Review: Tao Te Ching

Tao Te Ching
Tao Te Ching by Lao Tzu
My rating: 5 of 5 stars

Devo farvi una confessione: io sono un emerito ignorante in tema di filosofia e quindi, pur se “Il libro del Tao” mi occhieggiava ormai da parecchio tempo dagli espositori dei libri in Super-offerta editi dalla Newton Compton, io ne avevo un sacro timore e l’ho sempre, sistematicamente ignorato. Poi, ieri, vincendo i miei timori, o quantomeno gran parte di essi, l’ho preso in mano e, leggendo la quarta di copertina, ne sono stato incuriosito.
Incuriosito mi sono convinto ad acquistarlo.
Cos’è stato ad incuriosirmi?
Visto che siamo in tema di confessioni eccovi la seconda in merito “Il libro del Tao” di Lao-Tzu. A destare la mia curiosità è stata la leggenda legata a questo libro, ossia che l’autore l’abbia scritto per pagarsi il passaggio di frontiera mentre stava lasciando la Cina. Le cose sono andate a questo modo, almeno stando a quanto mi è stato dato di conoscere. Come detto l’autore, il filosofo Lao-Tzu, era in cammino per lasciare la Cina quando, giunto alla frontiera, il “doganiere”, per usare un termine forse più adatto ai giorni nostri, ha, come d’altronde è abbastanza normale che sia, esigito che Lao-Tzu pagasse un pedaggio per poter passare la frontiera. E così il filosofo, evidentemente sprovvisto della cifra richiesta, scrisse “Il libro del Tao“, libro “sul significato della vita e della virtù“, suddiviso in due parti, per “pagarsi il passaggio” della frontiera.
Per quel che è la mia opinione di persona ignorante in materia di “Pensiero Profondo” e “Amore per il Sapere” con “Il libro del Tao” il vecchio saggio il pedaggio l’ha pagato largamente.
Ve ne consiglio la lettura e vi consiglio, nonostante si tratti di un testo di poco più di 100 pagine che fa venire la tentazione di divorarlo in poche ore (come, d’altronde ho fatto io), leggetevelo con tutta la calma possibile ed assimilatene i contenuti o, se proprio non riuscite a resistere alla tentazione di divorarlo, una volta terminata la (prima) lettura non riponetelo per dimenticarvene ma tenetelo a portata di mano e riprendetelo di tanto in tanto, stavolta con più calma!

View all my reviews

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: