Lo Scambia Libri

Lo Scambia Libri

Salve a tutti!

Quella che voglio promuovere oggi è una Comunità di BibliofiliIl progetto in questione denominato “Lo Scambia Libri” è appunto una Comunità di e per Bibliofili che ha per casa la Pagina Facebook omonima. Nella Pagina de “Lo Scambia Libri” i fan posso pubblicare, proprio come se fossero a loro volta membri dello Staff, Staff formato dai bravi e appassionati Silvia Domini e Simone Bernacchi, recensioni e consigli di libri. Ma questo non è tutto! I fan de “Lo Scambia Libri” possono anche chiedere consigli su altri libri, libri che non sono (ancora) presenti su “Lo Scambia Libri” ed anche, come mi ha detto Silvia Domini, la metà in rosa dello Staff de “Lo Scambia Libri“, nel caso “i fan stessi hanno scritto un libro possono pubblicizzarlo sulla nostra pagina“.

Lo Scambia Libri

Un progetto, questo de “Lo Scambia Libri” molto lodevole da seguire ed apprezzare come si deve. Personalmente lo definisco, senza timore di essere smentito, “La VERA Comunità per amanti dei Libri“, una comunità nel quale c’è del vero scambio, da pari a pari, di pareri e consigli su libri. Una Comunità che merità di vedere aumentare i propri membri (fan) a livello esponenziale. E quindi cosa state aspettando? Correte ad iscrivervi a “Lo Scambia Libri“. Basta un piccolo, semplice ed assolutamente gratuito “Mi piace”! Forza! Vedrete che non ve ne pentirete! Ah… Mi raccomando! Non tenete per voi questa novità, eh?! Diffondete a vostra volta la notizia affinchè sempre più persone conoscano e possano così entrare a far parte della Grande Famiglia di Bibliofili che è “Lo Scambia Libri“!

Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima occasione!

Buon pomeriggio e, come sempre, Buona Lettura!

Con simpatia! 🙂

Lo Scambia Libri

Nuova silloge per Sebastiano Girlando IL SOLE NASCOSTO

Prefazione

ImmagineTra queste pagine, leggeremo quei silenzi dell’anima,quelle parole che tutti noi conserviamo dentro. Pensieri spesso mai detti, che in questa silloge sbocceranno in versi, scaturiti  dalla nobile penna dell’autore, il quale ci condurrà a riflettere sulla esistenza stessa. Nella raccolta,si avvicenderanno tematiche differenti, tutte però legate al senso della vita, alla sua eterna bellezza. Riportandone anche le fasi più dolorose dell’umano vivere, ma trovando sempre un appiglio  in quel “Sorriso” custodito  in fondo al cuore di ognuno di noi.  Versi semplici, spontanei, dal sapore antico delle cose buone. Pagine  di verità e speranza, dove l’autore nella sua saggezza ci condurrà  nel suo mondo interiore, descrivendone  il volto dell’ amore, della gioia per la vita, della consapevolezza nella morte, ma soprattutto la sua grande fede, e non per ultima  la sua brillante e malinconica ironia che trapelerà  nei suoi pezzi in vernacolo, dove tradizione e cuore si uniranno ancora una volta per regalarci emozioni autentiche. Donate da questo  Poeta della gente… per la gente.                               

Monica Pasero

Per acquistare http://www.rupemutevoleedizioni.com/letteratura/novita/ovvero-la-notte-dei-silenzi.html

Appello a favore di un gruppo di miciotti

Schede miciottiSalve a tutti!

Lo so che questo è un blog che solitamente si occupa di recensioni, interviste e tutto quanto gira attorno al mondo dei libri e della cultura in generale ma stavolta esulo dalla missione fondante del blog e voglio lanciare un APPELLO URGENTE.

Protagonisti di questo appello sono un gruppo di simpatici miciotti che si trovano nella necessità di trovare presto una nuova famiglia che li accolga. La situazione mi è stata presentata da una carissimisssima amica stamattina con una e-mail della quale provvedo a riportare i particolari salienti. Ecco il testo dell’e-mail in questione:

C’è una donna a Rovigo (Simonetta) che ha dedicato la sua vita ad aiutare gatti abbandonati e maltrattati, ma purtroppo ora sta morendo di cancro.
E’ ormai alla fine e il suo unico desiderio sarebbe quello si sapere che i suoi mici trovino qualcuno che li accolga…
Ti mando la scheda di ciascun gatto adottabile, la scheda la trovate riprodotta nell’immagine che riporto in questo mio appello.
Quanti tra voi fossero interessati ad adottare uno o più gatti contattino me tramite Facebook, Twitter, GooglePlus o email. Io poi farò da tramite.
Grazie di cuore sin d’ora!
Schede miciotti

PREMIO LETTERARIO RACCONTO BREVE 2014 FERNANDO AURINI (scadenza 26 maggio 2014)

 Immagine L’associazione culturale “Obiettivo Comune” di Roseto degli Abruzzi (TE) indìce la 3° edizione del “Premio letterario racconto breve 2014 Fernando AURINI”, sul tema : -“CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA – PERSONE LUOGHI E PERCORSI STORICI “.Ecco le regole per PARTECIPARE:

1) La partecipazione è libera e gratuita. Occorre avere compiuto sedici anni alla data del 15.05.14. .Possono partecipare i cittadini italiani e i cittadini dei Paesi coinvolti nel conflitto mondiale di cui ricorre il centenario, nonché gli allievi di scuole e istituti superiori di qualsiasi ordine.

2) Gli elaborati devono essere inediti, scritti in italiano e non superare la lunghezza di 15.000 battute (spazi inclusi).

3) Il materiale dovrà essere inviato entro il 26 maggio 2014, sia su supporto cartaceo, sia su supporto informatico (file.doc), tramite servizio postale a: “Premio racconto breve FernandoAURINI” presso Michele NUZZO, contrada Giardino, 36 –64026 Roseto degli Abruzzi (TE) –.

4) Le buste, contenenti le opere, con timbro postale successivo alla data suindicata, non verranno tenute in considerazione.

 5) Il premio è articolato in un’unica sezione: possono partecipare tutti coloro che abbiano compiuto i sedici anni di età alla data del 15 maggio 2014..

6) I dattiloscritti devono essere presentati in 5 copie non firmate, in busta chiusa senza mittente,in forma anonima.

7) Il nominativo, l’età degli autori, i recapiti (indirizzo, telefono, e-mail) e il CD con il file.doc, vanno inclusi in una seconda busta sigillata e inserita nel plico sempre in forma anonima.

8) Non si accettano elaborati spediti per posta elettronica.

9) Per informazioni: tel. al 347/7597528 (ore pomeridiane) oppure scrivere all’indirizzo e-mail: c.michelenuzzo@gmail.com

10) Non verranno presi in considerazione racconti che eccedano la lunghezza stabilita e che, per gli argomenti trattati, contrari alla morale pubblica, a insindacabile giudizio della Giuria, possano esporre l’organizzazione o i singoli soggetti a contenziosi legali o essere comunque pregiudizievoli.

11) I lavori partecipanti al Premio non saranno restituiti in quanto costituiranno parte integrante dell’archivio del concorso stesso.

12) La Giuria, nominata dall’Associazione “Obiettivo Comune”, esaminerà a suo insindacabile giudizio, i lavori concorrenti e, in base ai criteri e motivi stabiliti per l’assegnazione dei premi, redigerà una relazione conclusiva che conterrà la graduatoria dei vincitori.

13) I premi consistono in: PRIMO CLASSIFICATO: PREMIO DI EURO 150,00 (centocinquanta/00) e, inoltre, un pernottamento in camera doppia, con colazione e cena per due persone, presso l’Hotel Bellavista di Roseto Degli Abruzzi. SECONDO CLASSIFICATO: PREMIO DI EURO 100,00 (cento/00) e, inoltre, un pernottamento in camera doppia, con colazione e cena per due persone, presso l’Hotel Lido di Roseto Degli Abruzzi. TERZO CLASSIFICATO: PREMIO DI EURO 50,00 (cinquanta/00) e, inoltre, un pernottamento in camera doppia, con colazione e cena per due persone, presso l’Albergo Franca di Roseto Degli Abruzzi. I premi costituiti dall’ospitalità presso gli hotels sono validi per tutto il 2014, previa richiesta di disponibilità di posti, evitando, possibilmente, l’alta stagione. 14)La Giuria si riserva di assegnare ulteriori premi speciali e omaggiare prodotti tipici abruzzesi.

15)La Giuria, nominata dall’Associazione “Obiettivo Comune”, si riserva di assegnare un “PREMIO GIOVANI” consistente in prodotti tipici abruzzesi. 16)Ai primi tre classificati, all’eventuale vincitore del PREMIO “GIOVANI” e agli eventuali vincitori di premi speciali potrà essere rilasciato l’attestato di partecipazione al concorso.

17)La partecipazione al Premio implica l’automatica accettazione da parte dei concorrenti di tutte le norme del bando e l’accettazione del D. Lgs. N.196/2003 sulla privacy.

18)Il giudizio della Giurie è inappellabile e insindacabile.

19)L’organizzazione non fornirà ai partecipanti alcun tipo di spiegazione in merito ad eventuali esclusioni dal concorso e ai criteri di valutazione seguiti.

20)La cerimonia di premiazione avrà luogo nel giorno, ora e luogo decisi dalla Giuria e che verranno tempestivamente comunicati ai partecipanti.. I PREMI SARANNO CONSEGNATI AI VINCITORI IL GIORNO DELLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE. ORGANIZZAZIONE: Associazione Obiettivo Comune – Michele NUZZO cell. 347 7597528 e-mail : c.michelenuzzo@gmail.com

La contessa nera

ImmagineSiamo in Lomellina, area del sud ovest lombardo, nel 1921. Il regime che dominerà l’Italia per un ventennio è agli inizi ma già fa vedere i suoi segni più tipici: violenze, angherie e soprusi di vario tipo. In questo quadro s’inserisce la vicenda de ” La contessa nera”, un bel noir all’italiana. La vicenda si svolge per la quasi totalità nel comune di Semiana. Qui, a dominare il territorio comunale vi è il Castello del conte Carminati. Il conte è un personaggio piuttosto ambiguo. Simpatizzando con il nascente regime fascista gestisce il proprio potere e i propri legami con il potere dominante grazie all’operato dell’avvenente e sessualmente molto disinibita convivente Giulia Mattavelli, la contessa nera del titolo. Un giorno d’estate, sul finire del mese di luglio, al castello Carminati viene trovato morto un giovane squadrista. Le indagini subito avviate dallo zelante maresciallo Pesenti efficacemente coadiuvato dal brigadiere Massobrio vengono però subito stoppate dai superiori del maresciallo i quali, per bassi interessi di bottega, non vogliono che la Legge faccia il suo corso. Prima i principali indagati, tra i quali lo stesso conte Carminati, vengono cortesemente invitati, o meglio consigliati, di lasciare Semiana fino a che, come si suol dire, le acque non si siano calmate. Quindi, verso l’epilogo della vicenda, quando maresciallo e brigadiere, facendo ricorso a fonti traverse vengono a conoscenza della verità sul caso della morte, meglio del delitto che ha visto come vittima il giovane squadrista, gli stessi piani alti impediscono al maresciallo di compiere una peraltro legittima perquisizione al castello, perquisizione che metterebbe definitivamente in luce la vicenda.

Tocco finale a questa vicenda è la scena finale del romanzo quando lo stesso Mussolini è chiamato a testimoniare in un processo che deve giudicare un fatto di sangue avvenuto tempo prima nel milanese. Principale imputato è un altro squadrista originario egli stesso di quelle terre. Mussolini però con la sua testimonianza non solo libera da qualsivoglia carico l’imputato, scaricando la colpa del delitto sul giovane squadrista ucciso al castello di Semiana ma, stravolgendo completamente la verità testimonia e quel che è peggio venendo creduto, che il giovane si è poi suicidato, così liberando dalle rogne i padroni di casa del castello.

E così tra intrallazzi e squallidi interessi personali Umberto De Agostino ci regala, con una prosa elegante, avvincente e scorrevole, un noir affascinante che rende appassionante persino un periodo tanto buio della nostra storia. Quanti tra voi conoscono il romanzo breve di Leonardo Sciascia “Una storia semplice” troveranno tra le pagine de “La contessa nera” una vicenda che si gioca su ingredienti simili. Anche qui come nel romanzo di Sciascia troviamo una Giustizia che non ha più speranze per via di interessi di bottega che con la Giustizia niente hanno a che vedere. Se perciò siete alla ricerca di un romanzo che vi appassioni e vi avvinca tenendovi col fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina non potete lasciarvi sfuggire “La contessa nera” di Umberto De Agostino.

La contessa nera

Il mio prossimo brano lo scrivo con mio figlio

 

 

fds - Copia - CopiaIl nostro blog “Recensioni Librarie in Libertà”  indice la sua prima Raccolta a scopo benefico.

  Invitiamo tutti gli scrittori a partecipare alla sua iniziativa!

Chiediamo a tutti gli amici del sito e non   di partecipare con  una favola inedita  scritta insieme  a vostro  figlio  o a vostro nipote che potrà anche  collaborare  illustrando il vostro racconto con i suoi disegni.

 Le favole verranno raccolte in un ebook, senza spese da parte dell’ autore, i proventi di tale ebook  (se, come ci auguriamo e speriamo, ce ne saranno!) andranno  a favore di un’organizzazione umanitaria

Non ci sono grandi restrizioni per i testi. L’unico aspetto davvero importante che siano scritti  in italiano corretto e inerenti alla tematica “Favole per bambini  “ e  non  inneggino a nessun tipo di discriminazione o violenza.

 I racconti verranno vagliati dai due responsabili del progetto

Monica Pasero e Riccardo Mainetti.

 Il termine massimo di consegna sarà  il  30 settembre.

Un modo come un altro per passare qualche ora in più insieme ai vostri figli o nipoti e in più scrivere per una buona causa.

Partecipate all’ evento!

Maggiori e più complete informazioni a riguardo le troverete alla Pagina Facebook dell’iniziativa all’indirizzo: https://www.facebook.com/events/283677428466054/?ref_newsfeed_story_type=regular

Ricordiamo infine che i recapiti ai quali inviare le vostre opere sono i seguenti:

Monica Pasero: monet73@gem.it
Riccardo Mainetti: ilibririccardino@gmail.com

Review: I Watson

I Watson
I Watson by Jane Austen
My rating: 5 of 5 stars

Dopo quattordici anni durante i quali era stata affidata alle cure della zia paterna e del marito di lei, Emma Watson, la più giovane della nidiata torna a casa dalla propria famiglia. Ci torna però senza un soldo dopo che la zia, avendo affidato la gestione delle proprie sostanze, sostanze ereditate alla morte del marito, ad una donna con un pessimo fiuto, aveva visto dilapidata quella che avrebbe dovuto essere, nei piani suoi e del marito, la rendita spettante alla nipote. Tornata quindi a casa senza un soldo e trovando il padre sofferente e spesso impossibilitato a lasciare la propria stanza ed il proprio letto, Emma, la volitiva e decisissima Emma, si trova, come le altre ragazze in età da marito, immersa in una società che sembra avere, anzi ha, come unico scopo quello di realizzare un buon matrimonio.
Ma i problemi per Emma non sono certo tutti qua. Infatti nemmeno i rapporti in famiglia sono idilliaci, specie quando fanno ritorno a casa la sorella Margareth, una ragazza leggera e capricciosa, il fratello Robert, amante solo del denaro e del vivere agiato e la moglie di lui, Jane, altro esemplare di donna tutta apparenza e niente sostanza. La conferma di questo suo mal sopportare i battibecchi, spesso accesi, che si creano in seno alla ritrovata famiglia, è il fatto che Emma, ad un certo punto, preferisce stare a fare da infermiera al padre infermo piuttosto che stare in mezzo al resto della famiglia. Smacco finale per il fratello e la cognata, tanto sicuri della propria vita e tanto desiderosi di sbandierare il proprio benessere, è il rifiuto, al termine di questo racconto incompiuto, di Emma di seguirli nella loro dimora e di soggiornare un certo periodo con loro come aveva fatto la sorella Margareth fino a pochi giorni prima. Un racconto questo che ci presenta e ci fa infinitamente apprezzare quella che è forse la più straordinaria figura femminile uscita dall’ingegno di Jane Austen.

View all my reviews

Il bacio dell’Assunta

Salve a tutti!

Giovanni Cocco presenta "Il bacio dell'Assunta"Anche oggi torno tra voi per dare visibilità ad un evento culturale che avrà luogo nella mia bella cittadina. Si tratta di un nuovo evento che si inserisce nella serie denominata “Incontro con l’autore“. Questa volta, a giungere a Sondrio e più precisamente alla “Libreria Mondadori” di via Trieste, 28 sarà lo scrittore Giovanni Cocco che presenterà, nella serata di venerdì prossimo 23 maggio 2014, a partire dalle ore 17.30, il suo libro “Il bacio dell’Assunta“, edito da Feltrinelli. A dialogare con l’autore sarà la giornalista locale Sara Baldini.

Il romanzo di Giovanni Cocco è, cito spudoratamente dalla scheda del libro presente sul  sito di Amazon.it non avendo ancora io letto “Il bacio dell’Assunta“, “Una commedia degli errori che, in forza della macchina dell’indizio, lascia trapelare piccoli segreti, calde passioni, speranze e appetiti inconfessabili.” La vicenda e qui cito da una delle cartoline d’invito all’incontro, la stessa che trovate inserita anche in questo mio articolo, si svolge nei “Primi anni ottanta. Sulla sponda occidentale del Lago di Como, dentro il quadro fastoso del turismo internazionale e dei grandi personaggi che vi hanno soggiornato, vanno in scene le piccole vicende della Tremezzina…“.

Da quello che ho letto o meglio spulciato vi confesso di non vedere l’ora di godermi questo romanzo.

In conclusione vi rammento i dettagli di questo “Incontro con l’autore“:

Venerdì 23 maggio 2014, a partire dalle 0re 17.30 Giovanni Cocco presenterà il suo libro intitolato “Il bacio dell’Assunta”. L’incontro avrà luogo presso la “Libreria Mondadori” di via Trieste, 28 a Sondrio.

NON MANCATE PER NULLA AL MONDO!

Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Giovanni Cocco presenta "Il bacio dell'Assunta"

Libro d’esordio per Stefania Chiappalupi Un’occasione Unica

Un’occasione unica” racconta la storia di Lavinia giovane agente immobiliare italiana rimasta orfana della mamma,scomparsa Imageprematuramente a seguito di una terribile malattia, quando lei aveva appena  otto anni.  Da allora vive e lavora con il padre, accompagnata dal ricordo di quella  figura materna che poco ha conosciuto.

 Durante un normale appuntamento di lavoro un giorno Lavinia incontra Sami, un facoltoso medico israeliano in congresso a Roma. Tra loro  nasce subito una grande amicizia che presto si trasformerà in una passione travolgente, ma le differenze culturali e religiose tra i due gravano negativamente sul loro rapporto.

Inizia così per Lavinia una lotta  con suo padre che cercherà con ogni mezzo di ostacolare questa relazione, e soprattutto con se stessa;  Sami è di religione islamica e la ragazza teme che voglia obbligarla a vivere come le donne della sua cultura. Ma lui è un uomo retto, magnanimo  e con una grande fede dentro, che si rammarica per  le condizioni in cui vivono  le donne del suo popolo  e attraverso il suo amore  vuol far capire a Lavinia che Dio è lo stesso per tutti, cambia solo il modo in cui si è rivelato al mondo.

Sami fa visita a Lavinia ogni mese, i due si incontrano di nascosto, si amano perdutamente  ma lei non  riesce a  prendere una decisione: continuare la sua vita unita alla carriera oppure rincorrere  questa passione che la sta consumando.

PER TUTTE LE INFORMAZIONI IN MERITO VISITATE IL SITO    http://www.mreditori.it/

Per  acquistare

www.libreriauniversitaria.it

http://www.ibs.it/ser/serfat.asp?site=libri&xy=STEFANIA+CHIAPPALUPI

La Biblioteca di Papa Francesco

La Biblioteca di Papa Francesco

Con l’attenzione che gli è da sempre tipica quando si tratta di iniziative culturali il Corriere della Sera ha dato il via, a partire da giovedì 8 maggio 2014, alla distribuzione di una nuova collana di libri denominata “La Biblioteca di Papa Francesco“. Grazie a “La Biblioteca di Papa Francesco” i lettori del Corriere della Sera e gli appassionati di libri e letture di peso e valore culturale elevato potranno conoscere e riscoprire una serie di volumi che spaziano tra i vari generi letterari, dal romanzo al saggio e dal testo teatrale alla raccolta di poesie. Ogni volume avrà una prefazione curata da amici, ex studenti e compagni nel cammino della vita dell’attuale Pontefice.

La collana, che si comporrà, una volta completa, di 20 volumi è curata da Antonio Spadaro ed ogni volume de “La Biblioteca di Papa Francesco” sarà in vendita, in edizione cartacea, a cadenza settimanale, ogni giovedì, al prezzo di € 10,90 più il prezzo del quotidiano e sarà disponibile, per gli amanti della tecnologia e dei moderni formati librari anche in edizione elettronica al prezzo di € 4,99 per ogni volume. Lo scopo della collana “La Biblioteca di Papa Francesco” è quello, oltre che di permettere a chi acquisterà i volumi di godersi delle letture davvero, davvero buone, anche e soprattutto quello di permettere di conoscere e comprendere meglio la figura dell’attuale Pontefice e soprattutto comprenderne la sua “visione della vita, dell’uomo e della Chiesa“, una visione maturata nel tempo.

Volume che ha inauguratola collana "La Biblioteca di Papa Francesco"Ad aprire la collana de “La Biblioteca di Papa Francesco” è stato, giovedì 8 maggio 2014, il volume di Ethel Mannin intitolato “Tardi ti ho amato“. Il volume, il cui titolo riprende una frase della “Confessioni” di Sant’Agostino, ci presenta un personaggio che, come il Santo tanto amato dal predecessore di Papa Francesco, il Pontefice Emerito Benedetto XVI, arriverà all’incontro con la Fede e con Dio solamente tardi.

La seconda uscita, in edicola da domani, giovedì 15 maggio 2014, de “La Biblioteca di Papa Francesco” vedrà invece protagonista il romanzo “Il padrone del mondoSeconda uscita de "La Biblioteca di Papa Francesco"di Robert Hugh Benson. Questo romanzo, un testo di genere fantascientifico distopico, vede il mondo che, verso l’anno 2000, è governato in pace da una triade  di stato socialista e massonico composta da un blocco occidentale, impersonato, per così dire, dall’Europa, da un secondo blocco orientale e da un terzo ed ultimo blocco rappresentato da un’America ormai decadente. Nel mezzo di questa spartizione di poteri vi sono i cattolici, marginalizzati e sottoposti a soprusi. Come a volte accade per i romanzi fantascientifici anche “Il padrone del mondo“, uscito per la prima volta agli inizi del secolo scorso, si dimostra molto lungimirante e fotografa quella che è la situazione socio-politica di questi anni, anzi di questi decenni.

Una collana quella de “La Biblioteca di Papa Francesco” assolutamente da non perdere, come dicevo in apertura di articolo, per quanti amino le belle e davvero buone  letture!

Per quanti volessero avere ulteriori e più approfondite notizie circa la nuova collana del Corriere della Sera denominata “La Biblioteca di Papa Francesco” è possibile consultare anche il seguente sito: http://goo.gl/Yu3fzz

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti

Counselling and Supervision with soul

Counselling and Supervision the way you want it

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Mille Splendidi Libri e non solo

"Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi"

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

TRA FEDE E NATURA

Riscoprire Maria ci aiuta ad andare avanti da cristiani e a conoscere il Figlio. BXVI

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

UNA RISPOSTA QUOTIDIANA AL TENTATIVO DI SMANTELLAMENTO DELLA VERA CHIESA !

ROMANCE E ALTRI RIMEDI

di Mara Marinucci

Iris e Periplo Review

Tutte le mie recensioni

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Fall in "Books" - Lettrice and much more

Leggo, preparo dolci e mi innamoro del mondo