Influenzare gli eventi

Salve a tutti!

Rieccoci insieme per una nuova recensione. Il protagonista di giornata è un nuovo racconto tratto da “Storie di soglia” di Federico Calafati, dal titolo di “Future“. In questo caso si tratta di un racconto ai confini dell’irrealtà, nel senso che la vicenda è giocata ai limiti dell’arcano. Un uomo, un giovane uomo, una sera tardi, ma sta rincasando dopo una serata di bevute, si imbatte, è proprio il caso di dirlo, in una vecchia che gestisce uno strano chiosco; un chiosco sul quale non vi è nulla in esposizione.

Il nostro amico viene a sapere che la vecchia si occupa di vendere occasioni di cambiare i fatti della vita che i suoi clienti vogliono modificare. La vecchia sembra anche avere una conoscenza un tantino troppo precisa dei “fatti privati” della persona che si trova di fronte. Questo lascia il nostro protagonista alquanto inquieto. Il racconto “Future” prosegue poi sempre sul filo dell’incredibile e si snoda in un crescendo inarrestabile di eventi incatenando alle pagine il lettore; un lettore sempre più curioso e “voglioso” di conoscere l’intera vicenda. Un racconto, questo “Future” che, grazie una scrittura sempre tesa e fantastica, fantastica in ogni senso, regala ai propri lettori una vicenda che avvince come uno di quei vecchi episodi di “Ai confini della realtà” e, come nel caso di quella vecchia serie televisiva, regala un finale che non manca di sorprendere lo spettatore, oh pardon il lettore!

Come sempre il bravissimo Federico Calafati si dimostra sopraffino nel dosare in questo racconto, come già in “Senza controllo“, gli ingredienti della vicenda, mescolandoli e amalgamandoli insieme in modo da ottenere un tutto dal gusto sopraffino. In “Future“, se possibile, l’abilità straordinaria di Federico Calafati viene ancora più a galla in quanto non è da tutti saper creare un racconto tanto avvincente e teso nel breve volgere di poche pagine.

Per queste ragioni il voto che io do a “Future” è un 10 perfetto e senza smagliature!

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: Ho già sentito questa canzone | Recensioni Librarie in Libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

iriseperiplo.wordpress.com/

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Habla italiano

Recursos para aprender italiano online

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...

favolesvelte

Il mio mondo è fatto di disegni e fotografie, filastrocche, poesie e racconti che invento per gli adulti e per i bambini - Favolesvelte è anche un libro edito da Golem Edizioni, nato dalle 365 storie in 365 giorni pubblicate in questo blog nel corso del 2014 - Spot stories of a psychotherapist/Valeria Bianchi Mian - Licenza Creative Commons FAVOLESVELTE - SPOT STORIES di Valeria Bianchi Mian è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

I piaceri della lettura

Leggere è come vivere decine e decine di altre vite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: