Review: Breakfast at Tiffany’s: And Three Stories

Colazione da Tiffany di Truman Capote

Breakfast at Tiffany’s: And Three Stories by Truman Capote

My rating: 5 of 5 stars

Tiffany visto come un luogo di pace e tranquillità; un luogo nel quale “niente di brutto può accedere“. La protagonista di questo meraviglioso romanzo breve di Truman Capote, la mia edizione è quella che “contiene” il solo romanzo “Colazione da Tiffany” senza le altre tre storie, è Holiday (Holly) Golightly, una ragazza ex moglie bambina, ex attrice mancata, che vive a New York di espedienti e mance. Il romanzo vede Holly entrare in scena grazie ai ricordi dello scrittore che veste il ruolo della voce narrante e del protagonista; lo scrittore che nel bellissimo film di Blake Edwards con Audrey Hepburn, George Peppard e Mickey Rooney ha un nome, Paul Varjak e che, invece, nel romanzo di Capote resta per tutta la vicenda senza nome.
Nel racconto si riscontrano i temi della ricerca di un posto tranquillo, un posto che possa essere considerato veramente una casa, un posto nel quale poter mettere, finalmente radici, quello dell’appartenenza a qualcuno, essere umano o animale, senso di appartenenza che si riconosce solamente quando ci si libera dell’altra metà.
Un altro tema presente nel romanzo è quello dell’ipocrisia, l’ipocrisia della petulante Madame Spanella la quale, dopo aver dimostrato fastidio ed addirittura un sentimento molto simile all’odio per Holly Golightly e la gente chiassosa che le girava costantemente per casa, arrivando addirittura a denunciarla alla polizia e a farle arrestare, tollererà poi un comportamento molto simile da parte del successivo inquilino dell’appartamento di Holly, un tipo piuttosto losco e litigioso sul quale però Madame Spanella non trova nulla da ridire arrivando a procurargli addirittura delle belle bistecche per fare gli impacchi ai suoi occhi, spesso e volentieri, pesti. In “Colazione da TiffanyTruman Capote strizza l’occhio a Charles Dickens per il modo nel quale delinea i personaggi rendendo i buoni non totalmente buoni ed i cattivi non poi così cattivi, accanendosi soprattutto contro i presunti buoni. Un romanzo che io adoro assolutamente e che continuerei a leggere e rileggere per il piacere che ogni volta mi dona la sua lettura.

View all my reviews

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Lettrice Assorta

"Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene e scritti male" (Oscar Wilde)

iriseperiplo.wordpress.com/

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

Recursos para aprender italiano online

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: