Scopriamo l’artista con noi…. Alberto Bongini

ImageAlchimia  di sensi, di tecnica e passione

 per giungere a crear luce, ove prima vi era il nulla

Monica Pasero

Un’ arte antica e sapiente è quella che accompagna la vita di questo egregio artista contemporaneo, che con perizia e passione, realizza opere di straordinaria beltà. Grazie alla sua tecnica in cui pazienza e talento si fondono, per donare vita e soprattutto luce alle sue opere. Nel nostro spazio oggi ho il grande piacere di avere ospite Alberto Bongini

Intervista a cura di Monica Pasero

Per le sue opere utilizza una tecnica al quanto meticolosa: “La tecnica a Mosaico”  può  spiegare ai nostri lettore di che si tratta ?

E’ una tecnica molto antica, esempi di squisita fattura risalgono al periodo tardo-ellenistico e soprattutto romano. Grande importanza e fulgore ha incontrato l’impiego di questa tecnica in tutto il periodo bizantino, capolavori in tal senso si possono ammirare a Venezia e Ravenna. Nell’applicazione di questa tecnica io non seguo i canoni della “tradizione”ma ricerco un’espressione che unisca il valore di gesti ripetuti con pazienza e perizia. La mia è una sorta di “ibridazione”. Utilizzo  infatti materiali di diversa provenienza (perle, polvere di vetro, piccoli elementi plastici ecc.) uniti da collanti con il risultato finale di dare vita ad una visione iconica contemporaneaImage

Questa sua passione per il mosaico, ha reminiscenze infantili ?o se non è così  quando  è scaturito in lei il bisogno di creare con questa tecnica ?

Fin da bambino amavo raccogliere piccoli elementi di varia provenienza come la stagnola dei cioccolatini e delle merendine, carte colorate, cartoncini e carta velina che poi  ritagliavo per riassemblarli secondo il mio senso estetico. I primi esperimenti  di questa tecnica ibrida risalgono al 2005 quando ho realizzato alcune  carte, tele e metacrilati che ho esposto a Seravezza in Versilia in una importante personale curata da Lodovico Gierut

”Pittore di luce” la definirei. Nei suoi  lavori si percepisce l’energia del suo  tocco, che irradia  ogni  sua opera. La domanda  che le porgo è questa:  Che significato ha per lei la luce ?Image

Per me la luce è l’incontro tra   la   dimensione terrena e quella spirituale di ciò che non conosciamo e che attraverso il mio lavorare possa giungere ad essere “accolto” come dono di una “luminosità” esistenziale

Vedendo alcune sue opere, ho notato che nei ritratti tende a personalizzare parecchio i volti dei suoi soggetti, spesso camuffandoli  questo perché ?Image

 In questa personalizzazione rappresento visivamente la  maschera del soggetto che ritraggo: è un portare a galla la parte inconscia

Ogni colore, a mio umile parere da un emozione diversa, anche se lei utilizza una varietà infinita di sfumature le chiedo: c’è una tonalità che non può assolutamente mancare in una sua opera ?

Sento l’esigenza in ogni opera di presentare un’ampia gamma cromatica con l’aggiunta di aggregati luminescenti che ne potenziano l’impatto visivo

Oltre alla sua grande passione per la pittura ,è  anche laureato in architettura. Le chiedo come compensa queste  due realtà?Image

L’impianto compositivo e progettuale delle mie opere senz’altro rimanda alla mia formazione e alla mia specializzazione in “industrial design” conseguita al Politecnico di Torino.Queste due realtà semplicemente convivono e si potenziano reciprocamente in me

Le  sue opere hanno viaggiato per il mondo, giungendo fino in Giappone. Tra tutti i luoghi in cui ha esposto, rammenta un aneddoto che ricorda ancora oggi con piacere ?

Ricordo con piacere una signora di Lugano che visitando una mia personale alla galleria “L’Officina” di Magliaso (Lugano) dove esponevo alcune “cartoline”si emozionò fortemente in quanto una in particolare le aveva ricordato la dichiarazione d’amore di colui che poi sarebbe diventato suo marito. Mi abbracciò dicendomi che vedendo il mio lavoro stava provando le stesse intense emozioni di quel momento

Le sue opere sono state riportate su grandi periodici  cito “Italia & dintorni “ e “ItaliArte” e in alcuni casi sono diventate vere e proprie copertine,quale tra queste è quella di cui va più fiero ?

Di tutte le recensioni che accompagnano il mio percorso artisticovado naturalmente fiero

 Tra le sue tante partecipazioni trovo alcune foto con il noto artista poliedrico “Dario Ballantini” Vuole raccontarci come vi siete incontrati e alcune sue impressioni su questo singolare personaggio?Image

Ho conosciuto Ballantini in occasione di una sua personale a Castiglioncello (Li). Ho realizzato un suo ritratto per il Premio “La memoria è carta viva”,  organizzato dal critico d’arte toscano Lodovico Gierut che gli è stato assegnato come “ pittore toscano altamente significativo per la qualità della sua pittura”

La vita le ha dato tanta energia, e penso  che molti dei suoi sogni si siano realizzati, ma c’è un sogno al quale ambisce ancora?

Il mio sogno è quello di realizzare delle opere sul tema del sacro da inserire in un edificio religioso utilizzando la mia tecnica ibrida

L’arte è sempre legata alla sensibilità, per questo non poteva mancare il suo impegno nel sociale, da qui introduco la sua iniziativa “Scivolart” già  accennata nel nostro blog. Vuole spendere due parole su questo progetto benefico?

L’amicizia con Innocente Foglio, poeta disabile, ha favorito la messa a punto di “Scivolart” un’iniziativa che unisce l’arte al sociale.Chiediamo a 100 artisti  italiani e stranieri di progettare uno scivolo artistico realizzato su carta. Il risultato di tutti gli elaborati verrà presentato in tardo autunno in una prestigiosa sede espositiva del Piemonte.Sarà indetta un’asta per finanziare la realizzazione di almeno uno scivolo da donare per rendere accessibile l’entrata dei disabili in una struttura pubblica

Ultima domanda  di rito nel nostro spazio: Che cos’è l’arte per Alberto Bongini ?

L’arte per me ha una componente fortemente etica, intendo porgermi per andare incontro a sentimenti che io reputo primari e che di conseguenza mi facciano percepire di essere stato “accolto”

Ringraziandola ricordo ai nostri lettori la sua pagina face book https://www.facebook.com/pages/Alberto-Bongini/165894730142423?sk=info

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Vittoria Salati
    Lug 03, 2013 @ 10:02:31

    Molto interessante sia la tecnica che la personalità dell’artista. Il risultato è sorprendente, armonioso , elegante e MOLTO BELLO !!! complimenti Vittoria Salati

    Rispondi

  2. Enzo Di Giovanni
    Lug 15, 2013 @ 09:29:10

    Complimenti Alberto e Monica vi ringrazio e vi auguro tanti successi e notorietà !!!!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

iriseperiplo.wordpress.com/

Tutte le mie recensioni, ricette e letture

Leggendo a Bari

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri”

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Habla italiano

Recursos para aprender italiano online

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

PresuntiOpposti

Chi legge vive due volte...

favolesvelte

Il mio mondo è fatto di disegni e fotografie, filastrocche, poesie e racconti che invento per gli adulti e per i bambini - Favolesvelte è anche un libro edito da Golem Edizioni, nato dalle 365 storie in 365 giorni pubblicate in questo blog nel corso del 2014 - Spot stories of a psychotherapist/Valeria Bianchi Mian - Licenza Creative Commons FAVOLESVELTE - SPOT STORIES di Valeria Bianchi Mian è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

I piaceri della lettura

Leggere è come vivere decine e decine di altre vite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: