Blu cavolfiore

Blu cavolfiore di Maria Caterina PreziosoJacob e Jurek. Un sopravvissuto il primo, un mistificatore il secondo. Sono loro i due protagonisti di “Blu cavolfiore“, il nuovo romanzo di Maria Caterina Prezioso, edito dalla Golena Edizioni. Jacob e Jurek si giocano la narrazione come una sorta di partita a scacchi multidimensionali. O meglio più che una partita a scacchi potremmo definire il gioco nel quale si impegnano Jacob e Jurek, gioco nel quale a turni non sempre alterni ognuno dei due tira i dadi, come una partita a Monopoli. Infatti dato che in “Blu cavolfiore” si parla delle multinazionali e del loro dominio, o tentativo di dominio, tentativo che spesso sembra riuscire nel proprio intento, sui cittadini. Degli scacchi multidimensionali “Blu cavolfiore” ha però la caratteristica di vedere una narrazione condotta su più piani; quello interno è affrontato mediante la vicenda di Jacob e dei suoi spostamenti all’interno del nostro Belpaese, da Roma, al Veneto per finire a Novi Ligure. Quello che potremmo definire il piano esterno. piano questo che amplia il respiro di “Blu cavolfiore“, è gestito dal mistificatore Jurek che arriva a trattare le questioni spinose della perdita di sovranità della Nobile decaduta Europa a favore della ex Dama di compagnia Stati Uniti d’America, delle multinazionali e del loro già anticipato tentativo di dominare la vita dei cittadini fino a giungere ai discorsi sulla clonazione e sulla brevettabilità persino di articoli che fino a non molti decenni fa sarebbe stato considerato una sorta di bestemmia anche solo pensare di poter sottoporre a brevetto.

Il finale di partita è giocato dal solo Jacob il quale così risulta alla fine sopravvissuto anche al suo compagno di partita Jurek il quale viene “fatto sparire” dalla scena e fatto sparire in maniera non certo incruenta verso la fine del romanzo. Questo finale di partita viene disputato nel comune di Novi Ligure, cittadina piemontese che dette i natali ai due Campionissimi dell’italico pedale, ossia Costante Girardengo e Fausto Coppi. Proprio questi due Campionissimi consentono al due volte sopravvissuto Jacob di ripercorrere alcuni episodi della storia nostrana. Di Fausto Coppi viene rievocato lo scandalo della relazione del Campionissimo con la cosiddetta Dama Bianca mentre della vicenda del capostipite dei Campionissimi del pedale Costante Girardengo viene richiamata la vicenda, dai contorni oscuri e nebulosi, dell’amicizia di Girardengo con il Pollastro, al secolo Sante Pollastri noto fuorilegge e bandito citato anche da Francesco De Gregori nella famosa canzone “Il bandito e il campione”.

Con il romanzo “Blu cavolfioreMaria Caterina Prezioso si conferma come una delle voci più fresche e, per utilizzare un termine in voga in questi anni, alternativa della narrativa italiana. Anche con “Blu cavolfiore“, come aveva già fatto con “Cronache binarie“, l’autrice si dimostra una magistrale costruttrice di trame ed un’abilissima affabulatrice in grado di utilizzare gli episodi della nostra storia passata e della cronaca per creare vicende che appassionano il lettore tenendolo incollato dalla prima all’ultima pagina.

Review: Il viaggio delle fontanelle

Il viaggio delle fontanelle
Il viaggio delle fontanelle by Diego Galdino
My rating: 5 of 5 stars

Un breve itinerario suddiviso in sette tappe attraverso la Città più bella del Mondo. Un itinerario che cattura come un romanzo e affascina come un Grande Romanzo. Una storia nella quale traspaiono sentimenti veri ed intensi che si trasmettono dall’autore, il bravissimo Diego Galdino, autore dei romanzi “Il primo caffé del mattino” e “Mi arrivi come da un sogno”, al lettore di turno. Una storia che non risparmia un groppo in gola dato dalla commozione suscitato da questa “Guida Speciale” per un tour romantico attraverso la Città Eterna.
Una gita che porterà attraverso le zone più affascinanti di Roma con deviazioni al Vittoriano per godersi un panorama mozzafiato dal belvedere e al roseto municipale nel quale, per gli amanti della “caccia al tesoro floreale”, sarà possibile cercare ed imbattersi in una specie particolare di rosa che cambia colore di volta in volta.
Alla fine di questo giro, anche se sarete stremati, potrete sempre ristorarvi ammirando uno dei famosi tramonti romani, magari arricchiti dal Ponentino più sbarazzino che esista.
Quindi leggetevi, anzi gustatevi, “Il viaggio delle fontanelle” e lasciatevi condurre per mano da Diego Galdino nella Roma più romantica, magari accompagnati dalla vostra aspirante dolce metà e se son rose fioriranno!

View all my reviews

Maledetta Primavera

Salve a tutti!

In questa serata del 25 aprile voglio tornare ad occuparmi di presentazioni di eventi e lo faccio parlandovi di una presentazione che avrà luogo nella splendida Firenze nella serata di mercoledì prossimo, 30 aprile 2014.
Presso la Libreria Ibs Paolo Cammilli presenterà il suo romanzo intitolato “Maledetta Primavera”.
Sarà questo un evento meraviglioso per chiudere nel migliore dei modi il mese di aprile.
Un appuntamento imperdibile per quanti si troveranno a Firenze nella serata di mercoledì prossimo. Ricordo che la presentazione del romanzo “Maledetta Primavera” avrà luogo presso la Libreria Ibs a partire dalle ore 21.00.
Per illustrare ancor meglio l’evento alla fine di questo mio articolo inserito la riproduzione della locandina pubblicizzante l’evento. Per maggiori informazioni vi invito inoltre a visitare la Pagina Facebook che all’evento è stata dedicata.

Per ora è davvero tutto!
A me non resta altro da fare se non ringraziare tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e darvi l’arrivederci alla prossima!
Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia!

image

Review: La place

La place
La place by Annie Ernaux
My rating: 3 of 5 stars

Il romanzo “Il posto” è una sorta di memoir scritto da Annie Ernaux che rievoca a brevi flash quella che è stata la storia della sua famiglia. Questa sorta di album fotografico comincia dai tempi dei nonni paterni e giunge, come si suol dire, ai giorni nostri, o quasi (il romanzo è stato scritto a cavallo tra il novembre 1982 ed il giugno 1983). Quello che secondo me non va in questo libro ed è poi il motivo per il quale il mio giudizio “a suon di stelle” è così basso, basso per quelli che sono i miei normali standard di valutazione, è il fatto che i flash che compongono il romanzo “Il posto” di Annie Ernaux sono troppo flash.
Cerco di spiegarmi meglio… Si ha la netta sensazione leggendo il romanzo, specie in alcuni frangenti, che l’autrice “scappi via”, che abbia fretta di passare oltre. Un po’ come chi, avendo un mucchio di fotografie di un viaggio o di un’epoca passata da mostrare agli amici, faccia una veloce carrellata non soffermandosi a dovere a descrivere per bene quello che è celato dietro ad ogni scatto. Oltre a questa fretta, giustificata in parte, come ammette la stessa autrice, dal fatto di aver dovuto ricomporre l’immagine del padre prendendo spunto da persone incrociate per strada più che dai ricordi che sfumavano nella sua mente, o forse a causa di questa fretta, in alcuni punti ho notato una partecipazione emotiva alquanto scarsa se non mancante del tutto. In quei particolari frangenti, pur mantenendo una qualità di scrittura piuttosto elevata, ho avvertito un “trasporto” per fatti, giova ricordarlo, riguardanti la sua famiglia, pari solo alla stesura della lista della spesa. Nonostante le pecche il romanzo si fa leggere in maniera scorrevole grazie allo stile di scrittura dell’autrice.

View all my reviews

Review: Winter Dreams – Sogni d’inverno

Winter Dreams - Sogni d'inverno
Winter Dreams – Sogni d’inverno by F. Scott Fitzgerald
My rating: 5 of 5 stars

Protagonista di questo racconto di Francis Scott Fitzgerald è Dexter Green che incontriamo, all’inizio del racconto, mentre lavora come caddie, o meglio poco prima che lasci il proprio lavoro di caddie, in un golf club. Causa del suo abbandono è Judy Jones, una ragazzina di tre anni più giovane di lui, lui all’epoca ha quattordici anni lei undici, che ha in sé la bruttezza tipica di quelle che poi diventeranno delle belle ragazze. Dopo l’episodio dell’abbandono del lavoro di caddie il racconto si concentra sul periodo in cui Dexter è ormai un giovane uomo, periodo nel quale, a periodi alterni, come il rifluire della risacca, fa la sua ricomparsa la figura di Judy Jones. La Incontra nuovamente al golf club dove lui un tempo era stato caddie e nel quale invece, in quell’occasione era uno dei giocatori. Da quel momento i due cominciano a frequentarsi ed in quel periodo Dexter diventa uno degli uomini che ronzano attorno a Judy.
Dexter, per la verità, le propone anche di sposarlo ma la capricciosa volubilità di Judy non consente un felice epilogo ai progetti matrimoniali di Dexter. Anzi! Judy Jones sarà, qualche tempo dopo, colei la quale metterà i bastoni tra le ruote, col suo turbinoso ritorno in scena, al fidanzamento e quindi al matrimonio di Dexter con un’altra ragazza: Irene Sheerer. Questa serie di ritorni di Judy Jones nella vita di Dexter avranno il loro epilogo il giorno in cui, da un cliente, Dexter scoprirà che Judy, la cui bellezza è ormai sfiorita, è sposata e madre di famiglia e che il marito la maltratta e a volte la picchia. Riflettendo su quanto appreso, soprattutto sul fatto della sfiorita bellezza di Judy Jones, Dexter ha un momento di viva commozione che lo porta a riflettere su come i sogni di gioventù, come la bellezza di Judy, sono spesso, troppo spesso, destinati a passare nel breve volgere di poco, pochissimo, tempo.

View all my reviews

Review: La strana casa nella nebbia e altri racconti

La strana casa nella nebbia e altri racconti
La strana casa nella nebbia e altri racconti by H.P. Lovecraft
My rating: 4 of 5 stars

In questa mini raccolta di racconti, uscita un paio d’anni fa per “I libri della Domenica” de “Il Sole 24Ore” scopriamo quattro diverse forme del terrore che ha reso famoso il nome di Howard Phillips Lovecraft nel Mondo. Si comincia con una storia di mare, “Il tempio” dove a farla da padrone è la pazzia. Nel racconto “La musica di Erich Zann” protagonista principale del racconto è un sinistro suonatore che vive in una mansarda parigina che sembra essere sospesa su un abisso sconfinato nel quale le vie e le luci parigine sembrano venir inghiottite. In “Aria fredda” facciamo la conoscenza con un altro personaggio sinistro a dir poco. In questo caso si tratta del dottor Munoz, un medico o scienziato impegnato in ricerche misteriose e arcane tendenti a quanto si apprende a prolungare la vita anche dopo che i tessuti sono morti. Per concludere degnamente la raccolta troviamo il racconto che alla raccolta da il titolo, “La strana casa nella nebbia“, protagonista del racconto, nel quale Lovecraft ripesca, per così dire, uno dei suoi “cavalli di battaglia”, vale a dire la città di Arkham, a farla da protagonista è una casa che, situata sulla sommità di uno scoglio, sembra perdersi nella nebbia. La casa in questione è abitata da un uomo che, a quanto si dice, è solito parlare con la nebbie e le nuvole dalle quali, sempre stando alle leggende che alleggiano attorno alla sua figura, ricava storie di miti antichissimi.

View all my reviews

Emozioni travolgenti

Quando le emozioni travolgono come una marea

Onde di un mare sconosciuto di Maria Caterina TargaRicorderete senz’altro che qualche giorno fa vi ho presentato “Onde di un mare sconosciuto“, la raccolta di poesie uscita dal talento e dalla delicata sensibilità della bravissima e bravissima è ancora nulla, credetemi!, Maria Caterina Targa. In “Onde di un mare sconosciuto“, raccolta curata e prefatta dalla nostra impareggiabile Monica Pasero, la mia fantastica “Socia di Blog” e edita dalla Rupe Mutevole Edizioni, Maria Caterina Targa riversa la propria anima, un’anima che si mette a nudo, verso dopo verso, perla dopo perla.

Le poesie di “Onde di un mare sconosciuto” svariano tra la gioia e la malinconia, tra la spensieratezza e il dolore; in ognuna di queste piccole grandi meraviglie la strepitosa autrice ci comunica un oceano di emozioni che ci colpiscono con onde di un mare brioso e ci trascinano al largo facendoci cullare tra le parole, sempre delicate e raffinate, che compongono ognuna di queste poesie. Ma “Onde di un mare sconosciuto” non è solo e già sarebbe tantissimo, un libro da leggere, meglio se a voce alta, perchè, si sà, le poesie lette solamente con gli occhi perdono parte della propria magia e, meglio ancora, se da qualcuno che sappia leggerle meglio di quanto io non sia capace di fare con la mia scarsissima abilità di recitazione. No, “Onde di un mare sconosciuto” è un libro da ammirare ed è anche un libro da ascoltare. E’ un libro da ammirare grazie ai disegni, opera, tranne due realizzati di sua cugina, dell’autrice stessa, che in questo modo svela ai propri fortunati lettori un ulteriore talento, quello per le arti figurative; disegni che fanno da degno completamento alle poesie di Maria Caterina Targa. E’ un libro da ascoltare in quanto, allegato al libro, c’è un cd, un cd che contiene le poesie lette o, come viene detto in copertina, narrate da Mario Lucarelli su musiche eseguite da Mark Drusco.

 

Tutto questo fa di “Onde di un mare sconosciuto” un libro che non può e non deve, per nessun motivo al Mondo, mancare nelle vostre librerie; un’ottima idea regalo per quanti tra voi abbiano deciso di regalare e regalarsi per la Pasqua ormai alle porte un libro. Acquistatelo per Pasqua, acquistatelo quando più e meglio potrete ma acquistatelo! Non perdetevi il piacere di possedere, leggere e rileggere, più e più volte, le poesie raffinate, dolci, eleganti e delicate della meravigliosa poetessa Maria Caterina Targa, che la nostra incomparabile Monica Pasero ha intervistato da par suo.

Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l’attenzione e arrivederci alla prossima!

Buona serata e, come sempre, Buona lettura!

Con simpatia! 🙂

Onde di un mare sconosciuto di Maria Caterina Targa

Voci precedenti più vecchie

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Destinazione Libri

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni:n c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia e quando Leopardi ammirava l'infinito...perchè la lettura è un'immortalità all'indietro" cit..Umberto Eco Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...

favolesvelte

Il mio mondo è fatto di disegni e fotografie, filastrocche, poesie e racconti che invento per gli adulti e per i bambini - Favolesvelte è anche un libro edito da Golem Edizioni, nato dalle 365 storie in 365 giorni pubblicate in questo blog nel corso del 2014 - Spot stories of a psychotherapist/Valeria Bianchi Mian - Licenza Creative Commons FAVOLESVELTE - SPOT STORIES di Valeria Bianchi Mian è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.