Review: Una rosa per Emily

Una rosa per Emily
Una rosa per Emily by William Faulkner
My rating: 5 of 5 stars

Tre ritratti al femminile in questo intenso libro di William Faulkner che prende il titolo del più famoso dei racconti-ritratti che lo compongono, quello intitolato, appunto, “Una rosa per Emily“. Gli altri due racconti che compongono questo magnifico trittico sono “Miss Zilphia Gant”, che apre la raccolta e, a concludere il trittico, il racconto “Adolescenza”. Nel primo racconto le protagoniste sono Mrs. Gant e la figlia Zilphia che, da quando il padre di Zilphia se ne va abbandonando moglie e figlia, devono impegnarsi, con Mrs. Gant che diventa via via sempre più dittatoriale nei confronti della figlia, a sbarcare il più dignitosamente possibile il lunario; il racconto “Una rosa per Emily” parte dalla morte della Emily del titolo e da lì si snoda a ritroso in una serie di ricordi. A concludere la raccolta il racconto “Adolescenza” ci presenta una nuova coppia di figure femminili, Juliet (Jule) Bunden e sua nonna, anziana ma ancora volitiva e autoritaria. E’ pur vero che in “Adolescenza” come anche negli altri due racconti entrano in gioco, a vario titolo, anche figure maschili ma, oltre a non farci bella figura, rivestono ruoli di comparse o comunque di secondo piano. Ruoli, quelli maschili, che, lungi dall’offuscare le figure femminili dominanti, ne soffrono, per così dire, lo strapotere e il predominio.
Naturalmente questo mio commento è di parrecchio lacunoso ma questa lacunosità è voluta affinchè tutti voi possiate gustarvi questo piccolo gioiellino della produzione di William Faulkner.

View all my reviews

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

La Lettrice Assorta

"Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene e scritti male" (Oscar Wilde)

iriseperiplo.wordpress.com/

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

Recursos para aprender italiano online

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: