SCOPRIAMO L’ARTISTA… CON NOI ROSSANA LOZZIO

 

Iniziamo questa nuova rubrica dedicata agli artisti del nostro bel paese

 Scopriamo l’artista spazio e dedicato agli artisti di vario genere  che si racconteranno per noi in queste righe

Inaugura questo  nuovo spazio la scrittrice  Rossana Lozzio

 “Image

Intervista a cura di Monica Pasero

Premetto gentilissima Rossana che sei la prima persona che io intervisto in vita mia e  ti ringrazio  in anticipo  per la tua cortesia e  comprensione

 Leggendo la tua biografia non posso che partire complimentandomi per le tue innumerevoli pubblicazioni ed impegni  nel settore editoriale

 La prima domanda che mi sorge spontanea di farti è  questa:

Cosa ti ha spinta ad intraprendere la strada della scrittura? Una riflessione tua personale su cos’è per te scrivere ?

 Intanto, grazie di cuore a te, cara Monica!

La strada della scrittura è stata da me intrapresa praticamente dal momento in cui ho cominciato a capire che cosa significava e quanto mi rendeva felice, quando mi portava via con sé, ogni volta che mi cimentavo nel creare un racconto, nel mettere nero su bianco i miei semplici pensieri… insomma, credo che la sola riflessione che possa fare su cosa rappresenti per me la scrittura sia questa: mi rende felice!

Riflessione condivisibile la tua, ora toglimi una curiosità Quando si inizia a scrivere  per esperienza mia personale si passano sempre  due fasi una, quella dell’entusiasmo, del sogno che cresce; poi quella  dello sconforto, quando senti che non puoi farcela,il famoso “blocco dello scrittore“.  Anche tu hai  passato questa   fase  e se si come l’ hai superata ?

Io passo la fase del famoso “blocco dello scrittore” ogni volta che finisco di scrivere un romanzo e già spero di cimentarmi nel prossimo… ma l’ispirazione non arriva a comando! Così, attendo… semplicemente, attendo che ritorni e quando meno me lo aspetto, succede e meraviglia delle meraviglie, ricomincio!

Interessante! questo indica una grande ispirazione per tutta la stesura del libro. Vedendo  tra le tue case editrici la Boopen Edizioni mi viene da chiederti Quale particolarità ti ha  spinto a sceglierla per due delle tue pubblicazioni ?

Il fatto che si trattasse di un editore online, on demand. Che significa? Intanto che non mi avrebbe chiesto denaro (come ahimé, spesso succede con gli editori tradizionali…) e poi, che mi avrebbe fatto sentire piuttosto libera di decidere su tutto ciò che sarebbe accaduto per la promozione. Auto pubblicarsi, insomma, non è poi così male!

Lo penso pure io!  Sappiamo bene che il mondo editoriale è pieno d’insidie! Quale consiglio daresti ai giovani  esordienti  che s’affacciano in questa nuova realtà, affinché non caschino in mani sbagliate ?

Di stare attenti, a partire da quando scelgono a chi inviare i loro manoscritti. Una buona ricerca, anche se può sembrare noiosa e difficoltosa, è la base sulla quale costruire un percorso che possa essere migliore possibile. Quando, successivamente, arriveranno le proposte dagli editori, suggerirei di leggere attentamente i contratti e di vagliarli con altrettanta cura.

In bocca al lupo!

Ottimo consiglio Rossana! Vedo che gestisci la pagina di Alberto Fortis; ti  andrebbe di raccontarci come è nata questa amicizia  tra di voi?

Io e Alberto ci siamo conosciuti alla presentazione milanese de “Le ali di un angelo”, nel 2009. Avevo scritto quel romanzo dopo averlo incontrato come fan, prima ad un concerto e poi al raduno dei suoi ammiratori a Jesolo, avvenuti l’anno prima. Il personaggio maschile della storia mi fu fortemente ispirato da lui e dalla sua spiritualità e così, gli dedicai il romanzo e lo invitai alla presentazione. Lui fu così gentile da accettare e il giorno seguente, mi fece sapere che avrebbe gradito collaborassi con il suo team di lavoro di allora. In seguito, ho avuto modo di curare la sua biografia (insieme a Maurizio Parietti) ed è nata un’amicizia che – anche se la frequentazione non è assidua, per ovvi motivi legati ai reciproci molteplici impegni… – dura tutt’oggi.

Fantastica! Questa unione d’ amicizia e arte.Come tutti gli scrittori, anche tu immagino abbi un’ opera particolare alla quale sia  più legata e se sì perchè?

Si dice sempre che le creature si amano tutte, indistintamente ma sebbene sia vero, nel senso che, come i figli, sono state tutte partorite dal cuore e dall’anima, in realtà io sento di essere infinitamente legata a “Fino alla fine”, il primo romanzo pubblicato nel 2005. Perché? Per una serie di motivi personali e soprattutto, perché Amber Rose Hamill, la protagonista femminile della storia, mi assomiglia in maniera sconcertante!

Bene ! Sono giunta alla mia ultima domanda su il tuo ultimo romanzo “Una favola per Asia” il quale ha partecipato   al Concorso “Da donna a donna”,  vincendolo.  Una grande bella soddisfazione per te!  Vuoi raccontarci un po’di questo tuo ultimo impegno letterario?

Partecipai al concorso dopo averlo scoperto per caso, molto attratta dal tema che proponeva e cioè, la donna nel sociale, in famiglia… che bello, mi sono detta, un tema dedicato al magico mondo femminile! Così, ho rispolverato uno dei tanti romanzi chiusi nel cassetto e dopo averlo riletto ed aggiustato, l’ho spedito, seguendo un istinto che devo ammettere, considerato l’esito finale, è stato saggio!

Il premio è stato la pubblicazione con Edizioni Miele, che aveva indetto il concorso e a gennaio di quest’anno, dopo soli sei mesi, “Una favola per Asia” ha visto la luce!

Sono molto soddisfatta anche della copertina che è stata creata per me da un carissimo amico, Maurizio Parietti, autore degli scatti fotografici fra i quali abbiamo poi scelto quello che è stato trasformato nella copertina e che ritrae la mia bellissima nipotina, Camilla.Sono intenta a promuoverlo, dopo Milano, andrò a Torino e poi, chissà… nel frattempo,   continuo a scrivere. Perché, quando scrivo… sono felice!Image

Grazie  Rossana di aver partecipato e aver condiviso con me e i nostri lettori una parte della tua storia.

Ai nostri lettori consiglio di  visitare il tuo sito internet:

http://www.roxieplace.com

e la tua  Pagina Facebook:

 http://www.facebook.com/pages/Rossana-Lozzio/64907401416

 

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Roxie
    Mar 20, 2013 @ 07:47:51

    Grazie di cuore!

    Rispondi

  2. anna maria calvi
    Mar 20, 2013 @ 21:23:50

    complimenti, molto interessante,mi farebbe piacere partecipare ad una tua intervista ciao Anna Maria

    Rispondi

  3. Monica Pasero
    Mar 21, 2013 @ 08:25:32

    Grazie Anna Maria Calvi contatta me o Riccardo Mainetti tramite facebook o alle nostre mail monicascrittrice1973@gmail.com o libridiriccardino@gmail .com

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Francesca Giuliani

Servizi editoriali: correzione di bozze, editing testuale, impaginazione, copywriting e creazione di sinossi.

Viviana Rizzo

Aspirante scrittrice di cronache nascoste

La lepre e il cerchio

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

erigibbi

recensioni libri, rubriche libresche e book news

Pink Magazine Italia

The Pink Side of Life

Fall in "Books"

Innamorarsi dei libri giorno dopo giorno.

leggererecensire

L'unica cosa certa è che non c'è nulla di certo!

Literary Legacies

Walking in the footsteps of great writers

Francy and Alex Translation

Translation, Editing and Promotion of M/M Romance

Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Alifyz Pires

IT Professional & Software Developer

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

Annalisa Caravante

Il buio, se lo sai osservare, può mostrarti cose che la luce non ti fa vedere, come le stelle

Noi nonne

"Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore" (Porfirio)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: