Fabio Pascucci “Io non ti vedo” Recensione a cura di Monica Pasero

 

ImmagineTermino questo libro con un sussulto al cuore, l’autore è riuscito a catturare la mia attenzione fino all’ ultima pagina, rendendo la narrazione per nulla scontata.

Mi inoltro nella lettura, dove i miei stati d’animo si alternano dalla curiosità, all’angoscia per poi passare alla speranza. Ogni pagina ha molto da dare al lettore, sia per l’eccelsa dialettica usata dall’ autore stesso, sia per le nozioni storico – artistiche che arricchiscono lo scritto, riportando alla luce peculiarità di grandi pittori, cito tra tutti  il Caravaggio. Nel contesto si uniscono anche reminiscenze storiche e religiose che valorizzano e completano ancor di più quest’opera.

 La quale sin dalle prime pagine: stupisce, incuriosisce, e fa riflettere.

 Il tutto ha inizio con la sparizione di una ragazza e la ricerca disperata di una madre nel ritrovarla. Letta così, sembrerebbe una delle tante storie già narrate, ma a poco a poco, che ci si addentra nello scritto, il lettore comprenderà  quanto sia particolare l’intera vicenda. Partendo proprio dalle tematiche trattate, legate all’occulto,  alla percezione sensoriale,  per poi passare alla discriminazione dell’ uomo stesso, il quale teme persone  e comportamenti che vanno oltre la concezione dell’umano pensiero.

 Una  vicenda che analizzerà l’animo umano di questa donna, sviscerandone  le  paure più recondite, rivalutandola vita stessa di questa madre a cui è stato affidato  il dono della veggenza, diversa da tante, discriminata e ricercata al tempo stesso da molti, ma pur sempre una madre straziata dalla scomparsa di una figlia. E questa sua ricerca spasmodica nel ritrovare il suo affetto più caro, la condurrà invece verso un calvario emotivo.

 Un viaggio a ritroso il suo, che riporterà chiarezza e luce nei tanti anni ormai persi e seppelliti sotto coltri di odio, gelosie e frustrazioni.

Verrà accompagnata in questo cammino da uno spirito amico, che  passo dopo passo la guiderà verso la verità. Un viaggio empirico il suo, attraverso lo spettro della consapevolezza, dell’ accettazione dei suoi sbagli, dove ricomporrà i pezzi di una vita ormai  consumata, nell’immancabile speranza che tutto ciò la conduca tra le braccia dell’amata figlia…

“ Io non ti vedo” di Fabio Pascucci   arricchirà senza dubbio il vostro bagaglio culturale, ma non solo. Perché sarà l’animo a gioirne di più, comprendendo quanto spesso l’uomo per timore dell’ignoto, del diverso, paventi  la gioia della conoscenza, rinchiudendosi in antiche convinzioni, reprimendo la propria crescita interiore. Non volendo cosi, è davvero il caso di dire:  “Vedere  “  

Monica Pasero.

  Qui  il link per acquistare  http://www.rupemutevoleedizioni.com/letteratura/novita/io-non-ti-vedo-di-fabio-pascucci.html

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: A Scopriamo L’artista con noi… Fabio Pascucci | Recensioni Librarie in Libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Destinazione Libri

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni:n c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia e quando Leopardi ammirava l'infinito...perchè la lettura è un'immortalità all'indietro" cit..Umberto Eco Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: