Il segreto di Ascanio

Presentazione del nuovo romanzo di Alessandro Prandini

Salve a tutti!

book03Ben ritrovati per questo nostro primo incontro di oggi, giovedì 24 marzo 2016! In questo nostro primo incontro vi voglio presentare il nuovo romanzo di Alessandro Prandini intitolato “Il segreto di Ascanio“. Il romanzo che vede come protagonista il commissario Scozia, impegnato in una nuova entusiasmante avventura è stato pubblicato dalla 0111 Edizioni. Per introdurvi al meglio questo romanzo, che verrà presentato, come avrete modo di leggere anche nell’intervista all’autore che uscirà di seguito a questo articolo, intervista realizzata dalla nostra preziosissima collaboratrice e fornitrice ufficiale di chicche provenienti dal territorio di Parma e provincia Isabella Grassi, il prossimo 2 aprile, presso la Libreria Piccoli Labirinti di Parma, per un nuovo incontro del ciclo “Un pomeriggio in giallo”, riporterò qui di seguito la sinossi e la scheda del romanzo.

Cominciamo ad addentrarci nel mondo de “Il segreto di Ascanio” di Alessandro Prandini con la sinossi del romanzo:

book03

 

Sinossi:

Ci sono fili, a volte invisibili, che uniscono i destini delle persone. È il caso di Lorenzo, giovane restauratore disoccupato e Andrea, giornalista precario. I due si conoscono quando Lorenzo arriva a Bologna per un colloquio di lavoro. Assieme iniziano a fare qualche ricerca su un presunto segreto custodito tra le pagine di un’agenda che Lorenzo ha ricevuto in eredità dallo zio Ascanio.

E poi c’è Lucrezia, bella e misteriosa gallerista bolognese che in gioventù è stata amica di Ascanio.

Quando la donna viene trovata morta nella suite che occupa assieme al marito durante un’importante conferenza di architettura, i sospetti ricadono su Lorenzo sorpreso da una testimone sul luogo del delitto.

Il commissario Scozia e la sua vice Sara Fiorentino si trovano a dover dipanare una bizzarra matassa scavando nella vita tumultuosa di Lucrezia, della figlia ribelle Camila e del marito Bramante architetto di successo. Sullo sfondo aleggia costante la presenza dell’agenda di Ascanio e di un episodio misterioso avvenuto nel passato che, forse, sta presentando ora il suo conto.

Passo ora a presentarvi la scheda del romanzo:

Collana “LaGialla”

book03Il segreto di Ascanio
di Alessandro Prandini
Genere: Giallo
Pagine: 236
Prezzo libro: 15,70 euro
Prezzo ebook: 5,99 euro
ISBN libro: 978-88-6307-925-8
Brossura, cartoncino plastificato opaco
Data di uscita: 30 ottobre 2015
Ordinabile in pre-stampa direttamente alla casa
editrice dal 16/10/2015
Quale segreto si nasconde tra le pagine di un’agenda che Ascanio ha lasciato in eredità al nipote Lorenzo? E cosa nasconde la vita di Lucrezia, una bella gallerista di Bologna che viene trovata morta nella sua suite all’hotel Exodus durante i lavori di un’importante conferenza di architettura? Sono le domande a cui dovranno rispondere il commissario Scozia e la sua vice Sara Fiorentino per dipanare un’intricata e bizzarra matassa. Una vicenda che si svolge tra i portici di una Bologna autunnale “più ingannatrice di Dorotea, più sfuggente di Zaira, più misteriosa di Tamara”.

Ed ora ecco a voi qualche breve nota biografica dell’autore il tutto completato dai recapiti virtuali al quale potrete raggiungerlo:

ZONA DI RESIDENZA DELL’AUTORE: MANTOVA

Alessandro Prandini è nato nel 1965 a Maranello, in provincia di Modena. Ha conseguito la laurea in Matematica presso l’università di Modena nel 1990. Si occupa di informatica come responsabile della ricerca e sviluppo software presso un gruppo di aziende con sede a Reggio Emilia. Vive a Suzzara con la moglie e i due figli.

Ha pubblicato anche:

Soglia critica, 2013, Ed. Terra marique (ebook, 2014, Ed. Milanonera).
Tutto cambia, 2012, Ed. Terra marique

Contatti:

Sito web: http:// www.alessandroprandini.site

Facebook: www.facebook.com/AlessandroPrandiniAutore

Twitter: @alespran

Per questa prima presentazione direi che sia tutto!

Ricordo solamente che il romanzo è in vendita anche su IBS all’indirizzo: http://www.ibs.it/code/9788863079258/prandini-alessandro/segreto-di-ascanio.html

Grazie di tutto cuore a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e alla carissima Isabella Grassi per questo nuovo fantastico contributo che ha voluto fornirci e arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia del romanzo “Il segreto di Ascanio” di Alessandro Prandini edito da 0111 Edizioni!

Con simpatia! 🙂

book03

 

 

 

 

Ti riconosco dalla voce

Presentazione del romanzo di Sebastiano Mantovani

Salve a tutti di nuovo!

Ti riconosco dalla Voce di Sebastiano MantovaniQuesto è un giorno dedicato alle presentazioni per questo nostro blog. Dopo la presentazione delle novità di giornata di casa DeAgostini è giunto ora il momento di presentarvi un libro del quale ho avuto notizia in mattinata tramite un messaggio ricevuto al mio account di LinkedIn, messaggio che io, colpevolmente, ho letto solo poco fa, cosa della quale chiedo umilmente scusa all’autore del romanzo.

Dato il ritardo col quale ho letto il messaggio tronco sul nascere (o quasi) le chiacchiere bellamente futili e passo subito a presentarvi, grazie alle informazioni che l’autore ha voluto condividere con me, il romanzo, il cui titolo è anche quello di questo mio articolo, “Ti riconosco dalla voce” pubblicato da Italic Pequod Edizioni:

Ti riconosco dalla Voce di Sebastiano Mantovani

TI RICONOSCO DALLA VOCE

(Ed. Italic pequod) disponibile nei circuiti on-line e librerie.

Lascio i miei link alla fine per eventuali approfondimenti.

Sinossi:

Una storia ambientata negli anni ’80 in provincia, dove un gruppo di giovani vive l’età pionieristica delle radio libere. Nasce così il romanzo di formazione dei nostri vent’anni spesi fra studio, amori e lavoro, non sempre in questo ordine. E’ un primato che non si dimentica inciampare su amori imprevisti con comicità e ironia, immersi in vicende più grandi noi. E quando brilla la lucetta rossa on-air in sala trasmissione è sempre un dono. Una magia che ti porti dentro anche adesso. Ora che a modo tuo sai “stirare” le pieghe della vita.

Dalla recensione:

“Puoi spendere i tuoi vent’anni nella straordinaria avventura di illuminare una paleo-Radio libera. Puoi recitare la tua parte al microfono fra miserabili gaffe e formidabili equivoci. Puoi godere del panorama umano come un professionista del dilettantismo. Puoi perfino pensare di aver trovato l’identità che sognavi. Ma esplorare il mondo con curiosità e passione può condurre in un luogo pericoloso. Dove la gioia apparente non basta, dove l’amore accade ed è impossibile guarirne. La storia più difficile del mondo ti obbligherà a scovare chi non sapevi di essere. E quando la vita sembra piegarti e ti troverai ad esclamare “per fortuna sono fregato”, la felicità si presenterà come un ospite inatteso.”

Link per ulteriori e più complete informazioni:

Vetrina su Amazon: http://www.amazon.it/riconosco-dalla-voce-Sebastiano-Mantovani/dp/8869740013

Profilo Facebook autore: https://www.facebook.com/cantospesso.evadoinbici?fref=ts

Contatto email per info: sebastianomantovani@gmail.com

Pagina Facebook romanzo: www.facebook.com/tiriconoscodallavoce

Articolo di presentazione e intervista all’autore su Notizie in Vetrina: http://notizieinvetrina.it/2015/11/ti-riconosco-dalla-voce-libro-di-sebastiano-mantovani-intervista-all-autore.html#

Contatto Twitter autore: @sebamanto e #TRV

Per questa presentazione è tutto!

Un grazie di tutto cuore a Sebastiano Mantovani per avermi permesso di conoscere lui e il suo romanzo e, come sempre, un grazie di cuore anche a tutte e tutti voi che sempre mi seguite con pazienza e attenzione!

Arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata, buonanotte e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Ti riconosco dalla Voce di Sebastiano Mantovani

Novità De Agostini per tutti i gusti

Presentazione della multiforme offerta di novità targata De Agostini Libri

Salve a tutti!

Logo DeAgostini Libri

La primavera è iniziata da un giorno e in casa De Agostini fioriscono le prime novità di questa stagione. È di oggi infatti la notizia che la casa editrice De Agostini è approdata in edicola con ben tre novità. Si tratta di romanzi che spaziano tra i vari generi. Si va dall’adrenalinico “Un testimone pericoloso” di Maurizio Foddai, all’offerta per gli amanti della musica con “Resta con me fino all’ultima canzone” di Leila Sales per arrivare all’offerta adatta agli amanti dell’avventura con il nuovo romanzo di Andrew Lane intitolato “Lost worlds. Mondi perduti“.

Per completare al meglio questa presentazione eccovi, qui di seguito, le schede dei libri citati qui sopra:

Gialli e Thriller
Un testimone pericoloso di Maurizio Foddai

 

Un testimone pericoloso di Maurizio Foddai

Cosa sei disposto a fare per non farti portare via l’occasione di una vita?

Un’eredità inattesa offre a Serse l’occasione di sfuggire alla sua routine e dedicarsi esclusivamente alla sua grande passione, ma la felicità dura lo spazio di pochi attimi. Un abile truffatore rivendica la proprietà del testamento e Serse, colto dall’ira, lo uccide, apparentemente senza lasciare tracce. Tormentato dall’accaduto, decide di sparire dalla circolazione finché un evento inaspettato gli dona una nuova identità, innescando una catena di eventi imprevedibili che rischiano di rivelarsi molto pericolosi.

Un romanzo in cui nulla accade per caso.

vai al sito

Young Adult e Sentimenti
 Resta con me fino all'ultima canzone di Leila Sales

 

Resta con me fino all’ultima canzone di Leila Sales

Farsi degli amici non è mai stato semplice per Elise. Per sedici anni è stata ignorata, offesa, ferita. Il bersaglio preferito di scherzi di ogni tipo. Ma adesso ha deciso di voltare pagina e prendere in mano la propria vita.

 

“Il viaggio emotivo di Elise
toccherà tutte le corde del vostro cuore.”
The New York Times
 
Avventura per Ragazzi
Lost Worlds di Andrew Lane

 

Lost Worlds. Mondi perduti di Andrew Lane

Dall’autore della serie super-bestseller Young Sherlock Holmes, il primo capitolo di una nuova, imperdibile saga: avventurosa come un film di Indiana Jones, adrenalinica come un inseguimento di James Bond.

 

“Morti sospette, rompicapi diabolici, ritmo mozzafiato:
cosa si può volere di più da un romanzo?”
Charlie Higson, 
autore della serie Young Bond
 

Vi ho ingolositi per bene, eh? Dite la verità!

Allora non vi resta altro da fare che correre alla libreria più vicina e fare una bella scorta di libri!

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura, meglio ancora se con una di queste novità targate De Agostini Libri!

Con simpatia! 🙂

I giornali nel mondo romano

Il Salotto di Ersilia si amplia con una nuova aggiunta

Salve a tutti!

Il nuovo imperdibile volume de "Il Salotto di Ersilia"È giunto il Gran Giorno! Come vi ho anticipato nell’articolo di presentazione delle novità di marzo di casa flower-ed nella giornata di oggi “Il Salotto di Ersilia“, la collana che riunisce le riedizioni in formato e-book degli scritti della Contessa Ersilia Caetani Lovatelli, si arricchirà di un nuovo volume, il settimo, ottavo contando la raccolta uscita nello scorso mese di novembre. Questo nuovo volume si intitola “I giornali nel mondo romano“.

Il nuovo imperdibile volume de "Il Salotto di Ersilia"A curare questo nuovo volume de “Il Salotto di Ersilia” edito dalla flower-ed, la casa editrice nativa digitale diretta in maniera sempre impeccabile da Michela Alessandroni, sarà Tommaso Alessandroni. Per potervi fornire le informazioni più ampie e complete possibili riporterò di seguito la scheda del libro seguita dai dati tecnici del nuovo volume de “Il Salotto di Ersilia“, “I giornali nel mondo romano“.

Partiamo ora con la scheda del libro:

Il nuovo imperdibile volume de "Il Salotto di Ersilia"

I giornali, che molti credono un’invenzione moderna, ebbero corso presso i Romani sin dagli ultimi tempi della Repubblica. Si trattava di pubblicazioni ufficiali e regolari che contenevano tanto gli Atti del Senato quanto la cronaca quotidiana dei fatti che succedevano a Roma; inoltre, molto spazio era occupato dai fatti memorabili e portentosi. Erano molto letti, ma il più delle volte non contenevano se non quello che il potere riteneva opportuno divulgare, con una diffusione che raggiungeva tutte le parti dell’Impero.
Questa rappresenta la prima edizione digitale vera e propria del testo, costruita con la cura e l’attenzione che sempre sono richieste nella trasmissione del sapere.

Per completare la presentazione ecco a voi i dati tecnici de “I giornali nel mondo romano“:

Il nuovo imperdibile volume de "Il Salotto di Ersilia"

Collana: Il Salotto di Ersilia

Volume: 7

Curatore: Tommaso Alessandroni

Formati: EPUB +MOBI

ISBN: 978-88-97815-68-6

Anno: 2016

Non lasciatevi sfuggire questo nuovo imperdibile volume della straordinaria collana “Il Salotto di Ersilia” firmato flower-ed!

Grazie infinite a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione che mi avete nuovamente accordato e arrivederci alla prossima occasione!

Buon giornata, Buon inizio settimana e, come sempre, Buona lettura, meglio ancora con “I giornali nel mondo romano” di Ersilia Caetani Lovatelli edito dalla flower-ed!

Con simpatia! 🙂Il nuovo imperdibile volume de "Il Salotto di Ersilia"

 

Cronaca di un pomeriggio in giallo

Resoconto dell’evento “Bobby Lago incontra Ada Hartmann”

Salve a tutti!

Nuova locandina evento "Bobby Lago incontra Ada Hartmann"

Questa domenica sera vi propongo la cronaca, inviatami dalla nostra nuova preziosissima collaboratrice per i fatti parmensi Isabella Grassi, dell’incontro di ieri “Bobby Lago incontra Ada Hartmann” che si è tenuto ieri presso la Libreria Piccoli Labirinti di Parma.

Eccovi la cronaca magistrale della nostra Isabella Grassi!

Per il ciclo “Un pomeriggio in giallo”.

Bobby Lago ha incontrato Ada Hartmann, alla Libreria Piccoli Labirinti di Parma.

Ecco cosa è successo.

Sabato 19 marzo si è tenuto alla Libreria Piccoli Labirinti di Parma il primo incontro di un ciclo di presentazioni denominate “Un pomeriggio in giallo”.

Si tratta di una serie di presentazioni che aspirano a diventare appuntamenti fissi per gli appassionati del genere giallo dove verranno si presentati romanzi gialli ma principalmente si parlerà dei personaggi o meglio ancora saranno i personaggi stessi a parlare.

L’incontro dal titolo Bobby Lago incontra Ada Hartmann ha visto quindi in scena questi due personaggi dei quali si è già parlato in questo blog: criminale il primo, curiosa imprestata all’investigazione la seconda.

Il giornalista Massimo Beccarelli che già a novembre aveva presentato Bobby Lago alla Libreria Diari di Bordo di Parma, ha in questa occasione fatto da moderatore tra questi due personaggi, ed illustrato al numeroso pubblico intervenuto le loro caratteristiche mettendo a luce ciò che gli autori Giovanni Bertani e Michela Gecele hanno o meno in comune con gli stessi.

Rivolta infatti ad entrambi gli scrittori la domanda del perché della scelta dei personaggi e cosa ci fosse di autobiografico negli stessi, mentre Bertani ha precisato di aver dato a Bobby Lago l’età di 50 anni in quanto quella era l’età che aveva quando ha incominciato a scrivere il romanzo e come molte siano le caratteristiche in comune, Gecele ha precisato di aver voluto prendere in un certo senso le distanze da Ada che ha volutamente creato con qualche anno di differenza e di come nello sviluppare il personaggio stesso sempre maggiori siano le distanze che si sono create tra loro.

Gradevole è stata ritenuta la scaletta della presentazione dai numerosi presenti.

Tra le interviste sono state infatti inserite  letture dei brani dei romanzi gialli: Il Grisbì di Giovanni Bertani, La Spiaggia dei Ricordi Morti e I Fiumi Sotto la Città di Michela Gecele, tutti editi da Edizioni Forme Libere, interpretate con maestria da quattro attori: Paola Ferrari, Vittoria Laudato, Simone Orlandini e Tiziano Rerverberi ed  intercalate da stacchi musicali ad opera di Tiziano Reverberi alla chitarra e Maria Teresa Lonetti come cantante.

I brani scelti hanno catapultato prima in luoghi lontani, caratterizzati da ambientazioni tipiche dei romanzi hard boiled americani come ha già sottolineato Lorenzo Mazzoni nella sua recensione di Il Grisbì su ilfattoquotidiano.it,  poi nell’assolata Catania, quindi nei sobborghi berlinesi.

La scelta dei luoghi e della loro non collocazione esatta nel romanzo di Bertani fa da contrappunto ad una attenta descrizione anche topografica di Gecele.

Questo elemento è stato notato dall’attento Beccarelli che ne ha fatto argomento della sua intervista ad entrambi gli scrittori.

Bertani ha precisato che non ha indicato i nomi dei luoghi perché ritiene che il personaggio Bobby Lago viva dentro ad una scatola e quindi parlare dei luoghi sarebbe un parlare di ciò che è fuori della scatola, vale a dire di ciò che è fuori dal contesto narrativo.

Ha però altresì precisato come siano luoghi a lui ben noti e che in particolare l’aereo della copertina del libro ne raffiguri uno.

Gecele invece è partita proprio indicando i nome dei luoghi noti perché gli stessi sono il contesto narrativo nel quale il suo personaggio Ada Hartmann si muove.

Altro elemento che è emerso durante le interviste riguarda il diverso modo dei due scrittori di illustrare le caratteristiche dei loro personaggi.

Mentre Bertani non fa mai parlare Bobby Lago in prima persona di sé stesso e demanda agli altri personaggi del libro l’ingrato compito di far capire al lettore chi sia e come sia Bobby, Gecele invece ama far riflettere Ada su sé stessa e numerosi sono i momenti della narrazione dove l’autrice descrive i pensieri della sua protagonista in prima persona.

Tra il pubblico era presente anche Alessandro Prandini, autore di “Il Segreto di Ascanio” edito da 0111 il cui personaggio il Commissario Scozia sarà a colloquio con Bobby Lago sempre per I pomeriggi in giallo alla Libreria Piccoli Labirinti di Parma sabato 2 aprile alle 18:00 sarà quindi interessante scoprire come un esponente delle forze dell’ordine si comporterà e risponderà alle domande a lui dirette da un “delinquente” come Bobby Lago.

Non vi sarà infatti un giornalista a fare da moderatore al colloquio ma sarà un vero e proprio confronto tra i due personaggi.

Non mancate a questo secondo imperdibile appuntamento, maggiori dettagli sullo scrittore e sul libro nei prossimi giorni.

Godetevi intanto le foto dell’evento d gustatevi la visione dei video, ma soprattutto corrette a leggere i libri.

Domani a Milano l’addio al dottor Magi

Ultimo saluto a Milano per il Dottor Magi

Salve a tutti!

Dottor Max MagiQuesta non è certo una notizia tipica per questo mio blog. Ciononostante trovo doveroso, seppure a qualche giorno dalla sua scomparsa, dare la notizia della scomparsa di un luminare dell’ortopedia, non solo in Italia ma anche al di fuori dei confini del nostro Belpaese. Se n’è infatti andato, qualche giorno fa, a Londra, il Dottor Magi, per anni anima dell’Ospedale Morelli di Sondalo.

Nativo di Parma, ha dedicato tutta la propria vita a diffondere il proprio sapere tra i propri colleghi più giovani ma anche esportandolo in paesi poveri quali Somalia e Madagascar. Nel nosocomio sondalino, presso il quale è stato per vent’anni primario del reparto di Ortopedia ha portato la propria tecnica operatoria e utilizzando, tra i primi in Italia, la tecnica operatoria dell’artroscopia che ha rivoluzionato l’ambito della chirurgia ortopedica del ginocchio.

Tra i pazienti del compianto dottor Max Magi ricordiamo anche il grande regista italiano Federico Fellini che il dottor Magi aveva operato e che con lui ha mantenuto sempre rapporti di amicizia profonda. Con lui se ne va un grande luminare della medicina ortopedica ma anche e soprattutto un grande uomo.

Domattina, alle ore 11.00, alla Parrocchia San Gregorio Magno di Milano, si celebrerà una cerimonia di addio per salutare per l’ultima volta il dottor Magi, la cui scomparsa, avvenuta all’età di 78 anni, lascia un immenso vuoto nel mondo medico e in tutti coloro che lo hanno conosciuto e ne hanno potuto apprezzare le doti umane e professionali.

A proposito di ricordi da parte di quanti lo hanno conosciuto e potuto annoverare tra i propri amici qui di seguito potete leggere il ricordo di Giovanni Bertani:

Giovanni Bertani, autore de Il Grisbì edito da Edizioni Forme Libere, un romanzo noir dove l’amicizia regna sovrana, nonostante il precipitare degli eventi, raggiunto dalla notizia che l’amico Max  era prima in serie condizioni di vita e poi ha terminato il suo percorso terreno, condivide queste poche righe con chi lo ha conosciuto  per poterlo ricordare insieme.

Storie convergenti ma anche divergenti quelle che hanno unito per un arco di 50 anni la vita di questi scrittori, entrambi nati a Parma ma che si sono conosciuti in Africa.

Se l’amore per il mare  li ha portati a girare il mondo ed a scoprire i colori degli abitanti degli abissi ed a condividere laddove possibile le loro esperienza, Giovanni e Max, entrambi liberi professionisti seppure in settori differenti  hanno avuto entrambi il loro esordio letterario lo scorso anno.

Max Magi infatti ha scritto Undulna nella primavera del 2015 per Minerva Edizioni laddove Il Grisbì di Giovanni Bertani è uscito nel mese di luglio, e per uno strano gioco del destino Max che ha lasciato Parma ancora ragazzo ha scelto proprio la città natia per la prima presentazione del proprio libro, mentre Giovanni che tuttora vi abita ha scelto l’Isola d’Elba e la prima edizione dell’Elba Book Festival: un luogo di mare.

Sabato 19 marzo  verrà celebrata una commemorazione a Milano per Max ma Giovanni che Max chiamava “bengala” non potrà parteciparvi, impegnato nella presentazione del suo libro.

Allora con queste righe e questo strano intreccio tra mare, libri, ed amicizia lascio le parole a Giovanni per il suo personale commiato all’amico Max Magi, che qui ricorda non per le sue qualità di chirurgo ortopedico ma per la sua umanità, per la sua amicizia e per il comune interesse per la cultura.

 

UNDULNA DI MASSIMO MAGI

Massimo Magi è sceso dall’aereo, è salito sull’autobus e lì ha perduto conoscenza. È caduto all’indietro e non si è più risvegliato, è andato più lontano ancora. Essere fatti di carne, sangue e nervi vuol dire esistere oltre le contumelie del tempo, gli oltraggi della fortuna e così è per lui, ora come allora.

La testimonianza ultima è stato il suo libro, un’autobiografia intitolata Undulna (Ed. Minerva 2015), dal nome della sua prima barca. Una serie di aneddoti su un mondo che in parte se ne è andato con lui e che ha avuto la lungimiranza di lasciarci. Scorrendo tra quelle storie sembra di leggere un testo di antropologia e di attraversare un’esistenza vissuta come un oggetto raro e prezioso.

Per chi ha conosciuto Max sa che è così che sono andate le cose per lui. Si è detto e scritto su di lui in questi giorni e ciò che ne emerge è che la sua essenza di uomo consiste nel fatto che quanto ti ci trovavi di fronte capivi di aver trovato un’anima indomita, che ti faceva desiderare di essere migliori, che valeva la pena provarci, per quanto la strada potesse essere dura.

Quando lavorava all’Ospedale di Bormio e Sondalo lo andavo spesso a trovare, adoravo quella casa di fianco all’Adda che quando alla sera si scambiavano due parole con un sigaro in bocca si ascoltava il mormorio del fiume che scorreva tranquillo. Nella sua casa c’era sempre il pensiero di essere in un luogo diverso da quello in cui ti trovavi effettivamente. Sarà stato per i ricordi che provenivano da ogni parte del mondo, per la collezione di riviste di viaggio, per le storie che raccontava.

Anche quando andavo a trovarlo in qualche posto esotico assistevo allo stesso paradosso, ma al contrario. Ho una foto che ci ritrae sulla spiaggia di un’isola lontana che reggiamo un’enorme bandiera italiana, siamo tutti e due abbronzati e sembriamo felici.

Non sopportava gli incontri eccessivamente mondani, se non per periodi limitati di tempo. Alla presentazione del suo libro sembrava frettoloso e imbarazzato di trovarsi davanti a tutta quella gente, ma è stato generoso con tutti al limite della sopportazione. Per indole non comprendeva la burocrazia e sapeva che non poteva cambiare il mondo, ma aveva una bellissima e struggente innocenza e ci provava ugualmente, perché comunque ne valeva la pena.

Può andare tranquillo perché il mondo che ha lasciato è migliorato anche grazie a lui. Più lontano ancora, senza fermarsi, sembra che ci dica.

In perpetuum, frater, ave atque vale.

Undulna di Max MagiDi lui ci resterà inoltre il libro da lui scritto lo scorso anno intitolato “Undulna. Una vita fra avventura e medicina” edito dalla casa editrice Minerva di Bologna e inserito nella collana Ritratti.

Grazie a tutte e tutti voi per l’attenzione e la pazienza e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata, buonanotte e, come sempre, Buona lettura, magari proprio in compagnia del libro del dottor Max Magi intitolato “Undulna. Una vita fra avventura e medicina“!

Con simpatia! 🙂

Al via l’edizione 2016 del Premio La Quara

Presentata oggi la III Edizione del Premio La Quara

Logo LaQuara_CI_2016

20160317_101844 per articoloGIOVEDI 17 MARZO  Terza edizione per il Premio letterario per short stories “La Quara”, organizzato da Biblioteca Manara e Comune di Borgo Val di Taro, con il sostegno della Valtarese Foundation di New York e Intesa Sanpaolo, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma, dell’Unione dei Comuni Taro Ceno e della Gazzetta di Parma, in qualità di media partner.

La nuova edizione del premio è stata presentata oggi a Parma, presso la sede di Intesta Sanpaolo a Palazzo Sanvitale, e proprio da oggi il bando è scaricabile su www.premiolaquara.blogspot.com.

Fondamentale, il sostegno dei due sponsor dell’evento, infatti la Valtarese Foundation di New York, ancora di più rafforza il grande legame fra la comunità di emigrati valtaresi negli Stati Uniti e i luoghi d’origine, attraverso gesti concreti di solidarietà e progetti socio-culturali di grande spessore.

Alla conferenza stampa sono intervenuti Erico Verderi, Dirigente di Intesa Sanpaolo, Diego Rossi, Sindaco Comune Borgo Val di Taro, Ugo Vietti, presidente dell’Istituto Manara e Massimo Beccarelli – Consigliere dell’Istituto Manara.

20160317_101847 per articolo“Il rinnovato sostegno di Intesa Sanpaolo al prestigioso premio letterario La Quara. – ha commentato Erico Verderi di Intesa Sanpaolo – è la migliore conferma della nostra vocazione ad essere banca del territorio, a supporto delle migliori espressioni della cultura della nostra comunità. Operiamo per dare nuovi strumenti ed opportunità di crescita all’economia locale, per mettere a disposizione di famiglie ed imprese i servizi di una banca ben radicata e vicina alle loro esigenze, insieme alla forza di un grande gruppo creditizio internazionale.”

Il concorso è aperto a tutti, senza limiti di età, e la giuria, composta da scrittori e giornalisti, selezionerà fra i concorrenti 5 finalisti che verranno premiati nel pomeriggio di sabato 27 agosto 2016, in piazza La Quara a Borgo Val di Taro, luogo che da il nome al Premio.

Il tema scelto per questa edizione è LA MUSICA, intesa come espressione di gioia, momento di aggregazione e sottofondo dei momenti importanti della vita.

Un tema che si lega alla natura di Borgo Val di Taro, che vanta una lunga storia musicale, dal Corpo Bandistico Borgotarese (fondato nel 1856), alle tante realtà presenti attualmente e molto attive, fino ai tanti illustri borgotaresi che hanno contribuito a creare una particolare sensibilità alla musica nei suoi svariati ambiti.

Confermato il Presidente di giuria Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera, la rosa dei giurati invece si rinnova ogni anno : confermati per il 2016 Maria Cuffaro, giornalista Rai tre, Elisabetta Rosaspina, giornalista Corriere della Sera, e lo scrittore Carlo Martigli.

I dieci racconti che passeranno la prima selezione saranno pubblicati in un’antologia, che sarà già disponibile nella giornata della premiazione e in vendita presso i maggiori store on line in formato digitale. Tra i dieci racconti Intesa Sanpaolo ne selezionerà uno a cui verrà assegnata, nel corso della cerimonia del 27 agosto, una menzione speciale.

Il racconto vincitore verrà pubblicato in tempo reale, a pochi minuti dalla proclamazione, sulla pagina culturale del sito del Corriere della Sera.

Quest’anno poi anche un “concorso nel concorso”: la copertina del volume che verrà pubblicato con i racconti dei semifinalisti sarà scelta con un contest fotografico su Instagram, attivo dal prossimo 10 aprile.

Quello che ho inserito qua sopra è il comunicato stampa relativo alla presentazione della III Edizione del Premio La Quara per racconti brevi (short stories, in inglese). Qui di seguito riporto ora alcune considerazioni elaborate dalla nostra preziosa collaboratrice per tutto quanto riguarda il territorio di Parma, Isabella Grassi:

Nella sala consiliare dell’istituto bancario il dott. Verderi per Banca Intesa ha ribadito come nonostante la fusione avvenuta e quindi l’assorbimento della Banca Del Monte di Parma che prima patrocinava il premio letterario La Quara si è rinnovato l’impegno alla promozione ed allo sviluppo delle potenzialità del territorio.

Ha poi preso la parola Diego Rossi l’attuale sindaco di Borgo Val di Taro, che parimenti non ha nascosto la preoccupazione avuta nel momento del passaggio da Banca Del Monte a Banca Intesa ed ha altresì espresso la sua piena soddisfazione nel potersi sfregiare di una banca nazionale in qualità di sponsor.

Interessante poi l’intervento di Ugo Vietti presidente dell’Istituto Manara, fondazione nel cui seno è nato il premio letterario La Quara, che ha spiegato come l’istituto sia originato da un lascito dell’abate Manara destinato a provvedere alle doti delle ragazze che non potevano permettersele e come da lì abbia poi mosso i primi passi nell’ambito dello sviluppo culturale.

Infine il prof Massimo Becarelli, consigliere della Fondazione Manara e promotore del premio ha poi chiarito le caratteristiche del concorso, e le modalità di selezione dei racconti.

Le opere letterarie verranno valutate da una giuria tecnica composta da scrittori e giornalisti che selezionerà fra i concorrenti i 5 finalisti.

Il bando e le modalità di partecipazione sono scaricabili dai vari social ove il premio La Quara anche quest’anno è presente.

Su  instagram in particolare potranno essere postate le immagini proposte per la copertina del libro che raccoglierà i 10 racconti finalisti.

A partecipare alla conferenza, su invito del prof.  Beccarelli erano presenti anche Giovanni Bertani, scrittore che ha recentemente pubblicato Il Grisbì, romanzo giallo edito da Edizioni Forme Libere e Moreno Coppedè promotore del Concorso Letterario Terre di Guido Cavani.

I due promotori si sono scambiati le reciproche esperienze e l’impegno a cercare sinergie comuni.

Questi sono i lati belli del mondo della cultura dove non esistono concorrenze e dove la promozione non è finalizzata alla propria affermazione ma allo sviluppo della cultura ed alla sua diffusione.

Ben vengano quindi queste sinergie, con l’auspicio che si possano anche trovare maggiori sponsorizzazioni perché la lettura possa essere fruibile a tutti.

Con questo credo di poter dichiarato il mio compito per questa prima presentazione del Premio La Quara Edizione 2016!

Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione con le quali sempre mi seguite e arrivederci alla prossima occasione!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

 

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti

Counselling and Supervision with soul

Counselling and Supervision the way you want it

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

TRA FEDE E NATURA

Riscoprire Maria ci aiuta ad andare avanti da cristiani e a conoscere il Figlio. BXVI

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

UNA RISPOSTA QUOTIDIANA AL TENTATIVO DI SMANTELLAMENTO DELLA VERA CHIESA !

ROMANCE E ALTRI RIMEDI

di Mara Marinucci

Iris e Periplo Review

Tutte le mie recensioni

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books" - Lettrice and much more

Leggo, preparo dolci e mi innamoro del mondo