Review: Dieci piccoli indiani

Dieci piccoli indiani
Dieci piccoli indiani by Agatha Christie
My rating: 5 of 5 stars

In occasione dell’inizio della pubblicazione dei volumi facenti parte della collana Agatha Christie del Corriere della Sera, collana che ha esordito con la distribuizione, al costo di € 6,90 più il prezzo del quotidiano, proprio con “Dieci piccoli indiani” mi è venuta voglia di gustarmi una volta ancora quello che è considerato, da me ma non solo, IL Capolavoro di scrittrice originaria di Torquay. E quindi ecco a voi quella che è, al termine di questo mio nuovo viaggio a Nigger Island, il mio resoconto dei fatti.

Nigger Island è un’isola al largo delle coste del Devon. Su quest’isola, che deve il proprio nome alla sua forma che le da le sembianze di una testa d’aspetto vagamente negroide, vengono invitate, o forse sarebbe meglio dire convocate, dieci persone. Costoro non hanno all’apparenza nulla che le accomuna. Si tratta di un ex ispettore di polizia, una sorta di avventuriero, un medico di fama, un giudice in pensione, una vecchietta bigotta, una giovane insegnante di educazione fisica, un giovanotto dall’aspetto di un dio greco amante delle macchine e della velocità, un militare in congedo e una coppia di domestici. Niente li accomuna. Salvo il fatto di essere stati tutti convocati sull’isola da una serie di lettere che ventilavano vacanze da trascorrere assieme ad amici di vecchia data o ex commilitoni o incarichi di vario tipo.
La prima sera, dopo una cena deliziosa, viene fatto loro ascoltare un disco sul quale è registrato un messaggio a dir poco agghiacciante. Una voce sconosciuta, quella di loro ospite sconosciuto, il signor U. N. Owen, li dichiara colpevoli ognuno di un crimine che in passato la giustizia, per un verso o per un altro, non è riuscita a punire a dovere. E poco dopo la lettura di queste sentenze i convitati iniziano a morire. Uno dopo l’altro verranno tutti eliminati da una mano sconosciuta. Chi sarà il misterioso assassino? Chi tra i dieci agnelli celerà sotto la maschera le sembianze di un lupo? Quale sarà la motivazione che lo muove? A tutte queste domande la “Dama del Giallo” darà risposta al termine di questo magistrale giallo che si regge su di un meccanismo assolutamente perfetto che omicidio dopo omicidio guida il lettore verso una conclusione sorprendente.

Sempre a proposito della collana Agatha Christie del Corriere della Sera invito quanti volessero avere informazioni più complete ed esaurienti a visitare il minisito appositamente creato per la collana Agatha Christie all’indirizzo:  http://goo.gl/rPou3Y

 

View all my reviews

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: