Carissimi,

dopo la fortunata esperienza alla rassegna “Cinema&Libri” e il concorso letterario “Un libro per il Cinema”, Roberto Gandus Luigi Schettini vi aspettano per una doppia presentazione all’insegna del gotico e del thriller: oscure presenze, amori impossibili, rituali sacrileghi, omicidi seriali e arte si incontrano… tra le pagine dei loro romanzi.

L’evento si terrà domenica 5 febbraio alle ore 19 presso la libreria ALTROQUANDO (Via del Governo Vecchio, 82 – Roma).

Locandina Pagine da.... Brivido per articolo

La Casa delle Signore Buie di Pupi Avati-Roberto Gandus
Nella Sicilia di fine ‘700, l’amore tra il conte Morè Barreca e la bellissima Assunta è contrastato dalle responsabilità familiari, che richiedono che il giovane nobile sposi Nunzia, primogenita del marchese Macola e sorella maggiore della ragazza. Riusciranno la distanza e il confino nel monastero della “Contemplazione della morte” a spezzare un legame profondo e sincero? Tra oscure pratiche, rituali perversi e inquietanti misteri, la speranza ha la forma di un aquilone: può levarsi in volo alla prima brezza marina, ma il filo che lo sostiene è più delicato della seta. Dal genio visionario di Pupi Avati e Roberto Gandus, un romanzo che prende spunto dalle cronache dell’archivio delle indagini tribunalizie della città di Noto.

Roberto Gandus è nato a Torino nel 1941 vive tra la sua città d’origine e Roma. Noto soprattutto come sceneggiatore cinematografico e televisivo, ha lavorato tra gli altri con Pupi Avati, Lamberto Bava ed Eriprando Visconti. Laureato al Politecnico, è anche un architetto e un affermato pittore. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato L’ultima esecuzione, che ha ottenuto un grande consenso di pubblico, e il recentissimoLa sarta. Torino 1942. Per Golem Edizioni ha già pubblicato Il Gyoko.


Archè di Luigi Schiettini

La vita tranquilla di Winnipeg viene sconvolta da un brutale omicidio, apparentemente inspiegabile, che vede come vittima una famosa pittrice appartenente a un ristretto “Circolo di artisti” che si è appena sciolto. Tom Sermon, coroner della contea, si trova a indagare sul caso aiutato da Bernie, un amico ritrovato, e da Maria, una cugina che non sapeva di avere. Dovrà però fare i conti non solo con la brutalità dell’omicida, che colpirà nuovamente, ma anche con il nuovo ministro della Giustizia che cercherà in ogni modo di intralciare il suo lavoro e minare la sua credibilità. E dovrà capire in quale modo possano influire sugli avvenimenti attuali quattro filosofi presocratici che pongono al centro di ogni cosa l’Archè.

Luigi Schettini nasce a Roma nel 1989. Oltre ad essere un valente giallista, nella vita è insegnante/coreografo hip-hop e attore. Grande cultore del cinema di Dario Argento e della letteratura horror e legal thriller di Stephen King e Patricia Cornwell, scrive storie da sempre e all’età di 17 anni da vita al suo primo romanzo. Pubblica I delitti del faro nel 2008 e Giallo Zafferano nel 2011. Con Golem Edizioni ha pubblicato Qui Giaccio che ha vinto numerosi premi letterari italiani e internazionali tra cui “Un libro per il Cinema 2016” al Festival “Cinema&Libri” di Roma. www.luigischettini.com

Invitandovi nuovamente a non lasciarvi sfuggire l’occasione di partecipare a questo interessantissimo evento, ringrazio tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e do l’arrivederci alla prossima occasione!

Buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Locandina Pagine da.... Brivido per articolo

Voci precedenti più vecchie

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Destinazione Libri

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni:n c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia e quando Leopardi ammirava l'infinito...perchè la lettura è un'immortalità all'indietro" cit..Umberto Eco Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...